Trasformare auto in camper per viaggiare: consigli da chi l’ha fatto

trasformare auto in camper

Ti chiedi perché mai trasformare auto in camper? Be’, semplicissimo…

Ami viaggiare liberamente senza vincoli di orari o prenotazioni? Per scattare le foto migliori alle location che visiti vorresti sempre essere già lì all’alba?

Se è così, avrai sicuramente pensato almeno una volta nella tua vita che il camper potrebbe essere la soluzione ideale per te.

Allo stesso tempo, potresti essere combattuto dall’idea dei costi elevati, sia che si scelga un camper nuovo o un camper usato. Per non parlare dello spazio – non tutti possono permettersi di posteggiare un camper nel proprio garage di casa o in giardino, ammesso che se ne possieda uno. 

Infine, molti sono scoraggiati dall’idea di guidare un mezzo così grande per le strade che potresti essere costretto a percorrere.

Sarai felice di sapere che esiste una soluzione alternativa, e che è anche più comoda di quanto pensi (credimi, l’ho usata fino a Capo Nord!): trasformare l’auto in camper!

In questo articolo, ti rivelo tutti i segreti per vivere un viaggio in libertà e in piena autonomia suggerendoti cosa devi fare per trasformare la tua auto in camper con tutti i vantaggi che ne derivano in termini di risparmio, di spesa e spazio senza rinunciare alle comodità basilari. 

Inoltre se ami la fotografia, questo è un ottimo segreto per ottenere gli scatti più belli agli orari migliori del mattino e del tramonto, evitando levatacce e godendo del posto per primo.

Da quando uso questo modo per viaggiare, mi sveglio in posti meravigliosi quando sono ancora in silenzio e senza l’ombra di umanità, ma soprattutto li immortalo con la luce migliore di tutte.

Quando per me è l’ora di mettere via il cavalletto, vedo sopraggiungere fotografi dall’aria intorpidita e con gli occhi gonfi che si accingono ad immortalare quella che per me è stata una meravigliosa e accogliente camera da letto con vista, proprio come questa che vedi sotto.

camperizzare l'auto
ph by Vittoria Elia

Certo, camperizzare un’auto e dormire in macchina richiede adattamento e alcune accortezze, ma nulla che uno spirito viaggiatore non possa affrontare. 

Come camperizzare un furgone o un’auto

Ci tengo prima di tutto a dirti che i segreti per trasformare la tua auto in camper si adattano tranquillamente anche ad un furgone se ne possiedi uno, quindi mettiti comodo e prendi nota per preparare la tua piccola casa su ruote che ti permetterà di vivere emozioni fantastiche. 

Se volessi fare un esempio legato alle abitazioni più tradizionali, un camper o un furgone potremmo paragonarli ad un bilocale mentre un’auto camperizzata è senza dubbio ad un monolocale, e anche piuttosto piccolo.
Ma questo non vuol dire che non sia una sistemazione adatta a due persone.

Passiamo alle misure, ti starai certamente domandando quali tipi di auto si prestano più facilmente ad essere camperizzate. Sono certa di stupirti dicendoti che non serve necessariamente possedere un transatlantico  e questo posso confermarlo per esperienza personale e diretta.

Auto trasformabili in “camper”: quali?

La prima volta che mi sono cimentata nella trasformazione della mia auto in camper infatti, possedevo una normalissima Ford Fiesta 5 porte (4m lunghezza x 1.75m larghezza x 1.46m altezza). Nulla di più che una banalissima city car gpl, che è diventata la mia casa su ruote per un viaggio incredibile: Italia – Capo Nord.

come camperizzare l'auto
Ph by Vittoria Elia

Esatto! Sono arrivata nel luogo più a nord dell’Europa continentale con la mia piccola auto camperizzata e puoi farlo anche tu.

In quel caso però, avevo con me anche la tenda per alternare e godermi il campeggio libero che è possibile fare in Norvegia.

