Come fare belle foto (in viaggio e non): i nostri trucchi

come fare belle foto articolo

Oggi ci sentiamo un po’ tutti fotografi: ognuno con un account Instagram, una reflex tra le mani o uno smartphone fotocamera che costa quanto un computer, ci dilettiamo a scattare foto più o meno interessanti che poi tendono a rimanere parcheggiate in un hard disk.

Ma quanti si chiedono davvero come fare belle foto? Quanti hanno tentato di passare dal buon vecchio “punta e scatta” ad una formula più ragionata di fotografia, in cui si decide cosa si vuole ottenere e si lavora consapevolmente per riuscirci?

Molti, indubbiamente. Ma pochi poi ci provano davvero.

Tantissimi quando vedono il nostro profilo Instagram o le nostre foto ci chiedono come fare belle foto in maniera continuativa, non solo quando si è in viaggio, bombardati da meraviglie costanti, ma anche quando si sta a casa (visto che nell’ultimo anno i viaggi si sono ridotti molto). 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ✈️VSA🌏 FOTOAVVENTURE📸 (@viaggio.solo.andata)

 

La verità è che non è difficile. Ma non è nemmeno facile.

Ma va?! Che banalità, ti starai dicendo.

Aspetta, in realtà ho detto una cosa molto vera:

  • fare belle foto, con una fotocamera o con lo smartphone, non è affatto difficile se si conoscono le tecniche base della fotografia e le caratteristiche dell’attrezzatura che si possiede;
  • ma fare belle foto è anche difficilissimo se non si è disposti a investire (dei soldi, certo, ma soprattutto delle ENERGIE MENTALI) nella fotografia, se si scatta a caso, senza un piano, senza una volontà.

Come fare belle foto in ogni occasione? I suggerimenti di VSA

Se ci segui da un po’ sai che due cose ci appassionano veramente tanto: i viaggi e la fotografia. Tanto che di entrambe abbiamo fatto uno stile di vita e un lavoro, eccolo, il nostro viaggio solo andata

E tra tutti noi del team VSA abbiamo scattato ormai penso milioni, se non miliardi, di foto.

Quante di quelle possono essere considerate veramente “BELLE FOTO”?

Forse forse un migliaio. E quelle che sono davvero WOW come quella sotto di Marco, di quelle che fanno cadere la mascella, in grado di vincere concorsi, essere pubblicate su riviste, o esposte a una mostra fotografica…be’, saranno poche centinaia.

Holi festival reportage

Questo per dire che il primo consiglio che possiamo darti su come fare belle foto è…

Scatta tantissime foto brutte per arrivare a poche selezionate belle foto

Scatta, scatta, scatta di continuo. Ma come vedremo, scatta con passione (il motto di Marco!), scatta con intelligenza e con intenzione. Non fotografare a caso.

 

Se ti chiedi come fare belle foto devi sapere che non capitano mai per caso: è davvero raro che un fotografo tiri fuori la fotocamera, faccia una foto sola di un momento improvvisato, e con essa vinca qualche premio.

Se leggi qualche biografia di fotografi famosi scoprirai che sono tutti accomunati da una cosa fondamentale: testardaggine.

Per ottenere quelle foto che li hanno resi famosi hanno speso solitamente mesi, a volte anni, a prepararsi, a provare e riprovare, ad attendere il momento giusto…per cui, quando il momento giusto è arrivato e sono riusciti a immortalarlo, non è stata assolutamente solo fortuna!

Come diceva Henri Cartier-Bresson:

Le tue prime 10.000 fotografie sono le peggiori.

Da qui ne conseguono altre regole fondamentali:

Esci apposta a fotografare (organizza uscite o viaggi fotografici)

Non è facile uscire a fare un trekking nel weekend, quando è pieno di gente, e a mezzogiorno, quando la luce è forte e dura, e tornare a casa con foto straordinarie. 

