Visitare Trolltunga: tutto quello che devi sapere

Visitare Trolltunga tutto_quello_che_devi_sapere

Ci sono varie cose da tenere in considerazione quando si decide di visitare Trolltunga che, per la cronaca, è considerato il trekking più bello della Norvegia. Dovrai valutare la tua preparazione fisica, l’attrezzatura, il tuo spirito di adattamento ed altri fattori. In quest’articolo ti diremo tutto quello che devi sapere prima di visitare Trolltunga.

Durante la nostra visita a Trolltunga abbiamo incontrato tante persone impreparate, magari sono riuscite lo stesso a portare a termine la lunga camminata di 22 chilometri ma a che prezzo? Qui di seguito troverai tutte le informazioni per apprezzare al meglio questa meravigliosa esperienza.

Contenuto:

  1. Cos’è Trolltunga?
  2. Visitare Trolltunga: panoramica della camminata.
  3. Quanto tempo ci vuole?
  4. Come arrivare a Trolltunga?
  5. Dove posso dormire quando sono li?
  6. Consigli
  7. Cosa devo portare?

Cos’è Trolltunga?

 

Trolltunga si può tradurre in Italiano con “lingua di troll”, ed è a tutti gli effetti una formazione rocciosa simil-lingua che fuoriesce da una parete 700 metri sopra il lago Ringedalsvatnet in Norvegia.

Questo trekking è diventato molto popolare negli ultimi anni, raccogliendo circa 80.000 visite annuali. Per noi, la gita a Trolltunga è stata una bellissima esperienza che puoi trovare raccontata in questo post.

Visitare Trolltunga: panoramica della camminata.

Il trekking è lungo circa 22 chilometri andata e ritorno ed inizia subito molto intensamente, anzi, la parte iniziale è sicuramente quella che richiede più preparazione fisica, in quanto si tratta di 1 chilometro fatto di scalini di pietra, molte volte pieni di fango e molto scivolosi. Ti basti sapere che una volta questo tratto era coperto da una funivia, tanto è ripido. Dopo il primo chilometro avrai come l’impressione di averne fatti 4, invece hai ancora molta strada di fronte a te.

Superato il primo chilometro il resto del trekking per Trolltunga prosegue abbastanza regolarmente, intervallandosi tra dislivelli e pianure. I segnavia sono sempre ben visibili e se sei in alta stagione potrai semplicemente seguire la fiumana di persone che come te, ambiscono a visitare la famosa lingua di roccia.

Dopo circa 6/7 chilometri di camminata inizierai ad avere i primi assaggi del lago Ringedalsvatnet che costeggia tutta la vallata, un lago dalle acque blu e gelide ma sicuramente spettacolare da vedere. Avanzando con il trekking il paesaggio diventa sempre più unico, come se non appartenesse a questo pianeta, continuerai in questo paesaggio fino a quando non sarai arrivato al termine del sentiero, proprio sul ciglio della montagna e di fronte a te, la tanto ambita lingua di roccia.

We don’t just like to #travel, we also love #adventures #thediscoverer

Un post condiviso da Viaggio Solo Andata (@viaggio.solo.andata) in data:

Quanto tempo ci vuole?

Tipicamente per tutto il trekking ci può volere dalle otto alle undici ore, dipende quanto velocemente cammini e quanto a lungo ti fermi per riposare, fare foto e mangiare. Noi abbiamo deciso di fare tutto in due giorni cosa che ti consigliamo vivamente, ma di questo ne parleremo in seguito.

Come arrivare a Trolltunga?

Trolltunga_image_02

La città in cui devi arrivare si chiama Odda, che è appunto il paese nel quale tutti si appoggiano per fare trekking in quell’area. E situata a sud del Sørfjorden fjord e ci si può arrivare tranquillamente da Bergen o da Oslo via bus o via treno. Noi abbiamo preso il bus da Bergen che consigliamo in quanto il prezzo è notevolmente più basso di quello del treno (più spettacolare, ma inarrivabile con un budget limitato in alta stagione) e ti permette di godere facilmente del panorama che ti circonda; lo stesso discorso vale se parti da Oslo.

Una volta che hai raggiunto Odda, dovrai prendere il bus per Tyssedal e poi camminare fino ad un villaggio di montagna chiamato Skjeggedal da dove parte il trekking per Trolltunga. Il bus costa circa 48NOK.

Un consiglio che possiamo darti è di sentire nell’ostello, hotel o campeggio dove risiederai se c’è qualcuno interessato a visitare Trolltunga, in questo modo potrai dividere il costo di un taxi con altre persone e farti portare direttamente a Skjeggedal.

