Visti per la transmongolica: tutto ciò che devi sapere

visti transmongolica

Uno dei temi che sembra preoccupare di più i viaggiatori che decidono di percorrere la mitica transmongolica sono i visti necessari per poterlo fare.

E per una buona ragione: la transmongolica attraversa 3 dei Paesi con maggiore burocrazia che ci siano per quanto riguarda l’ottenimento dei visti. Questo viaggio in treno di circa 10.000 km attraverso due continenti prevede quindi di richiedere 3 visti, ciascuno con i propri tempi, le proprie dinamiche, i propri inghippi.

Da anni ormai siamo diventati il punto di riferimento italiano per chi decide di vivere questo magico viaggio in autonomia, e nella nostra guida spieghiamo tutto nel massimo dettaglio, ma date le tante domande che ci vengono fatte sul tema visti abbiamo deciso di dedicare un articolo all’argomento, per riassumere cosa c’è da sapere, quando bisogna saperlo e come farlo (in autonomia e non).

 

Ah, ovviamente questo articolo è valido anche per chi cerca come si fanno i visti per la transiberiana. La sorella più famosa della transmongolica, però, attraversa orizzontalmente un solo Paese: la Russia. Per questo la complessità organizzativa, almeno per quanto riguarda i visti, si riduce parecchio, dovendo ottenere un solo visto invece che 3.

 

Che visti servono per la transmongolica?

Noi italiani siamo piuttosto viziati per quanto riguarda i visti: siamo benvoluti da quasi tutti i Paesi e quindi molto spesso possiamo visitare un Paese straniero senza bisogno del visto, o con procedure online e semplificate come l’ESTA negli USA e l’eVisa in India.

Purtroppo però la transmongolica attraversa proprio 3 dei Paesi che non ci fanno nessun trattamento preferenziale: Russia, Mongolia e Cina, i visti servono per tutti e tre.

Fino a qualche anno fa la Mongolia non richiedeva il visto agli italiani, ma ad ora non credere ad eventuali articoli che trovi online e ti dicono che si può entrare in Mongolia senza visto: sono vecchi e non aggiornati.

Non sono visti particolarmente difficili da ottenere, ma time-consuming, quello sì. In effetti, il maggior dispendio di questo processo sarà proprio in termini di tempo (ma anche di soldi, specialmente per la costosissima Cina).

 

Ecco quindi che cosa tenere a mente per richiedere i visti per i tre Paesi che attraverserai durante la transmongolica:

  • Ci vuole un po’ di tempo per ottenere tutti i visti, specie in autonomia. Ti consigliamo di muoverti almeno 2 mesi prima se vuoi farli in autonomia, 1 con un’agenzia (noi consigliamo VisaeTravel che è in grado di farli in 3 settimane senza urgenza, in 10 giorni pagando la maggiorazione delle procedure urgenti dei singoli visti – contattali su [email protected])
  • Ogni visto ha scadenze e attivazioni diverse, quindi fai attenzione a non incasinarti (magari tieni traccia di tutto in una tabella)
  • Nessuno dei 3 visti si può ottenere online purtroppo

 

A breve ti spiegheremo, Paese per Paese, come richiedere i visti in maniera fai da te.

Ma come hai capito la procedura non è difficile, però questo sì, molto onerosa in termini di tempo e di attenzione all’organizzazione. Per certi tipi di viaggio o di viaggiatore, il nostro consiglio è….NON NE VALE LA PENA. No, non del viaggio in sé, quello è pazzesco e non puoi perdertelo, ma di stare a perdere tempo e salute su queste cose burocratiche.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

 

Ma quindi…

Conviene fare i visti per la transmongolica in autonomia o con un’agenzia?

Ma a chi conviene cosa? E perché? Ecco qualche ragionamento per risparmiarti tempo (e denaro ;)) e rispondere all’annosa domanda.

La risposta è…DIPENDE!