Molto spesso dovrai avere un progetto in mente e organizzarti per uscire a scattarlo quando le condizioni sono le migliori. Per questo è difficile fare belle foto in vacanza, ed è molto più probabile tornare a casa con una serie di foto significative per i nostri ricordi ma bruttissime per i canoni fotografici!

Per fare foto belle, fotografa solo con la luce giusta 

cappadocia mongolfiere alba

La seconda regola che ne consegue è questa: se devi aspettare le condizioni giuste, nulla è più importante delle condizioni di luce!

In fondo la fotografia è luce + tempo…non puoi fare una torta composta da due ingredienti, utilizzarne uno scadente e aspettarti di ottenere un buon risultato!

La luce in fotografia ha tante caratteristiche importanti da conoscere, ma tra le più importanti ci sono quelle del CALORE e della DUREZZA: la luce adatta a scattare foto belle, salvo rari casi ben studiati, è quella dell’alba e del tramonto, quando è calda e morbida, non crea ombre nette e zone bruciate.

Se non puoi uscire negli orari giusti dovrai cercare di fare delle foto originali, che sfruttino le caratteristiche della luce forte a tuo favore, oppure, semplicemente…non fotografare!

Impara a capire quando NON fotografare

Credo che uno degli aspetti più importanti da comprendere, specialmente per un fotografo neofita, sia questo: non sempre una bella scena è una bella fotografia.

Anzi, molto spesso è proprio il contrario: specialmente nella fotografia di viaggio bisogna fare attenzione a non cadere nella trappola dell’attrazione turistica, che si rivela più spesso che non bellissima ma piena di gente, cartelli, delimitazioni, etc, e quindi impossibile da fotografare in modo decente.

Bisogna capire che ciò che vedono i nostri occhi NON è ciò che vede la fotocamera: lo sguardo umano è in grado di filtrare selettivamente alcuni elementi della scena e cogliere l’immagine nel suo complesso, mentre la fotocamera no: la fotocamera riprende tutto, inclemente e imparziale. Anche quella persona che cammina sullo sfondo, quel cestino dell’immondizia verde che non avevi notato, o la cartaccia per terra.

Anzi, nella foto finale quegli elementi di disturbo hanno la pessima abitudine di spuntare prepotentemente e attirare lo sguardo dell’osservatore!

Come si fa quindi?

Spostati, girati, abbassati, cambia prospettiva. Cerca di COSTRUIRE l’inquadratura come la vede la fotocamera, non i tuoi occhi.

E se proprio non riesci a togliere quegli elementi di disturbo dalla scena, oppure se vedi qualcosa che è evidentemente impossibile da fotografare con l’attrezzatura che hai a disposizione (ad esempio, fotografare le stelle con uno smartphone)….RINUNCIA, non scattare.

Vuoi sapere come fare foto belle? Per primo conosci e applica le regole della fotografia

Composizione fotografica regola dei terzi

Abbiamo appena detto che è fondamentale costruire la scena, l’inquadratura. In gergo tecnico, questa cosa si chiama COMPOSIZIONE, ed è fondamentale se ti chiedi come fare belle foto.

Cura la composizione

La composizione è tutto ciò che il fotografo sceglie di mostrare e non mostrare, valorizzare e nascondere, all’interno di una fotografia. È l’insieme delle decisioni prese prima di scattare, che vanno a comporre la scena e il risultato finale che la fotocamera potrà restituire sotto forma di foto.

Ormai dovresti aver capito che è il singolo elemento che maggiormente potrà impattare sul fatto che tu faccia una bella foto oppure una mediocre. Potresti scattare con lo smartphone peggiore che ci sia e ottenere una foto tecnicamente tremenda, ma se avrai composto correttamente l’immagine, scelto attentamente il soggetto, trovato una visuale particolare e originale…la tua foto avrà comunque il potenziale di sorprendere le persone.

