Corso di fotografia: come scegliere quello giusto nel 2021?

Scegliere un corso di fotografia è forse l’investimento migliore che un fotografo alle prima armi possa fare. Soprattutto oggi, che spesso sembra basti una fotocamera top di gamma per riuscire a scattare belle foto.

Sai qual è il paradosso? Che la maggior parte delle persone spende migliaia di euro per una fotocamera che ha talmente tante funzioni che ci potrebbe mandare in orbita un satellite…ma poi non sa davvero come utilizzarla!

Perché la verità è che tutta quella tecnologia non serve a nulla se non si sa come costruire una foto perfetta.

E bada bene che ho usato una parola precisa: costruire!
Perché le foto belle, quelle davvero perfette, vanno costruite al momento della scatto.

Per farti capire quello di cui sto parlando, facciamo un nesso con il mondo della cucina.

Puoi comprare le padelle più costose e migliori sul mercato, ma se non sai cucinare neanche una fettina impanata quelle padelle non potranno rendere più buoni i tuoi piatti.

Devi conoscere la ricetta alla perfezione, magari seguendo un ricettario che ti guidi passo passo, e poi, grazie anche alle padelle giuste, puoi creare il piatto perfetto.

Tutto questo per dirti che scegliere un corso di fotografia è sicuramente un ottimo investimento su te stesso: qualunque sia il tuo obiettivo di miglioramento e il livello di partenza, c’è SEMPRE qualcosa di nuovo che puoi imparare (se non pensi che sia così, forse sei un po’ troppo sicuro di te ).

Dall’altra parte, visti anche i costi spesso sostenuti di questo tipo di corsi, devi stare attento a scegliere quello giusto, tra cui la presenza di una parte teorica oltre che di quella tecnica, il focus del corso, il livello, il docente, etc.

Ma mi serve davvero fare un corso di fotografia?

La fotografia si basa su su alcune regole ben precise che sono fondamentali per avere una foto composta correttamente.

Se vuoi capire bene di cosa parlo, ho creato ben 8 video che puoi consultare gratis adesso contenenti le basi della fotografia.
Qui sotto trovi il primo di questa serie, dove ti svelo la regola base dietro tutta la fotografia, la regola dei terzi:

A partire dalle basi, come questa, fino ad arrivare ai livelli più avanzati, c’è sempre qualcosa da imparare per aggiungere un pezzettino alla tua conoscenza fotografica.
Che riguardi la composizione, l’utilizzo della macchina stessa o magari il photo editing, o ancora un particolare tipo di fotografia come quella di reportage, stai pur certo che in quest’ambito non si smette mai di imparare!

 

Ma come hai visto, già solo su YouTube si trovano gratuitamente migliaia di ore di contenuti tecnici sulla fotografia. Già solo guardando il video sopra, hai acquisito delle informazioni fondamentali per la buona riuscita delle tue foto.

E quindi, perché fare un corso di fotografia è importante?

Perché, come accennato sopra, senza un corso sarebbe come tentare di cucinare un piatto senza sapere la ricetta. O peggio prendendo le informazioni sugli ingredienti da una parte, l’inizio da un’altra, i tempi di cottura in un altro posto ancora.

Ci sono buone possibilità che il tuo piatto non venga come pianificato! Hai bisogno di avere una ricetta da seguire, in cui tutto, dalle quantità per gli ingredienti ai tempi, sia non solo corretto e bilanciato, ma anche messo nel giusto ordine.

 

È grazie ad un corso di fotografia che avrai tutti gli ingredienti base, nel giusto ordine e con magari qualche trucchetto che altrimenti non avresti mai scoperto. Insomma, quello che ti serve per poter comporre il tuo piatto perfetto…ovvero le foto che hai sempre desiderato portare a casa.

Quindi, tornando a quanto detto prima, un corso di fotografia perfetto deve essere in grado di fornire tutti gli elementi essenziali per darti la possibilità di camminare con tue gambe.

Ma cosa intendi, Marco?

Intendo che una volta che hai finito il corso devi avere tutte le basi teoriche e pratiche per riuscire a creare la foto perfetta.

