Come scegliere una macchina fotografica in 6 passi

Soprattutto quando si sta per partire per un viaggio fotografico, la domanda da 1000 punti che tutti si fanno è: come scegliere una macchina fotografica? 

Se anche tu sei a questo bivio, non ti preoccupare, ci sono passato anche io, anzi ho anche scelto la macchina fotografica sbagliata all’inizio, errore che nel lungo termine mi è costato parecchio.

Ma questo articolo è dedicato proprio a questo, è una mini guida per fare si che tu riesca a scegliere la fotocamera che faccia al caso tuo senza commettere i miei stessi errori.

Vedremo quindi come scegliere una fotocamera facendo 6 semplici considerazioni che ti guideranno all’acquisto della soluzione che fa per te.

Iniziamo dalla prima domanda da porsi prima di acquistare una qualsiasi fotocamera ovvero: Sei un professionista (o intendi diventarlo) ?

Sei un fotografo professionista oppure un amatore?

Questa domanda è molto importante per il tuo portafoglio, perché se sei un professionista allora parliamo di attrezzatura professionale che ha un certo valore, mentre se il tuo utilizzo è puramente amatoriale, allora sicuramente non avrai bisogno di acquistare una macchina costosa dedicata al mercato dei professionisti.

Detto questo, se il tuo utilizzo non è professionale, allora puoi anche pensare di acquistare un usato per iniziare la tua carriera da fotografo.

Anzi, io se devo essere sincero la mia prima macchina fotografica l’ho acquistata proprio usata perché non potevo assolutamente permettermi di spendere soldi in macchine fotografiche (povero me, non sapevo ancora che da li a qualche anno avrei lasciato buona parte dei mie guadagni in attrezzatura fotografica). 

Ma ora passiamo alla domanda più importante che ci aiuterà sicuramente a capire come scegliere una macchina fotografica che si adatta alla nostre esigenze:

Che tipo di foto vuoi scattare e in quali circostanze?

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Who says horses can’t fly has never seen this one getting trained 🤣😍 . Chi sostiene che i #cavalli non possano volare non ha mai assistito ad una #doma nello stile del deserto 🐎👍 __________________________________________________________ 👉 Be sure to follow our adventures and share your amazing travel stories with us, tag @viaggio.solo.andata !! 👈 __________________________________________________________ @travelphotoawards_net @travelawesome @eatsleepexperience @visitjordan @in_amman @horses_.lovers @horses_forever_world @aqabatourism @travelphotoawards_net @horses @horsebalance @visitjordan @in_amman . . . . #horsephotography #horses_of_instagram #horselover #horselove #instahorse #wadirumjordan #wadirum_ #jordantraveler #middleeasttravel #beautifuldestinations #beautiful #wadirumdesert #visitjordan #bedouin #nomads #deserto #ig_Jordan #visitdesert #travel #travelblogger #viaggiosoloandata #travelblog #travelphotography #sunsettime #sand #desertmood #desertsand #travelexploring #travel.insp.daily

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

E vero che le macchine fotografiche di oggi sono molto versatili, però è importante capire in precedenza che cosa ci vorrai fare con la tua macchina fotografica e in quali contesti la andrai ad utilizzare.

Per esempio se come me scatti parecchie foto in viaggio, allora avrai bisogno di una macchina piccola e poco pesante che si sappia adattare a tutte le situazioni. 

Ma se per esempio vuoi scattare principalmente fotografia naturalistica, quindi animali in movimento, allora avrai bisogno di una fotocamera che scatti tante foto al secondo per essere sicuro di catturare sempre il momento giusto. 

Non solo, magari scatterai in situazioni di pioggia o neve quindi è bene avere una fotocamera tropicalizzata (ovvero resistente agli schizzi), che ti possa accompagnare durante i tuoi safari fotografici.

Ecco, capire quali sono le nostre esigenze ci aiuterà a capire di che fotocamera abbiamo bisogno.

E se non sai che tipo di foto ti piace scattare, allora sicuramente per iniziare ti basta orientarti su una fotocamera di medio livello senza spendere soldi in fotocamere con tante caratteristiche ultra fighe ma che poi non vai ad utilizzare per il tuo tipo di fotografia.

Per esempio, è inutile avere una fotocamera che scatta 15 foto al secondo se poi vai a fare ritratti perché un ritrattista scatta una foto ogni qualche secondo mediamente, quindi sarebbe inutile possedere una fotocamera costosa che fa tanti scatti se poi non andiamo ad utilizzare questa caratteristica.

Altra cosa sono i megapixel, si pensa sempre che più ne abbiamo e meglio è.

