Coaching per cambiare vita: ecco i passi del cambiamento

coaching per cambiare vita

Ci sono momenti in cui il desiderio di un cambiare una vita che non sentiamo più nostra diventa un bisogno quasi fisiologico: sentiamo insoddisfazione e frustrazione ristagnare nelle vene, vediamo davanti a noi le possibilità dell’esistenza, ma ci sembra di essere incapaci di coglierle.
Magari abbiamo anche tante idee, ma sono troppo confuse per poter confluire in un piano sensato.

Così iniziamo a pensare ad un viaggio solo andata.

Dovremmo strutturarlo come un percorso di crescita: una “scusa” per lasciare una relazione tossica, un lavoro che odiamo, una città che ci sta stretta, creando al suo posto qualcosa di migliore e più adatto a noi (che è quello che spieghiamo nella nostra Guida al viaggio a Lungo Termine).

Ma quando siamo i preda alla confusione, spesso diventa una sterile via di fuga, che rischia di lasciarci con meno prospettive ancora di prima.

Hai presente di cosa parlo, vero? In quei momenti, vorremmo che esistesse una formula magica, una sorta di programma matematico in cui inserisci le variabili ed esce la soluzione adatta.
Purtroppo non esiste niente di simile.

Quello che esiste però è il coaching: per cambiare vita a volte abbiamo bisogno di un percorso, di uno schema che solo uno sguardo esterno può dare. Di una guida, a tutti gli effetti.

Perché molto spesso abbiamo già le risposte di cui necessitiamo, ma la nostra mente è bravissima ad agitarsi e a creare un gran polverone che finisce per non farci più scorgere la strada. In quei momenti, uno sguardo esterno può intravedere più facilmente nel caos quell’ordine che non riusciamo più a trovare.

Ecco perché ho chiesto a Stefania, counselor e coach professionista, di parlarci di coaching e di cambio vita: per aiutare chi ne sente il bisogno a scoprire quei passi che guidano il cambiamento. Quel cambiamento che non vuole essere una fuga ma una ricerca.

 


stefania panelli coachingHo provato sulla mia pelle la complessità di un cambio vita radicale, e i benefici incredibili che le tecniche di coaching possono portare in questo senso.

Fino a qualche tempo fa, lavoravo da 14 anni in uno studio legale: il lavoro mi piaceva, ma a un certo punto i rapporti con il mio capo hanno iniziato a deteriorarsi. Un pezzo alla volta, quello che prima era semplice è diventato brutto e complicato.

Il risultato è che la domenica pomeriggio cominciavo ad andare in ansia all’idea che il giorno dopo dovevo tornare in ufficio, il fine settimana e le ferie non mi bastavano più per riposarmi, ero sempre di malumore. Poi ho cominciato a dormire male, a svegliarmi col cuore a mille… In poche parole: stavo arrivando al limite.

Sapevo che dovevo fare qualcosa, ma non sapevo cosa. E’ stato un percorso lungo, e a un certo punto ho scelto di farmi aiutare da una professionista per comprendermi meglio. Così, alla fine, sono arrivata a sentirmi forte abbastanza per…il grande salto.
Ho lasciato il posto fisso, ho ricominciato a studiare per costruirmi una professione che mi facesse sentire bene, non solo economicamente ma anche con me stessa – quella di coach, appunto. E se avessi saputo allora ciò che so adesso, incluso i passi del cambiamento di cui voglio parlarti in questo articolo, sarebbe stato molto più facile. 

 

Ma posso immaginare come ti senti tu, perché ci sono passata anche io. Mi ricordo benissimo il vortice di emozioni che mi agitava, le nottate a rimuginare, i conti per capire quanto sarebbero durati i soldi che avevo… Proprio perché mi ricordo benissimo tutto questo, ti vorrei parlare di alcune cose che avrei tanto voluto che qualcuno mi dicesse 5 o 6 anni fa.

 

La paura è positiva: pillole di coaching per cambiare vita

Facciamo un piccolo passo indietro: quando cominci a pensare seriamente di cambiare (e specialmente un cambiamento strutturale, che coinvolge tutti gli aspetti della tua vita), di solito arrivano di corsa due amiche che siamo abituati a considerare poco carine: la confusione e la paura.

 

È normale, perché quando affronti il cambiamento significa che in te c’è una parte nuova che sta emergendo: è tenera come una piantina e ha tanta, tanta voglia di crescere. Ma c’è sempre anche la parte vecchia che vuole stare lì, bella forte e piantata in terra.

