Campeggiare sulla Grande Muraglia cinese senza folle

campeggiare sulla grande muraglia da soli

La Grande Muraglia cinese è, giustamente, uno dei luoghi più famosi al mondo, inserito tra le Sette Meraviglie del Mondo per i paesaggi incredibili che attraversa nei suoi 8.000km e passa di lunghezza, arrampicandosi su montagne e attraversando fiumi lungo il suo passaggio. E il modo migliore di goderseli è indubbiamente campeggiare sulla Grande Muraglia, godendosi in silenzio il sole che tramonta e poi sorge su di essa.

Ma non è così facile. Come è ovvio, praticamente ogni turista in Cina vuole vederla. Non solo i turisti stranieri, ma anche quelli Cinesi. Centinaia di migliaia di persone ogni giorno si riversano su questa attrazione, scarrozzate da bus di linea, pronte a pagare il biglietto e a farsi un selfie su quelle antiche mura oggi completamente restaurate. E’ possibile evitare tutto questo e andare a campeggiare sulla Grande Muraglia godendosela in completa solitudine?

Sì, è possibile, e non è nemmeno così difficile! Nonostante l’intera muraglia sia lunga più di 8.000km e costeggi praticamente tutto il bordo settentrionale della Cina, la maggior parte delle persone si riversano quotidianamente su due o tre tratti di muro restaurati e a pagamento vicino a Pechino.

grande muraglia chiusa

Questo per vari motivi: da un lato la maggior parte di essa è ormai impraticabile dopo secoli di abbandono, dall’altro le parti ancora in buono stato sono tendenzialmente troppo lontane da qualsiasi posto in cui un turista si troverebbe mai in Cina. Ma c’è una buona notizia: ci sono alcune parti di muro, tecnicamente chiuse al pubblico ma praticamente aperte (si trovano anche sulle guide turistiche!), non completamente restaurate ma ancora in ottimo stato, che grazie alla loro posizione un po’ più lontana dalla città di Pechino rimangono protette dal turismo di massa e bellissime nel loro aspetto un po’ più “selvaggio”.

Ecco, se il tuo sogno è campeggiare sulla Grande Muraglia e svegliarti con questo spettacolo negli occhi, questi sono i posti in cui vuoi andare.

Ma prima vediamo dove invece NON vuoi assolutamente andare.

 

I posti più turistici e affollati della Grande Muraglia cinese

I tratti più vicini a Pechino, quelli che troverai pubblicizzati in tutti gli ostelli e in cui il costo del biglietto è più alto, sono i tratti in cui vorrai evitare con tutte le vostre forze di andare, a meno di non volerti trovare davanti a questo:

Turisti sulla grande muraglia
REUTERS/Stringer (CHINA)

Ok, va bene, stiamo un po’ esagerando (a meno che non ti trovi in Cina a ottobre per la festa di Metà Autunno, che è quando questa foto è stata scattata), ma sicuramente ti troverai a dover condividere lo spettacolo della Grande Muraglia con frotte di turisti se andrai a:

  • Badaling
  • Mutianyu
  • Juyongguan

Segnati questi nomi e ricorda: se te li propongono scappa, scappa più lontano che puoi! 😛

I tratti meno turistici e più affascinanti della Grande Muraglia Cinese

Grande muraglia da soli

Per fortuna trovare qualcosa di diverso non è difficile, e di seguito seguono alcune sezioni meno turistiche ma pur sempre vicine a Pechino che si possono visitare:

  • Jinshanling e Simatai, due tratti distinti ma collegati tra loro e percorribili in più giorni
  • Gubeikou, un tratto piuttosto selvaggio descritto nel dettaglio dal blog ViaggiareLontano
  • Zhuangdaokou

 

Campeggiare sulla Grande Muraglia: dove, come e soprattutto…si può?

Se vuoi campeggiare sulla Grande Muraglia come abbiamo fatto noi, ti raccomandiamo caldamente di andare a Zhuangdaokou (segue descrizione di come raggiungerla) o a Jinshanling, dove anche i gruppi turistici organizzano costosi tour per campeggiare sulla Grande Muraglia.