Poi ti consiglieranno tutti di comprarti una fotocamera decente, ma questo è secondario.

Ma come si compone una foto? Ovviamente conoscendo e applicando (oppure infrangendo volontariamente) le regole base.

Studia e applica (oppure no) le regole base

In particolare, per fare belle foto inizia inserendo nelle tue inquadrature questi elementi:

  1. La regola dei terzi: dividi l’immagine in terzi e posiziona il soggetto e gli elementi fondamentali lungo le linee o agli incroci
  2. Cerca le leading lines che aiutino chi guarda a leggere l’immagine con ordine
  3. Sfrutta gli angoli, abbassati all’altezza del soggetto o utilizza altre posizioni per trasmettere messaggi specifici
  4. Gioca con il focus per mettere in evidenza alcuni elementi e sfocarne altri
  5.  Cerca i colori complementari e gioca con gli accostamenti per foto davvero emozionanti
  6. Struttura le tue foto con il layering e dai profondità inserendo vari strati come in una lasagna
  7. Sfrutta gli elementi della scena per incorniciare ulteriormente i tuoi soggetti con il framing
  8. Cerca le simmetrie e mettile in risalto utilizzando o infrangendo le regole sopra

Con queste 8 regole fotografiche (e qualcuna in più, di cui parliamo approfonditamente nel nostro corso di fotografia online gratis) applicate ai tuoi scatti scoprirai come fare belle foto sia davvero facile, almeno a livello di composizione.

Provare per credere!

Leggi il corso gratuito ora

Studia la tua attrezzatura e scopri come fare foto belle in base alle sue caratteristiche

attrezzatura per fare belle foto

Un altro aspetto fondamentale di come fare belle foto è quello tecnico: come dicevamo, una foto fatta con attrezzatura scadente ma con un’ottima composizione più comunque far voltare qualche testa e provocare emozioni.

Ma scatenerà più che altro rabbia, perché non c’è nulla di peggio di una bella foto con tanto potenziale fotografico sprecata a causa di attrezzatura di pessima qualità!

Leggiti il manuale d’uso della fotocamera

Lo so che nel 21esimo secolo può sembrare anacronistico proporre di leggersi le istruzioni di qualcosa, ma ragazzi sveglia: quello che abbiamo tra le mani oggi è un concentrato di tecnologia e sperimentazione racchiuso in pochi centimetri di metallo, plastica e vetro.

Come puoi sperare di fare belle foto con la tua fotocamera se non dedichi il giusto tempo a imparare come utilizzarne tutte le funzionalità?

Io ad esempio quando sono passata da Nikon (una vecchia DSLR che avevo sempre usato ed era quasi un’estensione del mio braccio, con funzionalità piuttosto limitate) alla mirrorless Sony mi sono letta TUTTO il manuale utente della fotocamera. E ti assicuro che è un’impresa, perché si tratta di centinaia di pagine che neanche la Divina Commedia.

Ogni mattina mentre facevo colazione mi mettevo lì, fotocamera in una mano e manuale nell’altra, e mi leggevo qualche pagina, andando ad applicare i parametri che leggevo e impostare la mia attrezzatura come piaceva a ME. 

Ed è stato un passaggio fondamentale per prendere confidenza con questo nuovo, potentissimo mezzo, e renderlo davvero adatto a ciò che mi serviva.

A questo punto potresti dirmi: “eh, ma le fotocamere non vengono più fornite con il libretto cartaceo del manuale utente“.

E hai ragione, è un vero peccato per me che amo leggere.

Ma sai che siamo nel 21esimo secolo (appunto) e online si trova tutto no?

Basta che digiti su Google: “nome e modello della tua fotocamera + user manual” (o manuale utente, se vuoi trovarlo in italiano)

Troverai le versioni PDF in varie lingue da scaricare, e volendo anche stampare.

Non ti piace leggere? Su YouTube (a proposito, qui il nostro canale) trovi anche tanti video specifici, ma sappi che non è proprio la stessa cosa.