Ma come faccio a capire se un corso fa al caso mio?

Be’, siamo qui apposta per scoprirlo.

1. Capire quale corso di fotografia scegliere: cosa vuoi ottenere?

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

Un corso di fotografia deve essere ben mirato.

Se stai cercando un corso base di fotografia, questo corso deve avere un percorso specifico, e chi ti presenta i materiali deve essere pienamente consapevole che sta parlando ad un pubblico che di fotografia non sa niente.

Il rischio è dare per scontate informazioni che in realtà, per chi non ne sa niente di foto, scontate non sono!

Questo è proprio quello che ho fatto nel mio corso base di fotografia. Per esserne certo l’ho costruito proprio sulle necessità di persone che si avvicinavano alla fotografia per la primissima volta.

Come puoi vedere dai video precedenti dove ti parlo delle basi della composizione fotografica, mi rivolgo al pubblico consapevole del fatto che questo non sa niente (o quasi) di questa materia, e lo accompagno in un per-corso graduale.

Quindi la prima regola per scegliere il corso di fotografia adatto a te è:

prima di acquistare, capisci bene qual è il focus del corso e a chi è rivolto.

Per esempio ci sono corsi che hanno un forte focus su determinati argomenti come la fotografia paesaggistica, fotografia macro o naturalistica.

Questi possono essere degli ottimi corsi, soprattutto se a te interessano quegli argomenti, ma probabilmente già a un livello superiore e non adatti a chi ancora deve apprendere le basi o a chi non ha un interesse specifico verso quegli argomenti.

Base, intermedio o avanzato

Possiamo suddividere un corso di fotografia in 3 categorie, base, intermedio o avanzato.

Questa distinzione è fondamentale, perché come detto prima, in un corso base di fotografia avrai una guida che si rivolge ad un pubblico che non sa niente di fotografia, e l’obiettivo di chi insegna sarà quello di far apprendere tutti i concetti base per portare a casa delle belle foto.

In un corso intermedio per esempio si parla già ad un pubblico che ha acquisito i concetti base e ha una certa dimestichezza con queste tecniche, per cui si può passare ad argomenti più complessi, specifici, o che comunque necessitano delle basi per essere affrontati.

L’errore che commettono molte persone è quello di acquistare corsi troppo generici, che promettono di insegnarti tutto, dalle basi alle tecniche avanzate. Sono quei corsi che non sono né carne né pesce, dai quali io consiglio di stare alla larga.

Se vuoi un corso che parta da zero, prendine uno base e poi vai per gradi.

D’altronde prima di guidare in Formula Uno dovrai prendere la patente, no?

Per esempio nel nostro corso base di fotografia spieghiamo bene tutte le informazioni essenziali per iniziare a scattare belle foto, dalla base alla post produzione, ma non ci addentriamo in concetti troppo avanzati come ad esempio la fusione di 2 scatti o la post produzione con maschere di luminanza (se non sai cosa sono non ti preoccupare! È proprio quello che dicevo, cioè che non sono necessari per iniziare a scattare belle foto).

 

2. Che tipo di percorso vuoi fare? Meglio un corso di fotografia online o in presenza? 

Questo è un altro tema importante, e qui non c’è una risposta giusta. La cosa che più si adatta a te è quella corretta.

  • Sei un autodidatta sfegatato? Odi avere orari e vincoli? Hai bisogno dei tuoi tempi per imparare le cose, metterle in pratica, rivederle mille volte, etc? Hai un budget limitato?

Allora forse un corso di fotografia online ti si adatta meglio: potrai vederlo e rivederlo quante volte vorrai, quando vorrai. Sicuramente ti costerà meno di un corso in presenza, e potrai incastrarlo meglio tra i tuoi impegni. Certo l’assenza di una guida di persona potrebbe essere un problema, ma se scegli un corso di fotografia serio l’insegnante sarà felice di aiutarti anche da remoto e rispondere a eventuali dubbii!

  • Vuoi stare con altre persone e beneficiare dell’effetto “massa”? Hai un budget più alto da spendere? Sei magari ad un livello già più avanzato e quello che cerchi è un corso in cui sia veramente la presenza del docente il fattore fondamentale? 

