Fotografare tramonti da sogno: Guida completa

fotografare tramonti bene

Come fotografare tramonti cogliendo tutto il loro fascino e intensità?

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente anche tu ami sognare ad occhi aperti di fronte a questo spettacolo della natura, lasciandoti avvolgere da quell’atmosfera calda e rasserenante.

Che siano tramonti sul mare, fra le montagne innevate o in città, ci regalano una manifestazione unica di colori e sfumature da ammirare con gli occhi spalancati.

Il problema sorge quando proviamo ad ammirarli anche attraverso l’obiettivo della macchina fotografica.

Come fotografare il tramonto senza scadere nella banalità

Lì spesso la magia si trasforma in frustrazione. Cieli sovraesposti, che vengono bianchi invece di vibrare con i colori arancioni e rosati che vediamo con gli occhi. E terra nera come la pece, che se non siamo su una spiaggia caraibica dotata delle fotogeniche silhouette delle palme sembra un blocco informe.

Poi c’è il tema dell’originalità!

Realizzare delle belle foto di tramonti che siano anche originali, è più complicato di quanto sembri. In fondo è o non è la situazione più fotografata al mondo? E allora come si fa a fotografare tramonti che non sembrino l’esatta fotocopia di quelli venuti prima, ma che abbiano un effetto davvero “wow”?

Be’, con un minimo di pianificazione e seguendo i consigli che troverai qui sotto, potresti raggiungere dei risultati sbalorditivi.

1. Pianifica gli scatti

La prima cosa da fare è scegliere il luogo giusto, dove sia ben visibile il tramonto.

Ti consiglio di effettuare un sopralluogo almeno un paio d’ore prima per studiare la location, individuando i possibili soggetti o scorci che vuoi inserire nei tuoi scatti.  Se non hai la possibilità di recarti immediatamente sul posto di persona, puoi consultare Google Maps e Google Earth per farti qualche idea sull’ambiente in cui andrai a scattare.

Ricorda anche di pianificare la composizione e l‘inquadratura in modo da capire come posizionarti in base al panorama che vuoi fotografare.

É altrettanto fondamentale scegliere l’ora giusta in cui andare a scattare. Puoi utilizzare app come Sunlocator PRO che ti consentono di vedere l’ora esatta in cui il sole sorge e tramonta.

fotografare tramonti

Esiste un momento in particolare, che presenta condizioni di luce notevolmente favorevoli per realizzare scatti incredibili. Sto parlando della Golden hour! Vediamo meglio di cosa si tratta.

Golden hour (ora dorata)

Si verifica negli istanti successivi all’alba e precedenti al tramonto, quando il sole è basso all’orizzonte.

In questo momento, l’ambiente si colora di una luce morbida, calda e dorata, creando delle ombre lievi e distese.

La Golden hour ha una durata e intensità variabili in base alle stagioni e alle condizioni meteo. La sua durata media varia dai 20 ai 40 minuti.

golden hour

2. Utilizza l’attrezzatura adeguata

Oltre alla tua fedele fotocamera, vediamo più nel dettaglio che tipo di attrezzatura ti servirà per fotografare tramonti:

  1.  Un treppiede: elemento essenziale per favorire stabilità alla fotocamera e allungare i tempi di scatto. Utile soprattutto al tramonto, dove la luce è più debole.
  2. Un filtro ND graduato: si tratta  di una lastra rettangolare sfumata che è scura sulla parte superiore e diventa più chiara sulla parte inferiore (a differenza dei semplici filtri ND). É ottimo per le situazioni che presentano una notevole differenza di esposizione, come le scene in cui il cielo è molto più chiaro rispetto al terreno.
  3.  Un filtro polarizzatore: rappresenta una valida alternativa, in quanto riduce la foschia e i riflessi indesiderati che colpiscono la lente e aumenta invece, i contrasti e l’intensità dei colori.
  4.  Un obiettivo grandangolare: solitamente utilizzato per la fotografia di paesaggio. Favorisce una visuale più ampia dando una sensazione di profondità e permettendo così, di inserire più spazio all’interno dell’inquadratura.
  5.  Puoi utilizzare anche un teleobiettivo nel caso volessi cogliere dei particolari più da vicino senza avvicinarti fisicamente.

Se vuoi capirne di più dei filtri di cui ti sto parlando, dai un’occhiata a questo video:

3. Impostazioni per fotografare tramonti

Come ben sappiamo, i tramonti presentano una condizione di controluce estrema, perciò è importante settare le impostazioni con attenzione per ottenere delle immagini esposte correttamente.

  • Per prima cosa, imposta la fotocamera in modalità manuale per poter avere il controllo su tutti i parametri.
  • Imposta ISO 100 per mantenere tempi di esposizione lunghi e non creare rumore nell’immagine.
  • Chiudi il diaframma a F/11  per avere una profondità di campo più estesa e ottenere un’immagine più nitida (a meno che tu non stia fotografando un soggetto con il tramonto sullo sfondo e voglia ottenere un bello sfocato).
  • Il tempo di scatto da scegliere è la cosa più delicata e variabile: se il sole è ancora visibile e stai scattando nella sua direzione, probabilmente entrerà tanta luce e dovrai usare tempi veloci. Se invece è già sceso sotto l’orizzonte, serviranno tempi di posa più lunghi. Il punto comunque è che la luce al tramonto cambia molto velocemente, un minuto può fare una differenza enorme di anche due o tre stop, quindi dovrai costantemente aggiustare questo parametro così da far entrare una quantità di luce sufficiente per ottenere la giusta esposizione.
  • Utilizza la modalità SPOT per misurare l’esposizione. Punta la zona centrale del mirino su un punto vicino al sole che abbia una luminosità media. Attenzione però, a non centrare il sole; essendo troppo luminoso rispetto al resto della scena, potrebbe rendere la foto sottoesposta.
  • In seguito, blocca l’esposizione cliccando sull’apposito tasto che possiede ogni fotocamera indicato con la sigla “AE-L“.
  • Inquadra il panorama e imposta, infine, la messa a fuoco in manuale per avere un paesaggio nitido e definito se l’autofocus fa fatica a causa della troppa luce.
  • Ricorda di scattare in Raw per poter avere maggiore libertà in post-produzione, dove potrai utilizzare strumenti come Lightroom per migliorare l’esposizione della tua immagine finale (e magari semplicemente applicare il nostro preset Golden Hour, che è davvero magico).