Dipende da:

  • Tempi: se hai tanto tempo da perdere, ma anche e soprattutto tanto tempo davanti a te per organizzare la transmongolica (più di 3 mesi per organizzare TUTTO), allora ti conviene il fai da te. La commissione dell’agenzia è tipicamente 30€ a visto, quindi non ti conviene.
  • Località in cui ti trovi: se non sei a Milano, Roma o una grande città in cui sono presenti i vari consolati, VHS, etc, ti conviene probabilmente passare per l’agenzia. Dovresti comunque pagare i corrieri, in più sbatterti parecchio per recuperare i tuoi visti e spedire il passaporto in giro per l’Italia…non è il massimo.
  • Se vuoi andare in Cina o meno: la Cina, come vedrai sotto, è la più complicata in termini di visto. Non per altro ma perché richiede di mostrare i voli di ingresso e uscita dal Paese e tu, per forza di cose se fai la transmongolica, entrando via terra non li avrai! In più il costo del visto è talmente alto di suo che 30€ in più non fanno una gran differenza (ma sbagliare qualcosa e dover rifare tutto da capo, sì!). Alcune agenzie (poche, ma VisaeTravel è una di queste) si occupano di tutto e prenotano voli rimborsabili per farti avere il visto, per cui la convenienza è enorme.

Se vuoi risparmiare il più possibile in termini strettamente economici e hai tempo da investire nelle procedure dei visti, allora continua a leggere sotto: ti diciamo tutto ciò che hai bisogno di sapere per fare i visti per la transmongolica (Russia, Mongolia e Cina) in autonomia.

 

Altrimenti, se hai già capito che preferisci saltare la parte noiosa e andare direttamente al “VIA!”, noi ti consigliamo di rivolgerti a VisaeTravel (servizio all-inclusive di richiesta di qualsiasi visto con 25 euro + IVA di commissioni):

Puoi contattarli all’indirizzo email [email protected] per un trattamento preferenziale ai nostri lettori.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

 

Visti per la transmongolica: Russia

Il visto per la Russia lo abbiamo ottenuto tramite il centro visti per la Russia. Inutile passare per consolati e ambasciate, quindi, perdereste semplicemente tempo perché vi rimanderebbero a questi luoghi sparsi per l’Italia.

Si trovano a:

  • Milano
  • Roma
  • Genova
  • Palermo
  • (Verona – solo VHS)

Ed è obbligatorio passare per questi luoghi e prenotare un appuntamento tramite il sito (almeno questo processo è digitalizzato, grazie al cielo!).

***AGGIORNAMENTO LUGLIO 2019: VHS sembra non essere più il centro visti ufficiale per la Russia. Rimane una valida agenzia per fare il visto russo in semplicità, con gli stessi costi e modalità, ma ad oggi la nuova istituzione ufficiale è http://rusvisa-it.com/. La procedura pare la stessa e il costo anche, quindi potete scegliere indifferentemente le due opzioni.***

Qui ti spieghiamo come funziona l’appuntamento al VHS di Milano per ottenere il visto russo

Il processo per ottenere il visto Russo è abbastanza semplice ma SEMBRA estremamente complicato. Questo perché richiedono una marea di documenti, ovvero:

  1. Assicurazione (N.B.: in formato ORIGINALE!) che vi copra per tutta la durata del soggiorno che abbia le seguenti caratteristiche:
      1. data di stipula;
      2. Numero;
      3. nome, cognome e data di nascita dell’assicurato;
      4. dati dell’assicuratore;
      5. validità della copertura garantita per l’intero periodo di permanenza sul territorio russo sia nel caso di richiesta di un visto singolo, sia doppio;
      6. elenco dei servizi medici e di trasporto medico, incluso il rimpatrio della salma;
      7. il territorio della copertura deve comprendere tutto il Mondo o nello specifico la Federazione russa;
      8. firma dell’assicuratore (per questo serve il doc originale, e bisogna richiederlo appositamente).
  2. Passaporto con validità di almeno 6 mesi con 2 pagine vuote
  3. Modulo di richiesta del visto
  4. Una fototessera a colori di grandezza 3.5×4.5
  5. La conferma di accoglienza del turista, rilasciata da un’organizzazione russa che svolge l’attività di tour operator e i cui dati siano presenti all’interno del Registro Unico Federale degli operatori turistici;

Per fortuna tutti questi documenti sono facili da ottenere e, se segui i nostri consigli e prosegui in ordine, non dovresti avere problemi. 