In line teorica è vero, ma ti sei mai fatto la domanda: “Cosa ci devo fare con 60 megapixel?” Ecco se non sai la risposta, alla vuol dire che ti basterà una macchina fotografica da 12 o 24 megapixel.

Io per la cronaca utilizzo una macchina fotografica da 24mp e nonostante la fotografia sia il mio lavoro, non saprei cosa farmene di una fotocamera da 60mp, anzi per il tipo di foto che faccio io sarebbe sprecata.

Per questo non investo soldi in una fotocamera da 60mp.

E nel caso non lo sapessi, solitamente avere una fotocamera con tanti megapixel fa molto comodo quando si devono stampare delle gigantografie, oppure quando si deve andare a tagliare la foto in maniere pesante.

Ecco questi generalmente sono i casi dove è bene avere tanti megapixel oltre ad altre occasioni che sicuramente non ti interessano se sei un principiante.

Quindi tornando al discorso iniziale, è importante capire che tipo di foto vuoi andare a scattare perché ti aiuterà a capire che tipo di fotocamera ti serve e che caratteristiche deve avere.

E visto che in questo blog ci occupiamo di fotografia di viaggio, una buona fotocamera per viaggiare deve avere le seguenti caratteristiche: compatta, facile da maneggiare, resistente agli alti ISO per fotografie notturne, leggera ed avere una ottima durata della batteria.

Ti interessa fare anche video?

A proposito di video, ne ho creato uno sul nostro canale Youtube che comprende quanto trovi scritto in questo articolo con altri concetti interessanti:

Questa piccola domanda da porsi potrebbe essere decisiva sull’acquisto di una macchina fotografica, si perché ci sono parecchie macchine fotografiche (anche professionali) che sono fantastiche dal punto di vista fotografico ma fanno veramente pena dal punto di vista video.

Per questo è fondamentale farsi questa domanda prima di acquistare una fotocamera.

Se sei interessato al mondo dei video, allora la tua macchina fotografica possibilmente dovrebbe avere stabilizzazione a 5 assi integrata e registrare video in almeno 1080p a 60 frame al secondo.

Avere la stabilizzazione a 5 assi integrata ti aiuterà a registrare video stabilizzati e meno mossi, mentre avere 60 frame al secondo sarà utile quando vogliamo andare a fare uno slow motion di base.

Che tipo di macchina comparare: Mirrorless, reflex, bridge o compatta

Anche qui, la scelta varia molto dalla esigenze, se vuoi portarti su una macchina già semi professionale, allora una Mirrorless o una Reflex sono la scelta migliore perché solitamente offrono delle ottime performance con la possibilità di utilizzare obiettivi intercambiabili.

Una compatta può essere adatta quando si vuole portare con sé una macchina con pochissimo ingombro che può stare semplicemente in tasca.

C’è da dire che in questi ultimi anni le mirrorless stanno facendo passi da giganti e stanno prendendo sempre più piede.

Questo appunto perché non avendo il vetro che riflette, sono più compatte e possono per esempio avere la stabilizzazione a 5 assi direttamente sul sensore, molto utile per avere video e foto poco mosse.

In generale, il consiglio che posso darti è, se puoi, orientati verso il mondo mirrorless visto l’esplosione che sta avendo.

Se sei curioso di sapere quale sia la differenza tra queste macchine, ne abbiamo parlato in questo articolo.

Pensi di comprare una macchina più evoluta in futuro?

Ecco questa è una domanda importantissima perché potrebbe permetterti di risparmiare parecchi soldi.

Ti faccio capire l’importanza di questa domanda con un esempio: immagina di comprare una macchina fotografica entry level Nikon per iniziare a scattare foto, nel corso degli anni inizi inizi ad investire qualche migliaia di euro in lenti per la tua fotocamera.

Il problema è che dopo qualche anno decidi di passare a qualcosa di più professionale e magari non vuoi rimanere a Nikon ma decidi di passare a Sony, cosa succede in questo caso?

Succede che devi vendere tutte le lenti che hai comprato e poi ricomprarti tutto per la tua nuova fotocamera Sony, il che tradotto vuol dire una marea di soldi buttati.

Questo per dirti di cercare di scegliere una macchina fotografica che abbia degli obbiettivi che saranno compatibili con la macchina fotografica che farai in futuro.

In questo modo quando cambierai macchina fotografica, potrai comunque utilizzare tutti gli obbiettivi che hai acquistato fino a quel momento.

Io ho commesso questo errore all’inizio ed esattamente come nell’esempio sopra sono passato da Sony a Nikon ed ho dovuto vendere tutte le mie lenti.

Con il senno di poi avrei dovuto fare direttamente una fotocamera Sony cosi da acquistare le lenti una volta sola ed una volta cambiata la macchina, avrei potuto utilizzare le stesse lenti sul corpo macchina nuovo.

Quindi nel caso pensi di acquistare una macchina professionale nel futuro, rifletti bene in questo momento su quale possa essere la macchina ideale che andrai ad acquistare più avanti cosi da evitare di commettere il mio stesso errore.

Che marca scelgo?

Il marchio di per se non ha grande importanza, ma la cosa a cui potresti fare attenzione è quella di verificare sa la fotocamera che vuoi acquistare ha parecchi accessori compatibili prodotti da terze parti.

Per farti un esempio, Sony, Nikon e Canon, hanno parecchie case esterne che producono flash, accessori, e lenti.

Mentre marche come Fuji per esempio hanno sicuramente meno accessori esterni prodotti da altre case compatibili.

Avere accessori esterni aiuta molto il portafogli, infatti un flash ufficiale Nikon può essere molto costoso, mentre una controparte cinese sarà sicuramente molto più economica.

Attualmente quindi ti consiglio di orientarti su Nikon, Canon o Sony visto l’enorme quantità di accessori disponibili di terze parti.

Ah, voglio dirti una chicca.

Lo sai che i sensori dentro molte macchine fotografiche Nikon, sono prodotti da Sony? Questo per dirti che molte volte la marca conta poco, anzi, come in questo caso, chi compra una macchina Nikon effettivamente sta scattando con un sensore Sony.

Quindi fidati quando ti dico che un brand vale l’altro.

 

Come scegliere una macchina fotografica: conclusioni

Ora tutto quello che è stato detto sopra è sicuramente molto importante per la scelta di una macchina fotografica, ma mi sono dimenticato di dirti la cosa più importante: puoi avere la macchina fotografica più bella e costosa del mondo, ma se non sai le regole della fotografia, le tua foto rimarranno sempre e soltanto una m***a. 😛

In tal caso, se devi apprendere le basi, dai una occhiata al nostro corso Da Zero A Fotografo.

Ah, ultima cosa: mi sono dimenticato di dirti che fotocamera posso consigliarti io.

Allora se sei alle prime armi ti direi che una bella Sony a6400  è oppure il modello successivo la a6500 la macchina che farei io se dovessi iniziare adesso, mentre se vuoi orientarti su una macchina professionale, allora la Sony aIII è quello che fa per te (é la stessa che uso io). 

Ah, per evitare inutili sprechi, potresti anche pensare di recarti in un negozio fisico per provare e testare la fotocamera cosi da poterla toccare con mano prima di acquistarla.

Mi raccomando fammi sapere che fotocamera scegli nei commenti! 

Un Abbraccio

Marco & Ilaria

Written By
More from Marco

5 motivi per fare la Transiberiana o la Transmongolica (ORA!)

Se stia pensando di fare la famosissima Transiberiana ma non sei ancora...
Read More

2 Comments

  • Dopo anni di utilizzo di una Panasonic DMC-FZ72, che devo dire ho amato e amo ancora tantissimo, ho deciso di fare un salto di qualità (ma la Panasonic continuerò ad utilizzarla sicuramente)

    Ho impiegato quasi un mese per scegliere, confrontando diversi modelli con le loro prestazioni e i prezzi e alla fine ho deciso di acquistare una Fujifilm X-T3. Sebbene ci siano pochi accessori compatibili di altre marche, come hai giustamente sottolineato, è quella che mi ha fornito le “sensazioni” migliori…

    Nonostante non sia una full-frame in diverse recensioni la considerano paragonabile alla Sony A7 III per molti aspetti (tenendo ovviamente conto che in questo caso parliamo di una APS-C), ma ha un costo e un peso inferiori che per me sono abbastanza importanti. È indiscutibilmente un enorme salto di qualità in confronto alla bridge!

    Come obiettivo ho optato per uno zoom 18-135 che anche se non è molto luminoso mi fa sentire un po’ meno la mancanza del super zoom della Panasonic ed è anche piuttosto leggero. Ovviamente ho anche il fisso 35mm ben più luminoso.

    L’ho presa su e-infinity, dopo avere letto l’articolo che avete pubblicato qualche tempo fa e devo dire che ho risparmiato davvero tanto rispetto all’acquisto in Italia.
    Ora sto aspettando che arrivi (ordinata ieri) e dopo averla utilizzata per un po’ di tempo scriverò una piccola recensione. Se vi può interessare vi terrò informati.

    Ciao!

    • Ciao Carlo, certo, facci sapere come va. Sicuramente è una buona macchina, io avevo bisogno di un corpo di riserve per la mia e ho optato per la Sony A6500 che è praticamente l’equivalente della A7III ma APS-C in questo modo posso utilizzare tutte le lenti su entrambe le macchine e sopratutto posso accedere al parco lenti Sigma e Tamron

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.