Allora forse è meglio un corso in presenza (anche online ma con sessioni in tempo reale).

In generale i vantaggi del corso di fotografia online sono:

  1. Costano meno.
  2. Non hai vincoli.
  3. Li puoi riguardare sempre.

Vantaggi del corso dal vivo, invece:

  1. Interazione con il docente.
  2. Possibilità di chiarire alcuni dubbi sul momento.
  3. Adatto a livelli più avanzati

Io solitamente consiglio un corso online anche per il fatto che non sei vincolato a orari o programmi, e sopratutto puoi scegliere fra una vasta gamma di corsi e docenti.

Mentre offline sei limitato a quello che trovi nella tua area e questo molte volte vuol dire trovare corsi mediocri, a meno di non vivere in grandi città o di avere molta fortuna.

3. Consigli per scegliere un corso di fotografia: l’insegnante giusto

Marco mignano fotografo docente

L’insegnante è un’altro fattore fondamentale per decidere l’acquisto di un corso di fotografia. L’insegnante sarà la figura che ti dovrà guidare durante tutto il percorso di apprendimento ed è fondamentale che abbia i seguenti requisiti:

  1. Un buon curriculum/portfolio
  2. Saper insegnare bene ed essere piacevole da ascoltare

Il punto 1 serve per capire se la persona che hai di fronte è competente e ha veramente ottenuto dei risultati nel mondo della fotografia. Lo so è vero, non necessariamente un bravo professore deve essere anche un super fotografo, e viceversa.

Ma dal mio punto di vista, affidarti ad una persona che ha ottenuto ottimi risultati fotografici ti garantisce che quella persona si sia veramente sporcata le mani ed abbia sperimentato sul campo quello che andrà ad insegnare.

Per farti un esempio, si potrebbero dare tanti consigli sulla fotografia in viaggio, ma l’unico modo vero per capire cosa vuol dire fotografare in viaggio è viverlo sul campo.

Questo te lo dico perché ci sono passato io stesso. Prima di iniziare la mia carriera come fotografo di viaggio avevo letto una marea di libri sull’argomento, ma ho capito veramente che quello che si legge è molto diverso da quello che si vive sul campo; per questo nel corso da zero a fotografo parlo solo di cose che ho vissuto in prima persona e non che letto su qualche libro.

Il secondo punto è più personale, e dipende tanto da cosa ti piace nelle persone e nel loro stile.

Ma come faccio a scoprire se l’insegnante è valido?

Molto semplice, seguilo e capisci se ti piace il suo stile, non solo fotografico ma anche il modo di parlare, di spiegare i concetti, di porsi rispetto al pubblico, etc!

Non a caso io ad esempio ho pubblicato gratuitamente i primi video del Corso Da Zero A Fotografo, l’ho fatto per dare la possibilità di valutare direttamente se la persona che spiega fa al tuo caso.

Se il corso che hai a disposizione non permette di visionare dei video gratuiti, prova a chiederne alcuni al proprietario spiegandogli che vorresti vedere giusto 1 o 2 video per capire se il corso fa al caso tuo.

Mi raccomando, è importante che tu non acquisti un corso così, solo perché l’insegnate ti sta simpatico o ha un buon curriculum; è anche importante che quest’ultimo sappia trasferirti i concetti fondamentali legati alla fotografia.

Un’ultima cosa è importante quando si va scegliere un corso di fotografia: parliamo del fatto che il tuo maestro deve saperti ispirare.

Sì perché la fotografia è un’arte e noi abbiamo bisogno di qualcuno che sappia stimolarci a fare meglio e andare oltre i nostri limiti per migliorare: per questo secondo me è importante avere qualcuno che sappia non solo insegnarti la fotografia nel modo corretto, ma anche farti innamorare della materia tanto quanto la ama lui.

Cosa NON troverai in un corso di fotografia

fotografo avanzato corso

C’è una cosa fondamentale da capire e che voglio ribadire: il corso di fotografia ti dà gli ingredienti per cucinare, poi sta a te preparare le pietanze. 

