Soldi in viaggio: i migliori conti correnti gratuiti per viaggiare a confronto

Quando si viaggia bisogna sempre stare molto attenti alle fregature soprattutto fare di tutto per evitare brutte sorprese: non riuscire a prelevare può essere un problema, ma cose come una carta rubata o bloccata nel mezzo di un viaggio sono eventi molto spiacevoli che possono cambiare l’esito del viaggio stesso

In questo articolo parliamo di quali sono i migliori conti correnti gratuiti per viaggiare con cui siamo entrati in contatto, e cercheremo di farlo mettendo a confronto tutti i vantaggi e svantaggi di ognuno di questi.

Per l’esattezza metteremo a confronto N26, Hype, Eidiba e Poste Pay.

N26 – il conto online che controlli con l’App

N26 Image

N26 è un conto corrente che è stato fondato da un startup tedesca che in poco tempo è diventata banca a tutti gli effetti. Il vantaggio di questo conto è che tutto è regolabile tramite app. Infatti a noi stessi è successo che ci abbiano rubato la carta durante in nostro viaggio in India. A quel punto è bastato tirare fuori lo smartphone (quello di Marco, che quello di Ilaria era stato rubato insieme al portafogli), aprire l’app e bloccare la carta. Il tutto si è risolto nel giro di 3 minuti. Fantastico no?

Il punto di forza di N26 è la versatilità e la facilità di gestione, infatti è possibile aprire N26 nel giro di 5-6 minuti, il tutto completamente online e gratis, senza avere bisogno di recarsi in banca.

Inoltre, potrai scambiare denaro in tempo reale con tutti i tuoi amici che hanno N26. Non dovrai aspettare l’arrivo del bonifico, ti bastano 20 secondi e puoi fare tutto tramite l’App, il che rende questo conto molto utile tra compagni di viaggio.

Cosa ottengo se apro un conto N26:

Dipende dal conto che si apre, infatti N26 offre un conto completamente gratuito con carta di debito, che ha zero commissioni per i prelievi in Euro mentre una commissione di 1.7% per i prelievi in valuta estera, ma che è completamente gratuito per i pagamenti.

Se vuoi puoi anche aprire il conto Black, che costa 9.90€ euro al mese (a partire da giugno 2018, mentre rimane a €5.90 per i vecchi iscritti), ma offre numerosi vantaggi, tra cui nessuna commissione sui prelievi esteri e la copertura assicurativa per: furto cellulare, assicurazione viaggi, protezione furto ATM, garanzia estesa, protezione acquisti. Diciamo che chi viaggia molto si sente molto più sicuro con questo tipo di copertura, comunque se sei curioso e vuoi mettere a confronto tutti vari tipi di conti N26, a questa pagina trovi il pulsante con scritto “confronta conti” dove potrai visionare una tabella comparativa.

 

Hype, l’internet banking by banca Sella.

Hype è praticamente identico ad N26, infatti l’apertura del conto può avvenire totalmente online nel giro di qualche minuto ed anche qui tramite app potrai gestire tutte le caratteristiche del conto.

Potrai inoltre richiedere una carta di debito che ti verrà inviata direttamente a casa senza costi aggiuntivi esattamente con N26.

Si ho capito, ma quindi qual’è meglio tra N26 ed Hype. N26 offre quale piccolo vantaggio rispetto ad Hype che puoi trovare elencato in questa schermata. Sebbene non siano fattori importanti, comunque a questo punto N26 ha una marcia in più rispetto ad Hype, soprattutto è interessante il fatto che tramite N26 si possa cambiare il PIN della carta direttamente dall’app cosa non possibile con Hype.

Tra i migliori conti correnti gratuiti per viaggiare c’è anche Widiba

Diciamo subito che questo conto è gratuito per i primi 2 anni. Dopo di che si passa al costo di 5 euro ad ogni trimestre.

Questo conto non è particolarmente indicato per i viaggiatori essendo più un conto classico, ma è uno dei pochi che offre ad un costo praticamente zero anche un carta di credito, cosa che all’estero molte volte viene richiesta, soprattutto quando si vuole noleggiare un’auto.

Se quindi sei alla ricerca di un conto che ti offra la possibilità di avere una carta di credito, allora Widiba può essere quello di cui hai bisogno, anche se in questo caso rientriamo nelle logiche di una banca standard e meno “smart” ma che comunque ti permetterà di avere una carta di credito sempre con te.

 

Poste pay standard come conto per viaggiare

Questo conto non è gratuito ma ha un costo ridotto di 10 euro l’anno, lo includiamo solo ed esclusivamente perchè è il conto più conveniente che metta a disposizione una carta del circuito Visa. Infatti è sembre bene viaggiare con almeno 2 carte, una Master Card ed un Visa.

Nel caso avessi bisogno di un carta Visa, la Postepay classica è la scelta giusta, il costo è relativamente basso ma consigliamo di tenerla solo come carta di emergenza nel caso ti trovassi una una situazione dove non sia possibile prelevare con il circuito Mastercard (situazione non infrequente in Asia).

Infatti la Postepay ha dei costi di commissione molto alti, si parla di 5 euro per ogni prelievo internazionale.

 

La decisione di Viaggio Solo Andata:

Dopo aver viaggiato in lungo ed in largo, abbiamo deciso che la cosa migliore è quella di avere due carte di due circuiti diversi, ed è per questo che abbiamo scelto N26 come carta primaria insieme alla Postepay come carta di backup nel caso ci dovessimo trovare in una situazione dove il circuito Mastercard non viene accettato.

 

Tu cosa ne pensi? Che soluzioni hai adottato per gestire i tuoi soldi in viaggio?

 

Un abbraccio,

Marco e Ilaria

Tags from the story
, ,
Written By
More from Marco

Migliori assicurazioni di viaggio a lungo termine a confronto

Anche voi siete alle prese con l’organizzazione del vostro viaggio solo andata, o...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.