In questo articolo trovi tutti i dettagli per richiedere il visto russo senza (troppo) stress.

Nella guida, inoltre, hai anche il grande vantaggio di avere l’intera lista delle cose da fare per tutti e tre i Paesi in fila e in ordine cronologico, cosa che chiaramente non è possibile tramite gli articoli online.

 

A cosa fare attenzione per il visto russo:

  • Occhio a compilare tutto in modo corretto e a non dimenticare documenti. Sono specialmente fiscali con l’assicurazione e con il formato originale di quest’ultima, ma in verità sappi che, come spesso capita, tutto dipenderà dall’impiegato che troverai ad avere al VHS. Alcuni nostri lettori ci hanno raccontato di aver trovato persone super fiscali la prima volta che hanno respinto la richiesta, aver rifatto la procedura senza cambiare niente, e aver ottenuto il visto senza problemi la seconda volta con un addetto più accomodante! Purtroppo, capita.
  • Tempi:
    • per ottenere appuntamento: lo vedi online, ma tipicamente 10-15 giorni
    • per ricevere il visto dopo l’appuntamento: 7-10 giorni lavorativi
  • Validità:
  • Costo: circa 65€ se vai di persona al Centro Visti

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

 

Visto per la transmongolica: Mongolia

Qui le cose si complicano leggermente. Inizialmente questo visto ci ha dato parecchi problemi perché non riuscivamo a trovare il sito ufficiale (e aggiornato) dell’ambasciata online. Ebbene, è questo

Se sei vicino a Roma, le cose sono facili: basta presentarti lì e consegnare la richiesta di visto.

Se non sei comodo ad andare a Roma, di nuovo, le cose si complicano e dovrai affidarti o a un amico lì (i lettori della guida ci confermano che è possibile) oppure alle Poste.

In questo articolo ti spieghiamo come ottenere il visto mongolo a distanza per posta

 

A cosa fare attenzione per il visto mongolo:

  • Dato che la procedura prevede l’invio per posta del tuo passaporto, cioè tipo la cosa più importante che hai come viaggiatore, ti conviene affidarti a un corriere serio e magari anche sentire telefonicamente l’ambasciata (tel: 068540536) per confermare l’invio e la ricezione del tutto. Porta pazienza e prova un po’ di volte, alla fine risponderanno e saranno anche molto carini.
  • Tempi:
    • Una settimana dalla consegna del passaporto per ottenere il visto in loco
    • 15-20 giorni se devi considerare spedizione andata e ritorno
  • Validità:
    • 30 giorni di permanenza (si può estendere in loco)
    • Valido per 3 mesi dalla data di emissione
    • ATTENZIONE! Al contrario degli altri Paesi, la validità scritta sul visto si riferisce all’ultimo giorno utile per USCIRE dalla Mongolia (e non per entrare), quindi calcolate bene i giorni che avete a disposizione e quanto tempo prima richiedere il visto!
  • Costo: 60€ + spese di spedizione e ritiro variabili in base al corriere

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ila&Marco➡️ViaggioSoloAndata🛫 (@viaggio.solo.andata) in data:

 

Visto per la Cina: fai da te o con agenzia?

Veniamo qui alle note dolenti. Ti dico solo che persino noi, gli araldi del fai da te, i prìncipi del low cost, e blablabla, ci siamo arresi al fare tutto con un’agenzia in questo caso 😉

Come dicevo sopra, non è una questione di difficoltà della procedura: il visto per la Cina è piuttosto facile da ottenere.

Il problema grosso è che per ottenere il visto per la Cina in autonomia devi per forza consegnare al momento della richiesta le ricevute delle prenotazioni aeree e alberghiere di tutto il soggiorno nel Paese.

 

Se per le prenotazioni alberghiere con Booking.com come dicevamo non c’è problema, si possono fare cancellabili (ma ci è stato detto che volessero vedere anche la ricevuta di pagamento in certi casi), per quelle aeree è un problema maggiore. Puoi cercare di convincerli con documenti di viaggio terrestre (treno o bus) ma sarà difficile ottenerle dall’Italia a basso costo e comunque non hai garanzia che accettino la cosa.

Considerato il costo del visto turistico cinese richiesto con il fai da te (circa 127 euro), forse pagare qualche euro in più perché un’agenzia si prenda cura di tutto non è un cattivo affare.

Comunque, se invece vuoi proseguire in autonomia e hai modo di procurarti le ricevute di voli e hotel, sappi che tutte le richieste di visto per la Cina da qualche anno passano per i China Visa Application Service Center (CVASC) che si trovano a Milano e Roma.

Da maggio 2019 sono accettati solo appuntamenti & documenti online, quindi non presentatevi lì. È tutto spiegato molto chiaramente (purtroppo in inglese) sul sito del CVASC, nella sezione “step-by-step guide.

 

A cosa fare attenzione per il visto cinese:

  • Servono le ricevute delle prenotazioni alberghiere e dei voli in entrata e uscita
  • Tempi: 4 giorni lavorativi (considera una settimana per sicurezza)
  • Validità:
    • il visto scade se non si entra in Cina entro 90 giorni
    • la durata del visto: 6 mesi con due ingressi, ogni ingresso è 30 giorni.
  • Costo: 127€ se fatto in autonomia (qui il dettaglio dei costi)

 

Se invece vuoi fare il visto cinese con un’agenzia che si occupi di ogni cosa, dai voli agli hotel, fino alla compilazione dei documenti, ti consigliamo di nuovo VisaeTravel.

Noi li abbiamo trovati per il nostro viaggio solo andata perché cercavamo un’agenzia che fosse in grado di fare le prenotazioni di tutto per noi, e di consegnarci semplicemente il passaporto con il visto stampato sopra.

Non è facile, perché molte agenzie chiedono comunque di fornire le informazioni relative ai voli per poter inoltrare la richiesta, ma VisaeTravel ci ha davvero risolto un sacco di complicazioni, prenotando per noi voli gratuitamente e compilando tutte le centinaia di scartoffie al posto nostro con soli 25 euro + IVA di commissioni:

Puoi contattarli all’indirizzo email [email protected] per un trattamento preferenziale ai nostri lettori.

Cosa ne pensi? È tutto chiaro ora?
Speriamo che questo articolo ti sia utile!

In bocca al lupo per il tuo viaggio, e ricordati di farci sapere come vanno le richieste di visti per la transmongolica con i nostri consigli!

Un abbraccio,

Ilaria e Marco

 


Aspetta un attimo: ti presento la guida per la transiberiana fai da te

Dopo la nostra esperienza in autonomia sulla Transiberiana/Transmongolica, una cosa che ci veniva detta molto spesso era:

“Figo, vorrei farla anche io ma costa troppo”. Oppure: “non saprei come organizzarla e le agenzie mi chiedono troppo”.

Questa guida è nata esattamente per questo.

Abbiamo deciso di rendere la Transiberiana/Transmongolica alla portata di tutti.

Grazie alla guida potrai organizzarti il tuo viaggio in completa autonomia, senza perdere giornate se non settimane a fare lunghe ricerche, oppure spendendo una montagna di soldi in agenzia.

Grazie a questa guida sarai in grado di organizzarti la Transiberiana/Transmongolica spendendo pochissimo ed evitando tutti i tranelli che si incontrano quando si organizza un viaggio di questo tipo.

Nella guida troverai risposte a tutti i dubbi che puoi avere su questo viaggio, oltre a parecchi consigli su come goderti al meglio tutte le attività extra che si possono fare. Molte di queste informazioni non sono presenti in nessun’altra guida, nemmeno la famosa Lonely Planet.

     SCOPRI LA GUIDA   

 

More from Ilaria Cazziol

Viaggiare via terra: meglio in treno o in auto?

Siamo probabilmente tutti d’accordo: viaggiare via terra lentamente, vedendo il paesaggio scorrere...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.