4. Studia la composizione per fotografare tramonti originali

foto tramonto originale
Foto di Ilaria Cazziol

La composizione costituisce una fase altrettanto importante quando si tratta di fotografare tramonti, perciò ricordati di non trascurarla.

Se quanto abbiamo detto finora serve infatti a fotografare tramonti che siano tecnicamente perfetti, con un buon bilanciamento tra luce e ombra…quello di cui parliamo adesso è arte!

È la tua capacità, come fotografo, di costruire una scena che sia originale, affascinante, che comunichi qualcosa ed emozioni chi la guarda. E in fondo è tutto qui il punto, non credi?

Cerca di fare qualcosa di originale, qualunque cosa. Sdraiati, arrampicati, nasconditi dietro qualcosa…l’importante è che cerchi un’inquadratura originale, non scontata, VIVA.

Prova a giocare con le ombre, con gli oggetti che hai davanti, magari addirittura con il sole, facendolo diventare una stella (come nella foto sopra, ad esempio, ottenuta chiudendo il diaframma intorno a f11/f14 con una lente che si presta a questo giochino).

Fai qualsiasi cosa che ti possa garantire una composizione inedita, perché dei classici tramonti sul mare ad altezza occhi non ne possiamo più

Ti consiglio di studiarla anticipatamente, assicurandoti che non ci siano elementi di disturbo all’interno dell’inquadratura e che ci siano invece, oggetti interessanti e inerenti alla scena che stai fotografando.

Se scatti al mare per esempio, potresti inserire nell’immagine oggetti come rocce e barche.

fotografare tramonti composizione

Per rendere la foto più vivace e dinamica, applica la regola dei terzi (la regola base della composizione).

Essa consiste nel dividere l’immagine in terzi, posizionando il soggetto in corrispondenza di uno dei punti di forza (cioè i punti di intersezione delle linee).

Questa regola è particolarmente utile per fotografare il tramonto inserito  all’interno di un paesaggio.

Avvalendoti delle due linee orizzontali della griglia, puoi scegliere di concedere maggiore spazio al cielo oppure al suolo, in base al risultato che vuoi ottenere. In questo modo, lo scatto acquisirà un senso di ordine e armonia.

regola dei terzi

Fotografare tramonti con Silhouette

Avrai probabilmente già visto quelle immagini con un tramonto luminoso sullo sfondo e un soggetto scuro in primo piano, di cui ne è visibile solo la sagoma.

Si tratta di quell’effetto che in fotografia viene chiamato silhouette. Esso dona allo scatto un tocco di fascino e mistero e può essere adattato a vari tipi di soggetti (persone, oggetti, edifici, skyline di città) purché abbiano delle forme ben definite e siano facilmente riconoscibili dall’osservatore.

Ma come si realizza?

Non preoccuparti, è più semplice di quanto credi.

Per prima cosa, devi scattare in controluce. É quindi necessario che il sole si trovi di fronte a te.

Utilizza sempre la modalità SPOT che ti permette di individuare il punto che vuoi utilizzare per impostare l’esposizione. Questa volta non scegliere un punto di luminosità media ( come ho suggerito prima), ma scegli il punto più luminoso e più vicino al sole che ci sia.

Cerca di esporre bene lo sfondo (la tua fonte luminosa) e di sottoesporre invece, il soggetto, rendendolo completamente scuro.

Blocca poi l’esposizione con il tasto “AE-L“, inquadra il soggetto mettendolo a fuoco in manuale e scatta.

Non aver paura di fare vari tentativi,  è proprio grazie alla pratica che riuscirai  a raggiungere i risultati che desideri.

fotografare tramonti silhouette
Foto di Ilaria Cazziol

 

Eccoci arrivati alla fine.

Spero che questo articolo ti sia stato utile e che ti abbia fatto venir voglia di andare a scattare.

Condividi con noi i tuoi scatti taggandoci su Instagram o postando sul nostro gruppo Facebook.

Non vediamo l’ora di vederli!

Se dovessi avere ancora qualche dubbio o domanda, non esitare a scriverli nei commenti qui sotto.

Un abbraccio

Ylenia

 

Ehi, aspetta un momento…vuoi davvero fare sul serio con la fotografia?

Banner corso da zero a fotografoAllora abbiamo qualcosa che fa per te.

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Da dovunque tu parta, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Sei pronto?

SCOPRILO ORA!

Written By
More from Ylenia Vullo
Guida ai filtri fotografici: cosa sono e quali scegliere per le tue foto?
È arrivato anche per te il momento di acquistare dei filtri fotografici...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.