Diritto d’autore foto: tutto quello che devi sapere per proteggerti

tutela del diritto d'autore

Mai sentito parlare di diritto d’autore? L’argomento è sicuramente molto delicato e interessa non solo chi si occupa di scrittura come i web writer ma anche e soprattutto i fotografi.

Sia se scatti foto e poi le pubblichi sul web, sia se proprio dal web ti capita di scaricarle per qualsiasi utilizzo, devi assolutamente conoscere bene le regole del diritto d’autore per essere certo di sapere come fare per tutelare i tuoi diritti oppure semplicemente per non infrangere la legge.

Ogni giorno milioni di fotografie circolano in rete passando anche attraverso i social.

Con molta leggerezza ci capita di pubblicare immagini per ogni contesto o situazione, è diventato oramai un gesto quotidiano… un tap sul nostro schermo ed ecco un pezzo della nostra vita online.

Ma ti sei mai chiesto cosa può accadere alle tue immagini una volta pubblicate?

diritto d'autore

Ti sei mai domandato se qualcuno può appropriarsene in maniera legittima oppure se è necessario firmare le tue foto per rivendicarne la paternità?

Voglio proprio affrontare questo argomento spiegandoti tutto quello che c’è da sapere sul diritto d’autore.

Che cos’è il diritto d’autore? Questo sconosciuto molto spesso ignorato

Il diritto d’autore appartiene alla categoria legale della proprietà intellettuale.

Se non sei pratico di questi concetti potrà sembrarti strano che si possa “possedere l’intelletto”, invece è proprio così ed è una categoria giuridica tutelata dalla legge; io ho studiato proprio giurisprudenza quindi con questo articolo unirò la mia passione (la fotografia) con la mia professione (il legale).

Con il diritto d’autore si vuole tutelare l’originalità di un’opera creativa, che può riguardare anche una fotografia.

Tutte le opere creative, che siano immagini o testi, sono tutelate dal diritto d’autore.

Cosa tutela il diritto d’autore?

  • Il diritto al riconoscimento della paternità dell’immagine (diritto morale);
  • il diritto allo sfruttamento economico (diritto economico);

In altre parole se scatti una foto che rientra nella tutela della proprietà intellettuale hai il diritto di pretendere che un tuo scatto non resti anonimo, ma venga attribuito a te e a nessun altro!

Inoltre da quell’immagine avrai il diritto a ricevere eventuali riconoscimenti economici, ad esempio cedendo a terze persone la tua fotografia in cambio di denaro (uno dei tanti modi che ci sono per guadagnare con la fotografia).

A differenza dei diritti economici, i diritti morali, cioè la paternità dell’immagine, non possono mai essere ceduti.

Nei diritti economici in particolare ci sono numerose alternative che puoi prendere in considerazione come ad esempio:

  • riprodurre l’opera creandone delle copie,
  • rappresentarla in pubblico,
  • diffonderla con qualsiasi mezzo
  • o addirittura puoi anche dare in prestito la tua opera.

Ciascuna di queste azioni ti permetterà di sfruttare economicamente la tua fotografia in modalità differenti.

Per molti professionisti questo è un lavoro!

Differenza tra diritto d’autore e copyright

Molto spesso quando si cerca di comprendere cos’è il diritto d’autore si fa confusione con il cugino stretto e anglosassone copyright che, letteralmente vuol dire “diritto di copia”.

Il copyright è una piccola parte del diritto d’autore e riguarda solo i diritti di riprodurre l’opera per sfruttarla economicamente.

Quindi concettualmente l’una tutela è compresa nell’altra anche se tecnicamente sono due cose in parte differenti.

A ogni modo, il copyright si riferisce alla legge anglosassone, in Italia la legge che disciplina i diritti riferiti alle opere intellettuali è proprio la legge sul diritto d’autore.

Come funziona con i diritti d’autore? Voglio proteggere le mie immagini!

diritto d'autore

Proteggere le tue immagini è molto più semplice di quanto pensi! Puoi farlo tu stesso e non c’è bisogno di rivolgersi a un professionista come un legale per poterlo fare nella maniera corretta.

