Fioritura lavanda in Italia: foto come in Provenza ad un passo da casa

fotografare la lavanda in italia

Sono piccoli, viola e dal profumo intenso, cosa sono? I fiori di lavanda naturalmente!

Generalmente ricercata da fotografi amanti della fotografia di paesaggio ma non solo, la fioritura della lavanda piace a tutti ma proprio a tutti. 😀

Quando si pensa ai campi di lavanda, il primo collegamento che viene in mente è la Provenza e le sue distese di fiori che variano dai colori del lilla al violetto in campi sconfinati. 

Il paradiso, per chi vuole fotografare tramonti insoliti e ricercati.

Ma ti svelo un segreto, non tutti sanno che nella nostra magnifica Italia si nascondo campi di lavanda che non hanno nulla da invidiare alla bellezza provenzale. 

Non solo: si trovano quasi equamente distribuiti tra nord, centro e sud Italia, per cui è probabile che tu abbia un campo di lavanda tutto da fotografare più comodo e vicino di quanto pensi!

In questo articolo ti svelerò dove si trovano luoghi autentici, tutti italiani, in cui poter organizzare una gita fotografica al profumo di lavanda e portare a casa foto come quelle che vedi in questo articolo, tutte scattate da me nel mio recente shooting ai campi di lavanda italiani in Piemonte!

Quando fiorisce la lavanda? Il periodo ideale per fotografarla

fioritura lavanda
ph. Vittoria Elia

 

Lo sanno tutti, la primavera è fugace e con lei anche la fioritura. Per fortuna però questa pianta è “tardiva” rispetto agli altri fiori, e il periodo ideale per fotografare la lavanda è inizio estate!

I fiori di lavanda è possibile trovarli tra la metà di giugno e la fine di luglio, al massimo inizio agosto. 

Non dimenticare però che la coltivazione dei campi, è finalizzata alla raccolta proprio nel pieno della fioritura al fine di favorire la produzione dei preziosi oli essenziali profumati.

Dovrai quindi riuscire a fotografare questo spettacolo nel breve periodo in cui i fiori sono al loro apice…ma i contadini non sono ancora arrivati a reciderli! 

Quando fotografare la lavanda allora? La finestra temporale non è ampia, bisogna essere ben documentati!

Non vorrai rischiare di aver fatto tutta la strada per niente? Per essere certo che la fioritura sia al massimo della sua intensità, devi considerare le settimane che vanno dalla metà di giugno alla metà di luglio. 

Considera che ad esempio, nel 2021 le foto che vedi in questo articolo sono state scattate in Piemonte il 12 giugno.

Ricorda però che madre natura non ha scadenze fisse e il periodo potrebbe variare molto in base al tipo di primavera che si ha in un dato anno, sarà quindi opportuno per te visitare sempre i siti internet dei paesi e dei comuni interessati dalla fioritura. 

In questo modo andrai sul sicuro e non rischierai brutte sorprese. 

Quando fotografare la fioritura della lavanda?

quando fotografare lavanda

Non solo il mese di fioritura della lavanda, che abbiamo detto essere giugno/luglio, è importante: per un fotografo, il cui pennello è la luce, è essenziale anche capire qual è l’orario migliore per uno shooting fotografico nella lavanda!

Be’, ho una buona notizia per te.

La bellezza di fotografare la lavanda consiste nel fatto che ad ogni ora del giorno avrai delle foto sempre diverse perché il colore dei fiori cambia notevolmente in base alla luce del sole. 

Passerai così dal bluetto del mattino al lilla del pomeriggio per terminare la tua sessione fotografica con le calde luci dorate del tramonto che ti doneranno un’atmosfera quanto mai suggestiva, romantica e davvero unica. 

Coltivazioni di lavanda in Italia: dove scattare le foto più belle

Sicuramente la regione che per eccellenza ospita i più famosi campi di lavanda è il Piemonte 

campi di lavanda in piemonte

Primo tra tutti i Borghi che, grazie alla coltivazione dei fiori di lavanda ha letteralmente risollevato l’economia del paese, è la ridente cittadina di Sale San Giovanni. 

Il borgo è talmente tanto noto che ogni anno vengono organizzate numerose fiere ed eventi a tema. 

Ad esempio tra il 19 giugno e l’11 luglio, con un piccolo contributo di 2 euro, è possibile accedere ai percorsi lungo le coltivazioni per vivere un’autentica passeggiata profumata da accompagnare a  fotografie suggestive e uniche. 

Non dimenticare che sarai nel cuore delle langhe piemontesi e l’aspettativa fotografica non potrà che essere alle stelle 😜. 

Come sai però, l’Italia è uno scrigno di bellezze e nel suo piccolo racchiude tutto, ma proprio tutto. 

Il Piemonte infatti non è l’unica regione in cui è possibile dilettarsi in passeggiate fotografiche profumate e colorate.