In quel momento di transizione, il vecchio e il nuovo ti fanno andare in crash il sistema e tu resti lì, nel limbo.

Di fatto, siamo programmati per resistere al cambiamento. Dunque se ti senti confuso, prima di tutto ricordati che è perfettamente normale e che non sei tu sbagliato, poi festeggia perché significa che in te ci sono parti nuove che vengono a galla.

step del cambiamento

Ti invito ad ascoltarti:

  • cosa ti rende confuso?
  • Quali sono le varie opzioni che ti girano in testa?

È un’ottima idea prendere carta e penna e cominciare a scrivere tutto. Facendolo potresti accorgerti che, oltre che confuso, sei anche impaurito.

 

La paura ti protegge dal cambiamento, è lo scudo che il vecchio te alza per difendersi dal nuovo che vuole farlo uscire dalla zona di comfort. Potresti aver paura di fare una scelta sbagliata, di non essere capace, di non avere soldi, di essere giudicato dagli altri…

Quello che voglio dirti è che è tutto ok.

La paura è tua amica, ti chiede solo di essere ascoltata.

Riprendi la tua penna e scrivi tutto ciò di cui hai paura, poi osserva bene:

  • di chi sono le voci che ti mandano questi messaggi spaventosi?

Non tutte le paure non sono roba nostra, alcune vengono dalle persone importanti della nostra vita. Quelle che non sono tue, lasciale andare. Sulle altre, lavoraci ascoltando quello che di buono per te vogliono dirti.

 

Passo 1 di coaching del cambiamento: scrivi liberamente tutte le opzioni che ti girano vorticosamente in testa, e le cose che ti fanno paura di ciascuna

 

Non aver paura di sognare il tuo cambio vita in grande

Ora che hai fatto pace con la confusione e la paura e hai preso la decisione di cambiare, di sentirti libero, di dare un significato nuovo alla tua esistenza, è il momento di sognare

  • Cosa vuoi davvero?
  • Perché è importante per te?
  • Come ti sentirai quando avrai cambiato la tua vita?
  • Cosa ti dirai? Ci sarà qualcuno insieme a te, e cosa ti dirà?
  • Come sarà la tua giornata ideale? 

 

Visualizza ogni cosa. Scrivi, entra nel dettaglio, ascolta le tue emozioni mentre lo fai.
Queste risposte sono importanti perché è da qui che attingerai l’energia necessaria per mettere in pratica il cambiamento. Ed è importante scriverle affinché tu possa rileggerle ogni volta che ne sentirai il bisogno.

Passo 2 di coaching del cambiamento: visualizza ciò che desideri raggiungere e interrogati su come farlo. Scrivi tutto.

scrivi le tue paure

Crea il piano del tuo cambiamento

Dopo aver descritto il tuo sogno nei minimi dettagli, occorre un vero e proprio piano d’azione affinché il sogno diventi realtà. Quindi apri una nuova pagina del tuo quaderno, e comincia a scrivere:

  • quali azioni devi fare per trasformare il tuo progetto in realtà?
  • Quali informazioni devi avere e dove puoi trovarle?
  • Ti serve un aiuto esterno?
  • Ti servono nuove competenze?
  • Immaginati tra due anni, quando avrai raggiunto tutto quello che desideri e guardati indietro: che passi hai fatto? Quali imprevisti hai avuto e come li hai risolti? 

 

Dalle risposte a queste domande puoi ricavare uno strumento straordinario: la to-do list del tuo cambio vita. I passaggi da affrontare, i dettagli da definire, dando le conseguenti priorità e scomponendo le azioni più corpose in micro azioni.

Il tutto dovrà essere correlato di chiare scadenze, che riporterai nel tuo calendario.

Passo 3 di coaching del cambiamento: Fai confluire i primi due punto in un elenco ragionato di azioni e scadenze, per dare vita a una to-do list.

 

Ed ecco fatto, il tuo piano d’azione è pronto! Non ti resta che iniziare dal primo, piccolo passo.

 

 

Un abbraccio, 

Stefania Panelli – Life Coach

 

Se senti di aver bisogno di aiuto a imboccare la via dei tuoi obiettivi, lasciaci un commento qui sotto.
Oppure contattami e fammi sapere che sei un lettore di Viaggiosoloandata per organizzare una chiamata di svolta gratuita.

Written By
More from Ilaria Cazziol

Transiberiana fino a Vladivostok: costi, tempi e…ne vale la pena?

Percorrere l’intera Russia in treno, attraversando due continenti lungo la transiberiana fino...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.