Partiamo prima da una fondamentale distinzione per comprendere cosa è tutelabile.

Fotografia e opera fotografica: cosa rientra nel diritto d’autore?

Per comprendere come poter tutelare la propria opera è necessario prima capire se tutte le immagini rientrano potenzialmente nel diritto d’autore.

La risposta è sì! Quella che potrebbe cambiare è la durata della tutela.

In questo caso entra in gioco la differenza tra “semplice fotografia” e “opera fotografica”.

Solo l’opera fotografica potrà essere tutelata, sia per quanto riguarda i diritti economici che morali, per tutta la vita dell’autore fino a settant’anni dopo la sua morte.

Il fatto che la legge sul diritto d’autore stimi una durata anche dopo la morte della persona che ha prodotto l’immagine, vuol dire che i diritti economici possono essere ereditati.

Quelli morali invece, resteranno per sempre attribuiti all’autore dello scatto.

Quindi, gli eredi di un fotografo possono guadagnare per settant’anni dopo la morte del fotografo stesso, ma non potranno mai sostituire il loro nome a quello originale.

La semplice fotografia si differenzia parzialmente dall’opera fotografica.  Gode infatti di una tutela ventennale dalla sua produzione.

Il fotografo in questo caso avrà l’esclusività sulla riproduzione e diffusione del materiale fotografico.

Come distinguere la semplice fotografia dall’opera fotografica?

Per semplice fotografia s’intende la rappresentazione di persone, fiori, animali o elementi della vita reale e quotidiana immortalate in uno scatto. Molto probabilmente le tue foto rientreranno in questa categoria, che è la più comune.

L’opera fotografica invece deve essere accompagnata dal carattere creativo e originale che denota l’impronta del suo autore.

Perché una foto possa essere considerata opera fotografica, deve poter esprimere la personalità dell’autore attraverso la sua inventiva. È il caso dei grandi fotografi famosi, le cui fotografie potresti riconoscere anche senza la firma per lo stile inconfondibile.

L’opera fotografica è quindi a tutti gli effetti una forma d’arte perché l’autore si spinge oltre la semplice rappresentazione della scena e comunica messaggi più profondi secondo il suo personale modo di concepire le cose e il mondo attorno a lui/lei.

Dopo tutto…

“La fotografia ha la capacità di fornire immagini dell’uomo e del suo ambiente che sono insieme opere d’arte e momenti di storia.”
CORNELL CAPA

Tutto chiaro fin qui?

Bene!

Come fare per proteggere il diritto d’autore delle proprie fotografie

diritti d'autore

Il diritto d’autore sulle tue fotografie nasce nel momento stesso in cui l’otturatore della tua macchina fotografica si apre per poi chiudersi.

Già! Non servono necessariamente notai o registrazioni a pagamento per riconoscere che tu sei l’autore della fotografia.

Quel diritto nasce con la fotografia stessa, ti basta conservare il file originale.

Il vero problema è: come tutelarsi dal plagio.

Cos’è il plagio?

Letteralmente plagio significa appropriazione indebita di lavoro altrui spacciandolo per proprio.

Commetti plagio ad esempio se per scrivere un testo da pubblicare sul web lo scopiazzi da altre fonti senza citarle, oppure se ti appropri di una fotografia senza indicarne l’autore.

In altre parole commette plagio chi ruba l’opera intellettuale di altre persone e fa credere che è tutta farina del proprio sacco.

Non si fa!

Come immaginerai commettere plagio è semplicissimo, venirne a conoscenza molto meno.

Purtroppo è un’azione più o meno diffusa, spesso da chi non ha creatività o voglia di fare e tenta di fare successo online con il lavoro degli altri.

 

Come evitare di infrangere i diritti d’autore quando si pubblicano foto altrui?

Certo può anche capitare più semplicemente di commettere plagio a chi non sapeva che certe azioni non sono ammesse. Ad esempio c’è chi pensa che una foto, semplicemente per il fatto di essere su Google, sia liberamente utilizzabile. Ma non è così.