Ho dormito in auto fino in Danimarca e poi ho ripreso a farlo dopo Tromso, a causa delle temperature più che fresche della Norvegia del nord in luglio. 

Questo per dirti che puoi continuare a sognare anche se possiedi un’auto di piccole dimensioni. Non ci sono limitazioni per le cose che si desiderano!

Ovviamente tutto è rapportato alla tua altezza: io sono alta 1,63 e il mio amatissimo compagno (di viaggio e di vita) 1,75 .

In questo momento, ho una Ford Mondeo 5 porte (4.86m lunghezza x 1.85m larghezza x 1.48m altezza), quindi certamente molto più comoda e più spaziosa, in questo tipo di auto sono certa che anche i più alti potranno dormire comodi, per me è un vero e proprio matrimoniale.

Ad ogni modo, i segreti per camperizzare la tua auto rimangono gli stessi.

L’unica cosa, a prescindere dalle misure, è quella di possedere un’auto 5 porte. L’apertura completa del vano bagagli comunicante con l’abitacolo, è di fondamentale importanza, anzi determinante direi. 

Per trasformare la tua auto in camper, sarà necessario per prima cosa reclinare interamente i sedili posteriori, quella sarà la tua base di partenza, nonché la base per il letto.

camperizzare l'auto
Ph by Vittoria Elia

A questo proposito specifico che ci sono auto, come la mia attuale, che non creano nessuno scalino con i sedili reclinati.

Potendo abbatterli totalmente, il piano che si forma è diritto e non in pendenza. La mia auto precedente invece creava una lieve pendenza che potrebbe rendere il sonno disturbato. In questo caso puoi risolvere la cosa sistemando una struttura in legno tipo bancale che renderà la superficie perfettamente in piano. 

Come dormire in macchina: il letto

Il letto comincia a prendere forma, serve di sicuro un materasso. Io ne ho provati vari, da quelli da campeggio a quelli gonfiabili e alla fine ho scelto un comodo materasso in gommapiuma, sfoderabile e pieghevole che conserva uno splendido spessore. Ti regalerà sonni tranquilli e confortevoli, è assicurato. Il fatto che siano pieghevoli non è di poco conto perché durante il viaggio potrete far spazio alle valigie se non avete il contenitore sopra il tetto

Ad ogni modo, il vostro bel matrimoniale è pronto, aggiungete i vostri cuscini che usate solitamente per dormire e il gioco è fatto! Avete un letto comodo che con delle coperte sarà anche caldo. Io in ogni caso oltre al lenzuolo porto sempre il sacco a pelo, lo trovo più pratico. 

Dormire in auto è sicuro? Non rinunciare alla privacy

camperizzare l'auto
Ph by Vittoria Elia

Se ti stai chiedendo come dormire in auto senza rinunciare alla privacy per via dei finestrini, be’ non temere! Come ho scritto all’inizio, ti fornirò tutti i segreti per una perfetta camperizzazione e alla fine la tua auto sarà davvero trasformata in camper. 

Se non possiedi i vetri scuri, come nel mio caso, non devi mettere necessariamente le tendine ma potrai comprare le comode e pratica pellicole oscuranti da attaccare ai vetri posteriori dell’auto.

Sono perfette e funzionano davvero, la gente potrà specchiarsi nel riflesso della tua auto ma nessuno si accorgerà che sei all’interno, questo è assicurato. 

Questa accortezza non solo ti regalerà notti di sonno più serene ma soprattutto grande sicurezza.

Come fare la doccia se dormi in auto

Passiamo al dubbio amletico che affligge tutti gli scettici, come fare per il bagno e la doccia

Tranquillo, ho una soluzione anche per quello, come dicevo all’inizio trasformare la propria auto o furgone in camper richiede qualche piccolo adattamento ma niente che non si possa superare. Personalmente ho provato tantissimi metodi prima di capire il più adatto a me. 