Intendo dire che il corso ti dice come vanno fatte le cose e perché vanno fatte in un certo modo, ma non puoi pretendere che il docente faccia le foto per te.

Questo so che può sembrare scontato, ma ho visto molte persone acquistare un corso e poi aspettarsi miracoli senza fare alcuno sforzo.

Se vuoi ottenere grandi risultati nella fotografia avrai bisogno di dedizione e impegno, e il corso è solo uno strumento per raggiungere questo obbiettivo; questo vuol dire che una volta che avrai terminato il corso, ma anche tra una sessione e l’altra, sta a te continuare a impegnarti per ottenere belle foto, applicando quanto imparato.

Ogni cosa che ti verrà spiegata, dovrai uscire e provare a realizzarla, per comprendere come si adatta alla tua situazione, alla tua camera, alla tua lente, alla luce di un determinato giorno, etc…

Inoltre, in un corso che si rispetti, non solo il docente ti insegnerà le regole ma…
ti saprà dire anche come infrangerle!

Nell’arte si dice spesso che non ci siano regole, ma questa è una cavolata pazzesca; le regole ci sono eccome, e se sai a cosa servono ti aiuteranno ad ottenere ottimi risultati.

Basta pensare all’importanza innegabile della regola dei terzi, su cui si fonda tutta la fotografia. 
Anche quando una foto non la rispetta, il suo successo è dovuto proprio al fatto di averla infranta VOLONTARIAMENTE e non per sbaglio.

Quelli che adottano la filosofia del “non mi studio le regole perché non servono“, sono le tipiche persone che scattano foto senza senso e senza logica e poi non sanno per quale motivo un loro foto “funziona” e per quale altre “non funzionano”.

Ecco, il corso serve a darti questa consapevolezza; dopodiché sta a te capire come e quando infrangere le regole – per esempio nel mio corso faccio alcuni esempio concreti dove ho deciso infrangere alcune regole per ottenere un effetto particolare.

Quando io infrango le regole lo faccio perché voglio ottenere o comunicare qualcosa di particolare, e sopratutto so quale regola infrangere per ottenere ciò che mi sono prefissato.

 

Ho bisogna di una fotocamera per partecipare ad un corso di fotografia? E se volessi imparare a scattare con lo smartphone?

corso di fotografia fotocamera

In molti corsi vengono spiegate le differenze tra una fotocamera base e una avanzata e vanno proprio a darti suggerimenti su quale fotocamera acquistare, quindi potrebbe essere utile non acquistare una fotocamera prima di fare il corso se questo è “base”. 

Come detto in precedenza con il corso base apprenderai tutta la parte fondamentale, e poi potrai esercitarti con il cellulare.

Ma in realtà anche se acquisti un corso senza l’intenzione di comprare una macchina fotografica, bensì per fare fotografie con il tuo telefono, ti consiglio comunque un corso di fotografia generico: quelli specifici per smartphone rischiano di essere molto limitati!

Come abbiamo detto in questo articolo su come scattare foto con lo smartphone, ormai quasi tutti i telefoni permettono anche di scattare in RAW e di controllare manualmente i parametri. Se il tuo non lo fa, ti basterà scaricare una app avanzata che ti consente di gestire i parametri della fotocamera dello smartphone come apertura e ISO (ad esempio, Lightroom mobile).

Eventualmente, se cambierai idea e vorrai acquistare una macchina fotografica in futuro, ti sarà molto utile per prendere una po’ la mano con la fotografia e capire meglio di quale fotocamera hai bisogno.

Se invece il corso che decidi di frequentare è un corso in presenza, allora molto probabilmente avrai bisogno di una fotocamera: in tal caso magari parlane con il docente per farti dare alcuni consigli su quello di cui hai bisogno.

In generale, se sei totalmente agli inizi, ti sconsiglio vivamente di procedere all’acquisto prima di aver avuto un’infarinatura generale di fotografia base: grazie a quanto ti verrà spiegato durante il corso, e sopratutto dopo che avrai fatto un pò di pratica sul campo, sarai in grado di valutare molto meglio le diverse opzioni.