L’itinerario della fioritura della lavanda in Liguria

lavanda fiori

Colle di Nava, un valico alpino che unisce Imperia al Piemonte, festeggia la fioritura ogni estate omaggiando questa antica tradizione con la distillazione dei fiori. 

La particolarità della lavanda ligure è che oltre ai campi coltivati, è possibile imbattersi nel primo museo d’Italia dedicato a questa meravigliosa pianta, dove potrai immergerti nelle caratteristiche profumate di ben 30 diversi tipi di fiori. 

Come non citare i famosissimi campi di lavanda in Lombardia di Godiasco 

Nel mese di giugno, la collina della Cascina Costanza cambia tonalità tingendosi di tutte le sfumature del viola.

La particolarità di questo campo dell’oltrepò Pavese, consiste nel fatto che è l’unico a permetterti addirittura di consumare un pasto con vista sui campi di lavanda.

L’agriturismo della cascina infatti offre la possibilità di approfittare della ristorazione tipica del luogo scegliendo tra cena o aperitivo con vista… e profumo! 

Ma anche il sud non è da meno: scopri le coltivazioni di Lavanda del Pollino in Calabria! 

coltivazioni lavanda italia

Nella suggestiva natura  Calabrese, è possibile creare un itinerario nel Parco della Lavanda di Morano Calabro, le attività per grandi e bambini sono davvero numerose e verrai letteralmente catapultato nel magico mondo della produzione artigianale di prodotti a base di lavanda.  Potrai addirittura seguire e fotografare l’intera filiera di produzione. 

La fioritura della lavanda in Emilia Romagna

Se vuoi assistere alla notte viola (meno famosa della Notte Rosa ma decisamente più affascinante per un fotografo!) devi assolutamente prendere l’auto e andare in Emilia Romagna, in modo particolare a Casola Valsenio, vicino Ravenna.

A fine giugno c’è la festa della Lavanda e Notte Viola, non vorrai mica perderti un simile evento vero? Mercatini e visite nei giardini della lavanda aspettano solo te per essere ammirati e fotografati. 

L’occhio del fotografo: consigli pratici per Immagini dei campi di lavanda uniche

Come vedi, i luoghi italiani in cui andare per apprezzare la bellissima e fugace fioritura della lavanda sono davvero tanti, come tante sono le iniziative volte a celebrare il ciclo della natura. 

Ora tocca a te scegliere quale di questi luoghi meravigliosi è quello che desideri visitare. Prendi la tua macchina fotografica, qualche filtro polarizzatore e aspetta il tramonto tra i filari di terra che aprono varchi perfettamente allineati e dal profumo inebriante. 

Voglio darti qualche consiglio fotografico degno del miglior corso gratuito di fotografia prima di lasciarti! 

tramonto campi di lavanda

1. Scegli lo sfondo migliore per i tuoi campi di lavanda

I campi di lavanda, sono già immensamente belli e sicuramente riempiranno abbondantemente i due terzi dell’inquadratura. 

Se desideri però realizzare uno scatto diverso dalle centinaia che si trovano in rete, allora ti consiglio di trovare uno sfondo in lontananza da far apparire sfocato utilizzando l’apertura del diaframma quasi al massimo, scattando in manuale. 

Otterrai scatti unici perché i fiori di lavanda sono in tutti i campi ma ciò che rende il tuo scatto speciale sarà proprio la qualità dello sfondo che avrai scelto nella tua composizione. 

2. Scatta ritratti ambientati con la fioritura della lavanda

Allo stesso modo un buon consiglio è quello di realizzare invece dei fotoritratti ambientati nei campi di lavanda: avere un soggetto è importantissimo per realizzare foto d’impatto che non siano banali, che questo sia una persona o…un’ape svolazzante 🙂

 

Cosa ne pensi? Cosa farai tu per distinguere i tuoi scatti dalla massa?

Fammelo sapere nei commenti, sarò felice di scoprire il tuo punto di vista. 

Un abbraccio, 

Vicky

 

Ehi, aspetta un momento…vuoi davvero fare sul serio con la fotografia?

Banner corso da zero a fotografo

Allora abbiamo qualcosa che fa per te.

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo” è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Qualunque sia il tuo punto di partenza, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Sei pronto?

SCOPRILO ORA!

More from Vittoria Elia
Patente drone fotografico: è obbligatoria?  Tutto quello che devi sapere 
Pilotare un drone è divertente, facile, stimolante e un modo meraviglioso per...
Read More
Join the Conversation

1 Comment

  1. says: Stefania

    Non sapevo di questa tradizione della coltivazione della lavanda anche qui in Italia! Men che meno nel parco del Pollino alle cui pendici si trova la casa dei miei nonni 😍
    Grazie per le info preziose e profumate!❤️

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.