Per pubblicare foto “generiche” non scattate da te, come quelle che spesso utilizziamo nei nostri articoli per semplicità, bisogna risolversi a siti specifici che propongano fotografie libere da diritti (royalty free). La maggior parte sono a pagamento, ma ne esistono anche di gratuiti come Pexels o Pixabay.

Cosa posso fare se sono vittima di plagio?

Se ti sei accorto che la tua fotografia è finita su qualche sito in maniera non autorizzata, la strada più semplice è sicuramente contattare chi ha commesso l’errore: nella maggior parte dei casi si tratta di una svista, o comunque di qualche “furbetto” che però non vuole avere problemi…la foto verrà fatta sparire in un baleno, o ti verrà dato il credit (ovvero verrà aggiunto il tuo nome come autore dell’immagine).

Se però si tratta di una violazione seria, potrebbe essere il caso di inviare una richiesta di risarcimento danni.

Sono questioni che sicuramente potrai risolvere con il tuo legale di fiducia.

Quello che posso suggerirti in questo articolo è come agevolare la possibilità di vedersi riconosciuto un risarcimento danni se hai subito plagio.

Come ti dicevo poco fa, il riconoscimento del diritto d’autore non necessità di alcuna attività.

Come tutelarti quindi dai furbetti del web e proteggere il tuo diritto d’autore?

Per proteggere la tua opera devi essere in grado di dimostrare che sei stato tu a crearla, nel nostro caso a scattare la fotografia.

Come dimostri di essere l’autore della foto?

Semplice! Devi crearti un archivio fotografico da cui è possibile conoscere la data di creazione dello scatto con assoluta certezza. Nessun altro potrà dimostrare di avere quello scatto da tempo prima di te se sei stato tu a farlo!

Ci sono diversi modi per dimostrare con assoluta certezza la data di creazione dell’immagine.

Protezione del diritto d’autore: come fare in pratica

Ecco alcuni dei modi in cui puoi dimostrare l’originalità e la paternità dello scatto:

  • File RAW originale

Se possiedi il file RAW della foto scattata sei in una botte di ferro: all’interno del file saranno sempre contenuti i dati di scatto, incluso la fotocamera con cui hai scattato e la data!

  • Pubblicazione della fotografia sui social

Se pubblichi il tuo scatto sui social la data di pubblicazione risolverà il mistero. Chi ha “rubato” lo scatto avrà una data successiva.

  • Marca temporale

Si tratta di uno strumento che consente di risalire con certezza a un dato momento storico. La marca temporale si appone sul file e da quel momento in avanti quell’immagine avrà sempre un riferimento certo di data e ora.

  • Timbro postale o raccomandata senza busta da recapitare a se stessi

Questo metodo se pur meno utilizzato perché obsoleto, ti consentirà comunque di garantire una data certa a una tua opera e proteggerla dai furti per il futuro.

 

Ora che conosci l’argomento potrai pubblicare le tue foto sul web in sicurezza, allo stesso tempo saprai come evitare comportamenti che potrebbero crearti problemi.

Come sempre la chiave per fare le cose bene è la conoscenza e il sapere!

Gli strumenti per tutelare le tue fotografie in rete ci sono e sono tanti! Sta a te scegliere il metodo migliore e mostrare le tue foto in tranquillità.

E tu? Sei mai stato vittima di plagio online? Raccontaci la tua esperienza e condividi con noi la tua storia.

Un abbraccio,

Vicky Elia.

Ehi, aspetta un momento…vuoi davvero fare sul serio con la fotografia?

Corso di fotografia online: scopri gratis le basi da Zero a Fotografo

Allora abbiamo qualcosa che fa per te.

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo” è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Qualunque sia il tuo punto di partenza, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Ti interessa?

SCOPRILO ORA!

Last Updated on Maggio 23, 2022 by Ilaria Cazziol

More from Vittoria Elia
Drone con telecamera, scopri come scattare foto dall’alto
Cosa accade se nelle foto a cambiare non è solo il punto...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.