Sopratutto non fare l’errore di acquistare una fotocamera costosa e professionale prima di aver preso confidenza con la fotografia e aver fatto un corso serio.
Come ormai avrai capito, è il fotografo a fare la fotocamera e non il contrario.

Intanto, per farti un’idea, puoi leggere questo articolo su come scegliere la fotocamera per iniziare.

 

Cosa fare dopo il corso base? Come scegliere un corso avanzato di fotografia?

Bene, il corso base ci ha dato tutti gli strumenti per apprendere appunto le basi della fotografia.

Appena finito il corso base c’è subito da andare a sporcarsi le mani, e anche per parecchio tempo.

Io per esempio ho studiato per circa 1 anno le basi della fotografia facendo tanta pratica, dopodiché sono partito per un viaggio di 5 mesi in Asia dove ho continuato ad applicare quanto imparato.

E bada bene, all’epoca avevo un macchina da 200 euro usata e un obbiettivo da 25o euro. 

Diciamo che tutta quell’esperienza mi è servita molto a capire delle cose: ho capito i limiti della mia macchina, ho applicato tutto quello che avevo studiato e ho iniziato ad avere l’esigenza di sperimentare altre cose più avanzate come per esempio la fusione di 2 scatti, uno dei quali in lunga esposizione (se sei curioso di sapere come si fa, ho realizzato un video dedicato).

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

Quindi dopo l’equivalente di un corso base ho fatto tanta pratica ed ho capito che tipo di fotografia mi attirava (quella di viaggio, avventurosa e paesaggistica) e di che tipo di attrezzatura avevo bisogno per portare a casa le foto che avevo sempre desiderato.

A quel punto, sulla base di quelle esigenze, ho acquistato una macchina fotografica professionale con le caratteristiche di cui avevo bisogno. Capire quello che ti piace fotografare ti aiuterà tanto sia a studiare le tecniche specifiche, sia a decidere che attrezzatura acquistare.

Per esempio se ti appassiona la fotografia macro (quella in cui si vedono distintamente dettagli molto ravvicinati) avrai bisogno di una fotocamera che ti aiuta a realizzare quel tipo di scatto, e sopratutto un obiettivo adatto a quel tipo di fotografia.

Se invece le tue esigenze sono quelle di fare foto di matrimonio o animali, allora le tecniche e l’attrezzatura da acquistare saranno molto diverse.

Quindi la scelta del corso avanzato da seguire deve ricadere sulla base di quello che è il tuo percorso fotografico, e per aiutarti puoi rispondere alla seguente domanda: che tipo di fotografia mi appassiona di più? Naturalistica, paesaggi, viaggi, etc?

Sulla base di questa domanda potrai capire quelle che sono le tecniche da studiare e l’attrezzatura di cui hai bisogno e di conseguenza il corso giusto da acquistare.

Conclusioni

Abbiamo detto che è fondamentale trovare un corso di fotografia adatto alle tue esigenze e con un maestro che sappia seguirti e anche ispirarti durante il tuo processo di apprendimento.

Dedica quindi il giusto tempo alla ricerca di un corso che sia adatto alle tue necessità. Valuta attentamente tutto quanto visto insieme, a partire dai tuoi obiettivi e dal tipo di fotografia che ti appassiona, passando per il docente e per la struttura del corso stesso. E dubita degli “affaroni” a prezzi stracciati: la professionalità si paga, e vuoi che il tuo corso sia stato costruito con passione e dedizione, credimi.

Ti assicuro che l’ho vissuto sulla mia pelle e per realizzare un corso fatto bene ci vogliono parecchie risorse.

Attrezzatura, tecnica, ma soprattutto tanto, tanto tempo e investimenti per registrazione, montaggio e distribuzione: generalmente da un corso che costa un pelo di più riuscirai dunque a ottenere una qualità migliore.

 

Prima di salutarci volevo chiederti una cosa: se questo articolo ti è stato utile, non dimenticarti di farmelo sapere nei commenti, e se hai domande chiedi pure.

Un abbraccio,

Marco


Tags from the story
Written By
More from Marco

La guida completa per organizzare viaggi avventura fai da te

Chi non ama i viaggi avventura? Quei viaggi ricchi di emozioni e...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.