Non abbassare la qualità in favore della quantità

Un errore che molti fanno è di smanettare con le varie impostazioni della fotocamera o dello smartphone e alla voce “qualità” non inserire il massimo valore possibile.

Certo, lo so che la fotocamera stessa ti incita ad abbassare la qualità per poter avere un numero maggiore di foto nella memory card, ma ehi…cosa compri a fare una fotocamera top di gamma se poi metti un “freno” alle sue capacità?

Piuttosto comprati una memory più ampia o svuotala più spesso!

Metti la qualità su “alta” o addirittura “altissima” in qualunque impostazione ti chieda di fare questa scelta.

Come dici? Ti chiedi dove si trovi nella tua fotocamera la sezione in cui si imposta la qualità delle foto? Be’, te l’ho detto poco sopra…lo trovi nel manuale utente!

Come fare belle foto con il cellulare

regola dei terzi smartphone

E se ti stai chiedendo come fare belle foto non con la fotocamera ma…con lo smartphone?

Guarda, io non sono una di quelle che pensano che il telefono vada demonizzato come strumento fotografico: anzi credo sinceramente che con certe attenzioni si possano fare ottime foto.

Se vuoi sapere come ottenere con il tuo smartphone foto belle degne di una reflex o quasi, leggi questo articolo che ho scritto a riguardo.

In generale, i consigli che ti posso dare per scattare belle foto con il cellulare sono questi:

  1. Scegli un buon smartphone fotocamera: oggi i telefoni top di gamma hanno molteplici fotocamere, software fotografici super intelligenti e altre diavolerie incredibili. Certo, questi telefoni costano. Ma se vuoi scattare belle foto con il telefono non puoi pretendere di farlo con un 3310!
  2. Tieni le lenti pulite: uno dei maggiori problemi della fotocamera degli smartphone è che non è quasi mai coperta, come invece capita con una fotocamera, per cui la lente è soggetta a graffi, polvere, ditate e sporcizia. Il cellulare da 1.000€ con fotocamera spaziale non potrà fare molto in quelle condizioni!
  3. Adatta le tue foto alle caratteristiche del mezzo: ricordi quando dicevo che a volte semplicemente NON si deve scattare? Bene, con lo smartphone è ancora più vero. Le fotocamere dei cellulari danno il meglio di sé in condizioni di luce buona e per scatti fermi, quindi per quanto possibile asseconda questa loro predisposizione e non pretendere di fotografare cavalli che galoppano al tramonto con il tuo cellulare, ecco.
  4. Evita di usare lo zoom digitale: oggi i migliori telefoni hanno una lente tele, ma a parte una porzione molto piccola di zoom ottico che possono fare, hanno delle ovvie limitazioni di spazio. Per cui qualunque zoom che cercherai di fare sarà digitale, e degenererà velocemente in un’immagine pixelata e poco definita.
  5. Evita anche il flash: a parte alcuni – rari- casi e modelli, il flash degli smartphone è il MALE: meglio utilizzarlo per la torcia integrata piuttosto che per le foto.
  6. Utilizza le app per foto: ti permetteranno di “potenziare” le capacità del tuo smartphone e aggiungere nuove possibilità
  7. Scatta in RAW e utilizza i preset per migliorare le foto: la bellezza delle foto con smartphone è la loro velocità. Scatti, rivedi, e sei pronto a pubblicare sui social. Ma non avere troppa fretta: se avrai la pazienza di scattare in formato RAW (ovvero quello “grezzo”, fatto per essere modificato in post produzione) e di applicare anche solo dei semplici preset con l’app gratuita di Lightroom, vedrai che cambiamento!
Clicca qui per scoprire i Preset VSA

Sforzati di essere originale, sviluppa l’occhio del fotografo

campeggiare sulla grande muraglia da soli

Un altro aspetto molto importante nella fotografia è che…come detto all’inizio, siamo diventati tutti fotografi. Sì ma siamo anche per la maggior parte fotografi mediocri e copioni, per di più

Se ci fai caso la maggior parte delle foto che si trovano online, specialmente su Instagram, sono tutte molto simili: come stile, come inquadrature, come luoghi e location.

Bisogna sforzarsi di fare qualcosa di più: di essere ORIGINALI!

Vedere lo stesso luogo con occhi diversi,  cambiare prospettiva rispetto a tutti gli altri e alle tante “foto-cartolina” che si vedono in giro, giocare con il focus, con i soggetti, con la luce, etc.

Si tratta di sviluppare quello che si chiama “Occhio del Fotografo“, che potremmo riassumere come: quella caratteristica che permette al fotografo di vedere inquadrature, non scene.

Non limitarti a scattare: per fare belle foto devi lavorare in post-produzione

Un altro aspetto importante è quello del fotoritocco, o post-produzione. Molte persone sono restie a fare questo passaggio, perché pensano che una bella foto si scatti già così, pronta e finita. Be’, sbagliano. 

La post produzione è proprio la fase in cui il fotografo può intervenire per trasmettere il proprio messaggio, per sopperire alle mancanze della fotocamera, per esaltarne i punti di forza, etc.

Non per modificare o stravolgere, ma per PRODURRE delle immagini finite dai file grezzi che la fotocamera restituisce.

Ci sono tantissimi programmi per modificare fotografie, sia per smartphone che per PC, ma il più usato dai fotografi è senza dubbio Adobe Lightroom.

Se vuoi svelare tutti i segreti di Lightroom, scopri il nostro corso Da Zero A Fotografo – Lightroom Master.

corso Lightroom Master

Scatta in manuale

L’ultimo aspetto, ma che forse dovrebbe essere il primo, è questo: ricordati che le fotocamere oggi sono molto intelligenti, e nella modalità automatica possono fare cose straordinarie (lo stesso vale per gli smartphone).

Ma…il bello sta in quella grossa M che ti fa così paura.

La modalità Manuale e le sue sorelle, le semi-automatiche, sono il vero parco giochi del fotografo.

Il luogo della fotocamera in cui si può davvero essere creativi, giocare con le luci, con i tempi, con lo sfocato, e in cui fare belle foto diventa possibile per davvero!

Non aver paura se non hai idea di come muoverti: abbiamo preparato un video apposta.

 

Come fare belle foto per Instagram

Una voce a parte va dedicata a lui: il social del momento, il luogo che ha incoronato la fotografia come mezzo del nostro tempo. Instagram.

Questo social segue regole un po’ tutte sue, nel senso che non necessariamente fare foto belle ti porterà nell’olimpo degli instagrammer e ottenere migliaia di follower.

Su Instagram contano soprattutto alcuni aspetti, quali:

  • L’unicità delle tue foto, del tuo stile
  • la coerenza tra le tue foto a livello di colori, ombre, luci, etc, per ottenere il famoso “feed omogeneo” (i preset sono molto utili, per questo)
  • Metterci la faccia, in molti casi, aiuta. A meno che tu non abbia uno stile specifico, tipo fotografia paesaggistica o naturalistica.
  • L’interazione con altri fotografi e profili simili al tuo
  • L’utilità dei tuoi post, perché checché se ne dica, anche la caption testuale su Instagram ha il suo valore!
  • La composizione, che esalti le caratteristiche della visualizzazione su questo social (ovvero foto squadrate)

In generale se vuoi scoprire come fare foto per Instagram che spaccano, ti consiglio la lettura di questo articolo.

Ultimi trucchi per fare belle foto a seconda delle situazioni

Bene, con tutto quanto hai letto finora siamo quasi pronti a uscire e a conquistare il mondo con le nostre foto. Ma ci sono alcune accortezze e trucchi per fare belle foto specifici per situazione, ovvero:

1. Come fare foto belle in viaggio

La fotografia di viaggio è il nostro grande, primo amore. Ma è anche la più difficile, quella che rientra nella categoria della street photography.

È quella in cui molto spesso è impossibile programmare gli scatti, bisogna essere pronti e fare quel che si può con ciò che ci si presenta davanti. 

Ma non dimenticare che per fare belle foto in viaggio non serve fortuna: serve occhio.

Il consiglio migliore è di allenare il proprio occhio del fotografo a vedere le scene con un potenziale, prevedere i movimenti delle persone, immaginare il momento migliore per immortalare un certo luogo…e poi, con pazienza e un po’ di inventiva, organizzarsi per portare a casa lo scatto che si desidera.

2. Come fare belle foto alle persone

La fotografia ritrattistica è un mondo a sé: ha tante caratteristiche specifiche che prevedono l’utilizzo delle regole viste sopra in modo unico.

Ricordati di posizionare l’occhio dominante al centro o su uno dei punti focali della regola dei terzi, di sfocare adeguatamente lo sfondo, e di mettere a proprio agio il soggetto.

Se ti interessa approfondire l’argomento dei foto ritratti, leggi questo articolo.

3. Foto belle da fare al mare e ai paesaggi

Nelle foto di paesaggi, specialmente quelle marittime, è fondamentale l’originalità. Certo, esistono alcuni trucchi e segreti per la fotografia di paesaggio come il bracketing o il panorama HDR, ma senza l’originalità nulla conta.

Molti si limitano ad andare nella location più bella e conosciuta, fotografata da migliaia di persone prima di loro, e fare esattamente lo stesso scatto.

Io penso che invece sia importante “fare proprie” le foto, renderle uniche con la propria mano e una nota di colore. È quello che abbiamo fatto in tanti luoghi iconici del mondo con il Progetto del Vestito Rosso, ad esempio, come quella sotto in una delle più famose spiagge di Lanzarote.

come fare belle foto al mare

Ma non serve portare dei vestiti di scena per essere originali: cambiare inquadratura, abbassarsi, spostarsi, mettersi sotto sopra……insomma qualunque modifica alla posa “standard” può fare una differenza incredibile.

Quel tramonto sul mare, per esempio…mamma mia, siamo proprio sicuri di volerlo scattare? Così, che potrebbe essere ovunque, scattato da chiunque? Forse se ci abbassiamo e prendiamo gli schizzi delle onde con il sole che le attraversa, oppure se ci posizioniamo con la fotocamera (subacquea!) a metà nell’acqua…insomma, tiriamo fuori idee originali per fare belle foto!

Se ti interessa approfondire il discorso delle foto al mare con l’effetto seta, invece, ti consiglio di leggere qui.

Conclusioni: se vuoi sapere come fare belle foto, studia!

Ormai lo avrai capito, non si sfugge. 

Se vuoi fare belle foto, belle davvero, devi studiare, provare, riprovare, scattare, sbagliare, tornare, e così via.

Ma soprattutto devi conoscere a menadito le regole della fotografia, i diversi strumenti che si utilizzano, lo modalità di scatto e quelle di post produzione…

È per questo che abbiamo creato il corso Da Zero A Fotografo.

Corso di fotografia online: scopri gratis le basi da Zero a Fotografo

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo” è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Qualunque sia il tuo punto di partenza, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Sei pronto?

SCOPRILO ORA!

Cosa ne pensi? Se questo articolo ti è stato utile non dimenticarti di condividerlo, per noi è fondamentale! E magari lasciaci un commento sotto, siamo sempre felici di leggerti!

Un abbraccio e buone foto (belle)!
Ilaria

Written By
More from Ilaria Cazziol
Partire per un viaggio solo andata è la cosa peggiore che potessi fare (ma la migliore che ho fatto)
A volte guardo indietro e mi dico: “partire per questo viaggio solo...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.