La primissima volta, ero molto meno attrezzata ma non mi mancava comunque l’improvvisazione, me la sono cavata con una bottiglia in plastica grande da 5 lt. Ho bucato il tappo con tanti piccoli forellini per renderlo quanto più vicino possibile al soffione della doccia e al momento giusto, in qualche posto appartato nella natura, mi sono lavata così. 

Oggi non ti consiglierò questo metodo spartano, seppur efficiente. Quello che ti consiglio è la comodissima e molto pratica doccia solare.

La sacca di colore scuro, se lasciata al sole, si scalda in fretta. Sarà sufficiente appenderla ad un ramo e il gioco è fatto.

Se vuoi più comodità è possibile acquistare anche una specie di pratico “box doccia” tendato per ricreare un po’ di privacy. Non dimenticare di usare saponi ecologici se fai la doccia nella natura, non tutti i saponi sono adatti e non dobbiamo certo inquinare i boschi per rendere l’esperienza della doccia con la profumazione che più desideriamo, come dicevo prima serve adattamento. 

La doccia solare è poco ingombrante, non è scomoda da trasportare in auto. 

Per quanto riguarda il bagno, personalmente preferisco la natura. Tuttavia i bagni pubblici si trovano davvero ovunque. Che sia in autostrada o in città sono certa che nessuno mai ha affrontato disagi da questo punto di vista.

I locali pubblici sono sempre la salvezza in stato di emergenza , con un caffè ci si garantisce sempre l’accesso ai bagni. 

Come mangiare se decidi di trasformare la tua auto in camper

Altra attrezzatura che non deve mancare se vuoi trasformare la tua auto o il tuo furgone in camper è certamente il fornello a gas, io mi trovo benissimo con quello della Campingaz perché le bombole di ricambio sono facilmente reperibili, in Europa almeno io non avuto difficoltà.

Per poter mangiare a me piace trovare in giro tavoli in legno oppure aprire la tovaglia da pic nic, ma non sempre si trova il posto perfetto quindi porta con te il pratico tavolo da campeggio con le sedie, non occupano molto spazio e sono pieghevoli. 

camperizzare l'auto
Ph by Vittoria Elia

Come fare spazio per trasformare l’auto in camper

Se ti stai chiedendo dove riporre tutti questi oggetti uniti alla valigia o zaino da viaggio, non temere. Ho una soluzione anche per quello. 

La prima soluzione è quella di mettere tutti gli oggetti ingombranti nell’apposito vano bagagli da ancorare al tetto dell’auto. Se come me hai un tetto interamente in vetro non potrai farlo, quindi ti dico come mi sono organizzata io.

Durante il giorno e quindi durante il viaggio, gli oggetti sono tutti riposti dietro. Il materassino infatti, se non vuoi lasciarlo aperto puoi sempre ripiegarlo in un attimo.

La sera, quando è ora di aprire il sacco a pelo, sposto zaini, tavolo, sedie e fornello in pochi minuti sui sedili anteriori, sistemo il parasole sul vetro anteriore così da non lasciare zone in vista ad eventuali sguardi inopportuni e a questo punto… buona notte a tutti. 

Ultimo oggetto che potresti procurarti è una zanzariera, così durante le notti calde ed estive puoi far passare un po d’aria senza trascorrere la notte tra ronzii e punture fastidiose. 

Attrezzatura da acquistare per trasformare auto in camper: kit per dormire in auto

Riassumendo, se vuoi fare un viaggio fotografico all’avventura dormendo in macchina, e desideri trasformare la tua auto in camper quanto più comodamente possibile, ti consiglio un’auto mediamente comoda e spaziosa a 5 porte e questa attrezzatura:

App utili per campeggiatori: Park4night e iOverlander

camperizzare l'auto
Ph by Vittoria Elia

Una volta appresi i semplici segreti per rendere la tua auto o il tuo furgone un camper, ti starai certamente chiedendo come trovare ogni sera un posto tranquillo, non a pagamento e magari fornito di bagni o meglio ancora docce.

Beh eccoti svelate le app migliori che utilizzo per trovare aree di sosta libere per trascorrere la notte. 

La prima che ti consiglio in assoluto di utilizzare, soprattutto in Europa, è la mitica Park4night. 

Non solo quest’app è in grado di individuare aree di sosta non a pagamento, fa molto di più!

Indica la zona in cui vorrai dormire oppure, con la localizzazione attiva individua tutti i parcheggi nelle vicinanze. Potrai vedere le foto e leggere le opinioni di chi ha passato la notte prima di te.

La cosa fantastica è che quest’app ti segnala se c’è acqua, doccia e bagni. Fantastico no? 

Io che preferisco i posti nella natura, se devo utilizzarla per dormire in città scelgo sempre sulla mappa luoghi vicino a grandi parchi.

In questo modo riesco sempre a trovare anche l’acqua e molto spesso i bagni. Ad Amsterdam quest’estate, proprio all’interno di un parco c’erano anche delle docce gratis all’aperto, inutile dirti che quello è stato il mio campo base per giorni interi. 

Poi c’è iOverlander, offre gli stessi servizi, ed è molto utilizzata e aggiornata sopratutto in America. Quindi se pensi di fare un viaggio on the road negli USA, troverai utile sapere dove poter dormire in auto, in camper o in un furgone camperizzato. 

E’ legale dormire in auto? 

Come saprai ogni Paese ha le sue leggi, quindi ti consiglio di verificare prima di partire per l’estero se è possibile dormire liberamente in auto.

Di base non ci sono restrizioni o divieti, a differenza del campeggio con la tenda che non è sempre ammesso.

Le regole di buon senso da seguire per dormire in sicurezza all’aperto non hanno nazionalità, valgono per qualsiasi zona del mondo.

Evita dunque zone estremamente periferiche se sei in città, evita le stazioni e ogni quartiere in cui ti accorgi di non essere al sicuro.

Personalmente preferisco dormire nei boschi e nelle foreste piuttosto che vicino un quartiere malfamato di una grande città. In genere bisogna temere l’uomo, un po meno gli animali a meno che tu non stia pensando di dormire in auto in Alaska in estate quando gli orsi grizzly sono a caccia

Io, con un po di attenzione e prudenza nella scelta dei posti, non mi sono mai sentita a disagio o in pericolo. Se avverti quella sensazione. vuol dire che il tuo istinto di sopravvivenza ti sta suggerendo di andare via e in quei casi è meglio dargli ascolto. 

camperizzare l'auto

Detto questo, dormire in auto è più comodo e sicuro che dormire in tenda. Sei meno esposto ai rumori e sei meno a contatto con l’ambiente esterno quindi ti suggerisco di concederti di scoprire un modo più autentico e più economico di viaggiare, ne varrà la pena e sono certa che non ne farai più a meno. 

Il senso di libertà è impagabile. 

Dunque cosa ne pensi? trovi questi che consigli per trasformare la tua auto o il tuo furgone in camper facciano al caso tuo? fammi sapere se hai qualche chicca da aggiungere per rendere l’esperienza migliore, leggerò volentieri i tuoi suggerimenti. 

Un abbraccio Vicky.

Ehi, aspetta un momento…vuoi davvero fare sul serio con la fotografia?

Corso di fotografia online: scopri gratis le basi da Zero a Fotografo

Allora abbiamo qualcosa che fa per te.

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo” è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Qualunque sia il tuo punto di partenza, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Pronti? Via!

SCOPRILO ORA!

Last Updated on Ottobre 18, 2021 by Ilaria Cazziol

More from Vittoria Elia
Quale scegliere tra le Isole Canarie: dove andare?
Stai pensando di scappare dall’inverno ma non vorresti allontanarti troppo dall’Italia? Se...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.