Campeggiare in Cina è un tema delicato: per quello che siamo riusciti a capire, la legge non si sbilancia sulla legalità o meno della cosa, per cui è assolutamente fattibile a patto di non attirare l’attenzione su di sé e di spingere quindi qualche locale ad allertare le forze dell’ordine. Il motivo per cui, in questo caso, potrebbero esserci rogne, è solo che per la legge cinese i turisti devono essere registrati per ogni notte che passano sul suolo cinese. Ovviamente questo è vero solo in teoria, perché se stai a casa di amici o dormi in treno, per esempio, non ti registrerai da nessuna parte e nessuno avrà qualcosa da dire. Ma è un cavillo a cui la polizia potrebbe attaccarsi. Non siamo riusciti a trovare testimonianze di persone che abbiano mai avuto problemi del genere, ma per sicurezza evita di accendere fuochi e simili, oltre ovviamente a rispettare la sacra regola dei campeggiatori: lascia il posto esattamente come lo hai trovato. E se qualcuno dovesse venire a far domande, fai il turista gnorri che non parla cinese e vattene, non avrai problemi 🙂

Zhuangdaokou vista

Tornando a noi e a come campeggiare sulla Grande Muraglia, la sezione di Zhuangdaokou dove siamo stati è perfetta per il camping perché non è molto frequentata ma non è nemmeno abbandonata, per cui la muraglia è in ottimo stato. Inoltre, per quanto alcune parti siano molto ripide, è perfettamente fattibile da fare anche con un grosso zaino sulle spalle.

Se volessi campeggiare sulla Grande Muraglia ma non avessi l’attrezzatura, è possibile unirsi a un tour organizzato che fornirà tutta l’attrezzatura per un prezzo a nostro parere un po’ alto, oppure cercare qualche negozio che affitti il tutto (qui un post molto datato con qualche nome). Non è strettamente necessaria la tenda, in quanto è possibile bivaccare dentro le torrette di vedetta con un buon sacco a pelo (le mura dovrebbero proteggere da vento e pioggia), e se dovessi affittarla apposta, ricorda che prendere una tenda con i picchetti sarebbe controproducente: non sarà facile piantarli sul duro muro! Noi abbiamo dovuto legare alla ben e meglio gli ancoraggi a rocce/piante/fantasiosi appigli.

Ricordati di portare abbastanza acqua (fa molto caldo d’estate durante il giorno), cibo (puoi comprare qualcosa al villaggio alla base della Muraglia ma è davvero poco fornito), sacchetti per l’immondizia e quant’altro. Ricordati, non lasciare traccia.

 

Come arrivare e campeggiare sulla Grande Muraglia a Zhuangdaokou

Arrivare a Zhuangdaokou non è difficile, ma non sarà neanche troppo facile soprattutto se non parli cinese. L’intera tratta non dovrebbe durare più di due ore compresi i cambi, ma abbi pazienza e non farti scoraggiare, seguendo queste indicazioni ci arriverai senza problemi (per sicurezza chiedi al tuo ostello o a qualcuno che parli la lingua di scrivere i nomi in cinese di tutte le tappe su un foglietto da mostrare agli autisti):

  • Da Pechino dovrai recarti alla stazione dei bus di Dongzhimen, da cui sarà possibile prendere il bus numero 916 al costo di 11 Yuan. Non preoccuparti della direzione, quella stazione è il punto di partenza quindi non puoi sbagliare. Non aspettare sulla strada, entra dentro la stazione e attraversala tutta, dopo il McDonalds vedrai le indicazioni per i bus tra cui anche il 916.
  • Dì all’autista o al controllore (ce n’è uno in ogni bus) che vuoi scendere a Nanhuayuan Sanqu, solitamente sono molto carini e si ricordano di te (siedigli vicino) e ti indicano dove scendere anche se non parlano inglese.
  • Sceso dal bus, prosegui sulla strada e supera un grosso incrocio. Dopo circa 200 metri, nella stessa direzione in cui andava il vostro autobus, c’è una fermata. Da lì dovrai aspettare l’autobus H21 e prenderlo. Non preoccuparti se sulla fermata ci sono scritti altri bus (tra cui anche uno con la H che però non è il tuo numero), è la fermata giusta e ne avrai la conferma quando vedrai che molti autobus si fermano lì anche se non sono dichiarati dalla fermata! Noi abbiamo aspetto quasi 40 minuti, quindi armati di santa pazienza e ignora i vari tassisti abusivi che cercano di dirti che l’autobus che aspetti non esiste e a convincerti a salire con loro. Sanno essere molto insistenti e convincenti, campano di questo. Ma l’H21 ti costerà 8 Yuan contro i 100 che ti propongono loro!
  • di nuovo spiega all’autista o al controllore che vuoi scendere a Zhuangdaokou e goditi la corsa. Lungo la strada vedrai una Cina rurale che pochi turisti vedono e scorci di Grande Muraglia che si arrampica sulle montagne circostanti (la strada per tornare è la stessa ovviamente, e pare che l’ultimo autobus sia alle 19).

come arrivare a Zhuangdaokou

  • l’autobus vi lascerà davanti a un grosso albero, proprio prima di un ponte su un piccolo fiume, dove probabilmente molti cinesi staranno giocando a carte. Puoi comprare acqua e qualcosa da mangiare al negozio 100 metri prima, nel villaggio, ed eventualmente, se non vuoi campeggiare sulla Grande Muraglia ma vuoi dormire lì, chiedere ai locali quanto costa un letto per la notte: ci hanno fatto più volte gesto di dormire da loro quindi sono attrezzati.
  • E’ ora di iniziare la salita verso la muraglia! Prendi la strada a destra del grande albero in salita e prosegui fino al gruppo di case. Troverai un incrocio in cui sembrerà di dover proseguire dritti, perché la strada in salita sulla destra sembra un vicolo cieco ed è piena d’acqua (almeno quando siamo passati noi), e invece devi salire proprio lì. Un occhio esperto noterà anche una sbiadita freccia rossa disegnata per terra chissà quanti anni fa. Ti sarà chiaro dopo pochi metri, quando sulla sinistra troverai un murales rappresentante la muraglia.
  • Continua a salire lungo la strada, dove potrai rinfrescarti con il ruscello che l’attraversa, fino a che non ti troverai davanti il muro: ci sei, ce l’hai fatta!!!
  • un sentiero sulla destra ti farà salire sulla Muraglia, passando davanti ad un’ex torretta dei biglietti ormai abbandonata e piena di immondizia (ecco, non contribuire a quello schifo per piacere). Potresti incontrare un vecchietto con una divisa sgualcita che ti chiede dei soldi, probabilmente è un abitante del villaggio che cerca di lucrare su di te, ma dal momento che vi chiede solo 5 Yuan puoi anche darglieli.
  • arrivato sulla Muraglia, ti troverai sulla sinistra una ripida scala e sulla destra un’altrettanto ripida salita. Prendi verso destra e…buona camminata!

vista Zhuangdaokou

Il punto in cui ti troverai è all’incirca questo:

Potrai camminare per circa 2/3 ore verso destra, a seconda di quanto spesso ti fermi a fare foto – non sappiamo cosa ci sia nell’altra direzione, ma sembra davvero molto fitta di vegetazione e impraticabile da quanto si vede dall’alto. Supererai varie torrette di guardia abbandonate e ti troverai a imprecare su tratti di muro ripidissimi (attento a non scivolare, soprattutto se umido!), ma i panorami che vedrai ne varranno totalmente la pena! E, almeno in settimana, sarai probabilmente solo…noi siamo stati lì un giorno infrasettimanale d’agosto e abbiamo incontrato forse 5 persone in due giorni.

Il punto più bello e panoramico è ovviamente quello più in alto, a cui arriverai dopo circa un’ora e mezza di saliscendi, ma è anche il più ventoso. Da lì vedrai sotto di te un lago e una diga, e dall’altra parte la Muraglia che prosegue verso l’infinito. Puoi scendere fino al lago se vuoi, ma la muraglia lì è crollata e non è possibile quindi collegarsi all’altra parte (la più famosa Huanghuacheng). Qualche metro prima del crollo vedrai però una scaletta di legno fatta in maniera molto artigianale appoggiata al muro, che con un po’ di fortuna (e fiducia) ti permetterà di scendere a terra, in caso volessi andare a vedere la cascata o anche proseguire sull’altra parte di muro.

Campeggiare sulla grande muraglia

Non ti resta che piantare la tenda o trovare il posto per campeggiare sulla Grande Muraglia ora: goditi il silenzio, la solitudine, la natura. Immedesimati nei soldati che presidiavano quelle antiche mura secoli fa, nell’opera umana più maestosa mai costruita. Immaginati gli astronauti che la vedono dallo spazio, con te sopra. E soprattutto immortala questo spettacolo solitario con tante fantastiche foto in cui non ci saranno protagonisti indesiderati!

 

Speriamo questa guida ti sia utile, se avessi ancora qualche dubbio siamo a disposizione per aiutarti a campeggiare sulla Grande Muraglia!

Hai intenzione di vivere quest’esperienza o conosci qualcuno che vorrebbe? Condividi questo articolo sui tuoi social, ne saremo felici 🙂

 

Un abbraccio,
Marco e Ilaria

More from Ilaria Cazziol

4 cose da fare vicino a Guilin per amanti dell’avventura

La Cina per molti è rappresentata dalle grandi città piene di gente,...
Read More

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *