Come fare foto ai fuochi d’artificio perfette? I nostri trucchi

come fare foto ai fuochi d'artificio

Anche tu come me impazzisci per gli spettacoli pirotecnici, e non vedi l’ora che arrivi qualche festività per fotografare fuochi d’artificio a tutto spiano?

Riuscire a scattare delle belle foto ai fuochi d’artificio può regalarci delle immagini davvero splendide; i colori, le luci fiammeggianti nel cielo, le ombre di contrasto, le conseguenti emozioni ed i ricordi che queste foto possono donare a chi le guarda, rendono queste fotografie davvero speciali.

Riuscire a fotografare i fuochi d’artificio è fonte di molta felicità e di orgoglio per ogni fotografo, ma spesso anche di frustrazione e di nervosismo quando queste non vengono così come le aveva immaginate.

Quindi, se anche tu come me non vedi l’ora che ci sia il prossimo spettacolo pirotecnico per avere l’occasione di allenare il tuo talento con la fotografia, questi piccoli consigli potrebbero forse fare al caso tuo.

1. Cerca il luogo ideale per le tue foto ai fuochi d’artificio

fuochi d'artificio riflessi

Prima di tutto, la cosa migliore da fare sarebbe quella di trovare un luogo adatto per scattare le tue foto, la bellezza del paesaggio attorno allo spettacolo potrebbe essere proprio l’elemento di svolta e la soluzione per risolvere tutti i tuoi problemi. Cerca quindi un luogo lontano dalla massa delle persone, magari con qualche scorcio mozzafiato.

Nella ricerca del luogo ideale, tieni anche a mente in che direzione soffierà il vento quella sera, poiché il fumo prodotto dai fuochi d’artificio potrebbe rovinare le tue fotografie.

Il luogo ideale per le tue foto normalmente lo trovi in una posizione sopraelevata, lontano appunto dalle persone accorse a vedere lo spettacolo. 

Cerca anche di sfruttare il paesaggio al meglio nelle tue foto ai fuochi d’artificio; c’è un lago o il mare vicino? Ottimo per poter giocare con i riflessi, con le luci ed i colori.

Da dove fotografare i fuochi d’artificio al meglio?

È presente una montagna? O ci sono alcune persone? Le sagome di queste figure, in contrasto con la brillantezza dei fuochi, potrebbero davvero rendere magiche le tue foto.

Lo spettacolo si svolge in una grande città? Utilizza una composizione più orizzontale per sfruttare al meglio la modalità panoramica ed esaltare lo skyline cittadino

2. Attrezzatura per fotografare i fuochi d’artificio: di cosa hai bisogno

foto fuochi d'artificio

Bene, ora che il posto è trovato, vediamo quale attrezzatura risulta essere necessaria per la tua sessione fotografica.

  • Ricordati innanzitutto la fotocamera (chi lo avrebbe mai detto, vero?). 

 

  • Se disponi di un treppiede portalo con te, questo strumento può essere di fondamentale aiuto visti i tempi prolungati di scatto per immortalare uno spettacolo pirotecnico e per poter stabilizzare la fotocamera con più precisione. Le vibrazioni della fotocamera che vengono generate dallo scatto sono spesso ciò che rovina il risultato di un ottimo set fotografico.
    Se non disponi di un treppiede, dovrai ingegnarti con gli oggetti e gli elementi del paesaggio: un muretto su cui appoggiare la fotocamera e qualche sasso per orientarla verso il cielo ti saranno d’aiuto, ma non potranno certo garantirti la stabilità di un treppiede professionale.

 

  • Se possiedi il telecomandino per lo scatto da remoto (oppure l’app per lo smartphone, cosa presente per la maggior parte delle fotocamere nuove), il tuo lavoro ne gioverà sicuramente. Il telecomando permette non solo di utilizzare al meglio la modalità Bulb (ne parleremo tra poco) ma eviterai così di creare micromosso nelle foto per movimenti non voluti della fotocamera. 
    Se non possiedi il telecomando, ti consiglio di impostare lo scatto ritardato di un paio di secondi, così da non muovere la fotocamera premendo il pulsante.

Per quanto riguarda la scelta della lente, dipende dall’effetto che vuoi ottenere.

  • Un teleobiettivo può risultare assolutamente utile per esaltare i dettagli e le particolarità dei fuochi più lontani, 
  • invece un obiettivo grandangolare può rendere le tue foto ancora più magiche comprendendo buna parte del paesaggio.

 

3. Impostazioni: come impostare la fotocamera per i fuochi d’artificio

Luogo trovato, attrezzatura recuperata e fotocamera posizionata. Adesso cerchiamo di capire come impostare la fotocamera per ottenere il meglio dalle tue fotografie dei fuochi d’artificio.

Come fotografare i fuochi d’artificio? In manuale, of course

 

Per quanto riguarda l’apertura del diaframma, ti consiglio di utilizzare F/11, in modo da ottenere una profondità di campo elevata.

Se vuoi sviluppare delle foto dei fuochi d’artificio nitide con i colori splendenti, dovresti tenere gli ISO al minimo, almeno per iniziare (puoi sempre aumentarli dopo i primi scatti). I fuochi infatti sono molto luminosi mentre il resto del paesaggio rimane essenzialmente nell’oscurità, tenere gli ISO bassi tenderà ad evitare il fastidioso rumore digitale.

Quanti secondi servono per fotografare i fuochi d’artificio?

Per quanto riguarda i tempi di esposizione, devi sapere che sono estremamente importanti da tenere a mente e da impostare correttamente per ottenere delle meravigliose immagini dei fuochi d’artificio. Puoi cominciare a fare delle prove con foto di 3-4 secondi, ed eventualmente modificare i parametri di conseguenza; ovviamente fai dei test prima dell’esplosione del fuoco d’artificio per capire se con questa esposizione riesci a creare delle foto di tuo gradimento. 

Se qualcosa non ti dovesse piacere dopo le prime foto, se l’immagine dei fuochi d’artificio risultasse ad esempio troppo scura o troppo chiara, o se non fosse completamente a fuoco, hai tutto il tempo per modificare le impostazioni.

Consiglio PRO

Ricordati di disattivare la stabilizzazione della lente, se usi il cavalletto: potrebbe involontariamente inserire del micromosso cercando di compensare dei movimenti che invece non ci sono

 

Fotografare in modalità BULB i fuochi d’artificio

fuochi d'artificio come fotografare

Se la tua fotocamera dispone della modalità Bulb sarebbe davvero l’ideale per le tue foto ai fuochi d’artificio: ti semplificherà sicuramente il lavoro poiché in questo caso avrai il controllo dell’apertura del diaframma e della sensibilità ISO, tenendo semplicemente schiacciato il pulsante di scatto (o il telecomando) per il tempo che ritieni necessario far durare l’esposizione.

Questa modalità si trova solitamente come ultimo “step” di velocità dell’otturatore, quando ti sposti su tempi sempre più lenti.

L’otturatore rimarrà così aperto per tutto il tempo in cui schiaccerai il pulsante, e tutto quello che la tua fotocamera “vede” in quel lasso di tempo verrà impresso sulla tua fotografia.

Ovviamente questa modalità è quasi impossibile da utilizzare senza un telecomando, ma se vuoi provarci ugualmente il mio consiglio è: non staccare il dito dal pulsante fintanto che viene scattata la foto.

Creeresti quasi sicuramente delle vibrazioni. Al contrario se hai mano ferma, un buon treppiede e la fotocamera è molto stabile, puoi provare a scattare in Bulb continuando a stare sul pulsante per tutto il tempo.

Come mettere a fuoco i fuochi d’artificio?

Arrivando alla messa a fuoco, ovviamente il discorso cambia da fotocamera a fotocamera. Se la tua lo permette, metti a fuoco manualmente all’infinito, questo ti darà un aiuto enorme per creare delle splendide foto dei fuochi d’artificio. 

Se non potessi procedere così, potresti provare ad usare la messa a fuoco automatica quando esplode un fuoco. Controlla poi il risultato ed attiva la messa a fuoco manuale per poi bloccarla. Così facendo, le tue foto dei fuochi d’artificio dovrebbero risultare completamente a fuoco.

Fai attenzione però, se fai modifiche alla focale dovrai ripetere tutto il procedimento da capo.

 

I nostri consigli per le tue foto ai fuochi d’artificio: tempismo e anticipazione

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ✈️VSA🌏 FOTOAVVENTURE📸 (@viaggio.solo.andata)

 

Come in tutte le foto ottenute da oggetti in movimento, la chiave di tutto risiede nel tempismo. I fuochi d’artificio sono immediati, l’esplosione è rapida ed è spesso difficile cogliere il momento giusto per scattare.

Ottenere foto nitide e perfette come quella sopra, che il nostro Nicola ha scattato a Sydney, è un’impresa!

Cerca quindi di anticipare l’esplosione dei fuochi, anticipa di poco lo scatto della fotocamera per riuscire a riprendere tutta la scia e lo scoppio finale. In ogni caso, gli spettacoli pirotecnici sono relativamente lunghi quindi utilizza i primi fuochi come prova. 

Il nostro consiglio per delle foto ai fuochi d’artificio perfette è quello di recuperare un telecomandino per lo scatto da remoto, esso ti aiuta infatti a controllare e a gestire in modo più efficace il momento dello scatto.

E in una situazione come questa dove il tempismo è tutto, un piccolo aiuto come questo sarebbe molto importante.

Ma se non ne disponi, c’è un’altra cosa importante che puoi fare: imposta la modalità autoscatto e fai partire qualche secondo prima la camera, così facendo riuscirai ad evitare ogni movimento non voluto.

Come fare foto ai fuochi d’artificio: il nostro segreto per delle foto perfette

Ma c’è un’altra cosa importante che puoi fare per ottenere fuochi d’artificio perfetti nelle tue foto.

Hai presente quella fastidiosa nebbiolina che si crea intorno ai fuochi, dopo che questi si sono spenti? 

L’esempio qui sotto ti mostra perfettamente cosa intendo.

foto fuochi d'artificio fumo

Il cielo risulta tutto fumoso e non si vede più nitidamente il fuoco successivo.

Ecco, la stessa cosa succede anche nella tua fotocamera.

Per evitarlo il più possibile, puoi fare due cose:

  1. cercare di fotografare i primi fuochi d’artificio dell’esibizione. In questo modo il cielo sarà ancora pulito;
  2. e poi, utilizzare un cartoncino nero o altro mezzo per coprire la fotocamera.

Cosa intendo con questo consiglio? Te lo spiego subito.

Quando scatti in BULB, o comunque per parecchi secondi, la fotocamera imprimerà nel sensore tutto ciò che succede nella scena finché dura lo scatto.

Ciò significa che riprenderà anche la fase finale del fuoco d’artificio, quella in cui si spegne e rimane solo il fumo.

Per evitarlo procedi così:

  • Imposta lo scatto in Bulb o comunque di una lunga durata, tipo 30 secondi
  • Seleziona l’apertura corrispondente per non sovraesporre, gli ISO al minimo e il focus a infinito
  • Inizia lo scatto prima dell’esplosione del primo fuoco d’artificio
  • Quando questo si sta spegnendo, posiziona davanti alla lente un cartoncino nero (oppure qualsiasi altro oggetto che copra completamente la luce che entra nell’obiettivo, può essere lo stesso tappo dell’obiettivo) – ATTENZIONE: fondamentale non muovere la fotocamera nel farlo!
  • Quando il secondo fuoco d’artificio sta per scoppiare, rimuovi il cartoncino per riprenderlo
  • Posiziona nuovamente il cartoncino quando anche questo si sta esaurendo
  • E così via, continua per il numero di secondi che hai impostato nello scatto.

Consiglio PRO

Ti sconsiglio di usare il tappo della fotocamera come invece fanno in molti, perché per applicarlo finiresti quasi sicuramente per muovere la fotocamera

Piuttosto se non hai un cartoncino nero utilizza un telo, o qualsiasi oggetto scuro abbastanza grande da coprire abbondantemente l’obiettivo anche senza doverlo applicare direttamente sulla lente.

Questo trucchetto è essenziale non solo per evitare che quella fastidiosa nebbiolina si imprima nelle tue fotografie ma anche per riuscire a creare delle foto spettacolari con vari fuochi d’artificio nella stessa immagine.

Puoi infatti continuare con questo metodo finché non avrai collezionato il numero di fuochi d’artificio che desideri avere nella tua foto. 

Fai solo attenzione a non esagerare, avere troppi fuochi nella stessa immagine invece che renderla splendida potrebbe causare confusione, o potresti finire per sovraesporre gli oggetti fissi visibili nella foto.

Che ne dici? Questo sì che è un trucco per fotografare i fuochi d’artificio, vero?

 

Conclusione

Questi sono solo alcuni piccoli consigli indicativi per le tue foto ai fuochi d’artificio. Ovviamente ogni situazione è differente, le luci sono sempre differenti e ogni spettacolo pirotecnico si sviluppa in modo diverso, quindi cerca di considerare questi consigli come linee guida generali ed utilizza sempre i primi scatti come prova per capire come impostare la scena nel migliore dei modi.

Con un po’ di pratica e di pazienza le tue foto dei fuochi d’artificio saranno splendide e semplicemente uniche!

 

E tu, invece? Come vengono le tue foto ai fuochi? Hai altri trucchetti e consigli da suggerire? Faccelo sapere nei commenti!

 

Un abbraccio,

Lisa

Last Updated on Dicembre 29, 2021 by Ilaria Cazziol

Written By
More from Lisa
Fotografare La Luna: Consigli Per Delle Foto Spettacolari
Eccoci qui arrivati ad una delle tappe più ambite ma anche più...
Read More
Join the Conversation

2 Comments

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.