Girare tutti i 196 Paesi del mondo – Jacopo Di Biase

Podcast Jacopo di Biase

In questa puntata del nostro podcast dedicato ai viaggiatori solo andata, oggi incontriamo Jacopo di Biase, 31enne con un ambizioso progetto: visitare tutti i 196 Paesi del mondo!

Ha deciso di intraprendere questo mega progetto un paio di anni prima della partenza effettiva, ma è un’idea che non ha una scadenza: lo vuole compiere nell’arco di una vita secondo i suoi tempi, non è una corsa volta a spuntare una casella!

Al tempo della registrazione si trova al numero 25, ma dopo aver iniziato nel 2015 si è fermato per parecchio tempo in Australia quindi sta per aumentare grandemente questo numero 😉

 

Come ha deciso di fare questo cambiamento?

Jacopo di Biase lavorava da Esselunga, ma aveva ambizioni grandi fin da subito: ha lanciato una startup di car sharing che, pur non avendo avuto successo, gli ha dato grandi stimoli. Da lì, un lavoro dopo l’altro, come commerciale, come impiegato, etc…

In quel periodo ha fatto il viaggio che gli ha aperto gli occhi: da solo da Milano a Capo Nord (quello vero, con escursione nel nulla di 22km)!

Stava bene nella sua vita ma si è totalmente innamorato della vita che ha fatto in viaggio, spartana e autentica; così, appena tornato, ha comprato un biglietto solo andata e…eccolo quindi arrivato tra noi!

Quanto ci ha messo a decidere di partire?

Jacopo ha deciso in maniera molto rapida, è stato un gesto di pancia, il momento effettivo della partenza è stato meno di due mesi dopo. Il progetto, ad esempio, è venuto dopo!

Nell’intervista ci ha raccontato dei suoi primi mesi, delle difficoltà e dell’origine del progetto.

 

Con che budget è partito per il suo viaggio?

Per partire aveva nel conto circa 6.000 euro, “ma mi sono accorto che me ne sarebbero bastati anche meno per cominciare”!

Per sapere come ha fatto, dove è stato e perché, ascolta il podcast di Jacopo:

 

“Molte persone cambiano Paese ma poi vivono la stessa vita di prima, solo da un’altra parte. Io non volevo fare la stessa cosa, io volevo viaggiare per il gusto di viaggiare”

La cosa interessante è che Jacopo sta utilizzando questo viaggio un po’ come test per trovare se stesso, ciò che ama e ciò che gli farebbe venire voglia di fermarsi…interessante, no? Ascolta la sua storia per capire come fa!

Lavorare in Australia con il Working Holiday Visa secondo Jacopo

Una parte molto lunga della sua esperienza è stata relativa all’Australia, dove ha passato due anni con il mitico visto Working Holiday: ci siamo fatti raccontare gli aspetti più importanti di questo tipo di visto, come ottenerlo e come rinnovarlo!

 

Contatti:

FaceBook
Instagram

Risorse consigliate:

Vagabonding di Rolf Pott

More from Ilaria Cazziol

Perché percorrere la transiberiana? Elogio del viaggio lento

Perché mai qualche matto dovrebbe decidere di percorrere la transiberiana? A ragionarci...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.