Nel caso volessi utilizzare il bus, puoi consultare il seguente sito per trovare gli orari di partenza dell’autobus per Skjeggedal.

Quando arriverai ad Odda, troverai proprio nei pressi del centro un piccolo ufficio turistico dove potrai chiedere tutte le informazioni che vuoi, ed eventualmente noleggiare attrezzatura per il trekking.

Dove posso dormire ad Odda?

Odda è un centro che vive molto di turismo e quindi i posti per dormire solutamente non mancano, ecco alcune opzioni:

Campeggio:

A Odda troverai un campeggio molto fornito e pieno di backpackers – non si tratta dei classici campeggi che abbiamo in Italia, pieni di comfort con animatori e piscina, ma avrai tutti i servizi che ti servono per goderti appieno il soggiorno in Norvegia. In alternativa, come ben sai, se non ti interessano i servizi offerti dal campeggio, potrai sempre campeggiare gratuitamente dove vuoi purché rimani fuori dalle aree abitate.

Couchsurfing:

Volendo puoi provare a contattare in anticipo qualche abitante della zona tramite couchsurfing, I norvegesi sono molto aperti e non sarà difficile trovare qualcuno che ti ospiterà gratuitamente.

Hotel/Airbnb

Se sei alla ricerca di una maggiore privacy e comodità allora non ti rimane che rivolgerti agli hotel oppure utilizzare Airbnb per ridurre i costi di permanenza. I prezzi degli hotel sono di circa 100 / 300 euro a notte, quindi se sei al risparmio ma non vuoi rinunciare al conforti, Airbnb è la scelta giusta.

Consigli per chi visita Trolltunga?

Se vuoi goderti al meglio la tua visita a Trolltunga allora questi consigli fanno per te.

  • Assicurati di avere abbastanza tempo: infatti se programmi di fare tutto in 2 giorni può darsi che ti ritroverai incastrato nel maltempo e non riuscirai quindi ad avere abbastanza giorni a disposizione per visitare Trolltunga. Noi siamo rimasti lì una settimana ed abbiamo beccato almeno tre giorni di brutto tempo, il nostro consiglio è quello di lasciarti almeno 3\4 giorni di scarto per essere sicuro di beccare la giornata giusta per visitare Trolltunga.
  • Se puoi, stai via due giorni: ti assicuriamo che non ti pentirai di questa scelta, infatti noi abbiamo trascorso la notte in tenda durante la nostra visita a Trolltunga ed in questo modo abbiamo evitato la fiumana di gente e le ora di coda necessarie per fare una foto sulla tanto ambita lingua di roccia. Dormire in tenda ti farà vivere un’esperienza completamente diversa, se vuoi sapere di cosa stiamo parlando leggi il nostro racconto di viaggio.
  • Non portare troppa acqua: infatti ne troverai in abbondanza durante il percorso.
  • Non lasciare traccia del tuo passaggio, sii educato e rispetta l’ambiente.
  • Sii perapato a repentini cambiamenti di tempo, nel giro di qualche ora noi siamo passati da sole a pioggia senza troppo preavviso.
  • Il periodo migliore per visitare Trolltunga è da maggio a settembre.
  • Il primo chilometro di salita è molto ripido, ma farlo al contrario è peggio che in salita – se hai problemi alle caviglie o alle ginocchia assicurati di avere tutori o fasce stringerti per ridurre il rischio di storta, o almeno dei bastoncini da trekking (noleggiatili a Odda).

Cosa portare:

  1. Un buono zaino da trekking.
  2. Snack e panini se vai in giornata, un pasto caldo è sicuramente gradito se decidi di dormire li e spezzare il trekking in due giorni.
  3. Stivali da trekking, impermeabili (ci sono da attraversare davvero tanti torrenti) e con un’ottima protezione per le caviglie, ti tornerà comodo per la discesa.
  4. Vestiti a cipolla in modo da avere sempre il giusto strato di protezione a seconda del cambiamento climatico e se rimani lì per la notte, ricordati che nel periodo estivo le temperature si aggirano intorno ai 5 gradi di notte, quindi un buon sacco a pelo è indispensabile. Se vuoi consigli su qual è la migliore attrezzatura da trekking dai un occhio a questo articolo.

Speriamo sinceramente che questa guida ti sia stata di aiuto, ma se hai qualche altra domanda non esitare a lasciarci un commento e faremo del nostro meglio per risponderti il prima possibile.

 

Un abbraccio,

Marco e Ilaria

Written By
More from Marco

Migliori assicurazioni di viaggio a lungo termine

Anche voi siete alle prese con l’organizzazione del vostro viaggio solo andata, o...
Read More

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *