Tablet per lavorare da remoto: sì o no?

tablet per lavorare da remoto

“Tablet o non tablet (per lavorare da remoto), questo è il dilemma” direbbe oggi un moderno Shakespeare nomade digitale.

Ok, a parte le battute, questo è seriamente un dubbio amletico per molti viaggiatori-nomadi digitali, che sono sempre alla ricerca di uno strumento per lavorare online che sia pratico, leggero e comodo…quindi, perché non il Tablet?

Il Tablet è in generale quell’oggetto ibrido che fa rimanere sempre un po’ indecisi sul comprarlo o meno. Perché non è un pc, ma non è nemmeno un cellulare, né un kindle.

È un ibrido, appunto: carino, leggero, maneggevole, che sembra utile, sembra comodo, però poi… c’è sempre un ma dopo l’elenco dei pregi di un tablet! E allora ecco qui un articolo che vuole aiutarti a capire meglio se questo strumento fa per te, che ti possa far decidere meglio se davvero fa al caso tuo per lavorare da remoto o se la tua scelta dovrà ricadere su un altro tipo di prodotto.

D’altronde se prima questo dubbio era forse solo dei nomadi digitali, appunto, oggi la situazione è diversa.

Smartworking, lavoro da remoto….il periodo post (speriamo) Covid ci ha portato a pronunciare queste parole quante volte ormai? Non si fa altro che parlare di quanto siano cambiate le attitudini aziendali, di quanto questa situazione abbia radicalmente influenzato e modificato tutte le abitudini lavorative che fino a ieri sembravano stabili e tese a durare all’infinito. Pochi “pazzi” blogger, nomadi digitali e travel workers si cimentavano in questa strana attività del lavoro da remoto, ed ora invece sembra entrato nelle nostre vite con una naturalezza inaspettata.

È ovvio che per lavorare bene da casa o in viaggio e affrontare al meglio questa nuova modalità, bisogna avere gli strumenti giusti e perché no? Un tablet può essere, in certi casi, proprio la scelta giusta.

 

I tablet al momento possono far fatica a farsi notare perché un po’ schiacciati da smartphone sempre più grandi e computer sempre più leggeri, tuttavia sono dei validissimi strumenti di lavoro.

In alcuni casi magari non per essere proprio utilizzati come veri e propri portatili, ma ad esempio come secondo monitor, un’estensione del pc portatile.

 

Il tablet e la tastiera: soluzioni

Una delle cose che si sentono dire di più quando si deve scegliere se un tablet o no è sicuramente: “… ma non ha la tastiera!”.

Ma è un falso problema. Se il lavoro prevede l’uso della tastiera, no problem! Basterà procurarsi un cavo USB-OTG  che si può tranquillamente reperire online anche su Amazon a non più di 5 euro , il quale permetterà di collegare una classica tastiera al tablet.

Se la preferenza è senza fili… allora potrai optare per una tastiera wireless o Bluetooth.
Se stai cercando una soluzione dal minimo ingombro, esistono addirittura soluzioni pieghevoli come questo gioiellino con anche il trackpad!

Scelta preferita dai più giovani e attenti anche ai particolari e al design: esistono infatti davvero innumerevoli opzioni, super colorate, più serie, con mouse… su Amazon si trova davvero di tutto, a partire dai 20 euro, come questa JOYACCESS tastiera con anche il mouse wireless.

 

Per chi scrive molto e ha bisogno, per necessità lavorative o scolastiche, di strumenti all’avanguardia di scrittura e appunti, con i tablet funzionano molto bene app flessibili e sincronizzate online come Evernote oppure Google Keep e Microsoft OneNote. Anche Microsoft Office per Android e iPad è ottimo da utilizzare su qualsiasi tipo di tablet.

Tablet e funzionalità: panoramica

Ma quindi quale tablet scegliere? Esistono tablet con tastiera agganciabile, definiti “2 in 1”, perché possono diventare tablet o pc a seconda del momento; tablet piccoli, grandi, schermi, pollici, memoria….. AIUTO!

Sì lo so sembra un incubo a volte fare la scelta giusta, ma come per tante altre cose, il mio consiglio è fare una moderata ricerca ovviamente e provare ad ascoltare il parere di chi ha esperienza.

Io ti mostro alcune tra le proposte attuali che, dal mio punto di vista, potrebbero essere prese in considerazione e poi… a te la scelta!

Partiamo da una fascia di prezzo alta, che vanta il massimo della tecnologia Microsoft e che può soddisfare qualsiasi tipo di esigenza: via il dente via il dolore!

Ecco il Surface Pro X (949€). Questo tablet dispone di tastiera rimovibile e di uno schermo PixelSense edge-to-edge da 13 pollici, 8 GB di memoria RAM, 128 GB di memoria interna di tipo SSD e sistema operativo Windows 10.

 

Scendiamo un po’ di prezzo rimanendo in casa Microsoft e parliamo di Microsoft Surface Go (424€). Questo dispositivo dispone di Schermo PixelSense da 10 pollici con risoluzione di 1800 x 1200 pixel, multitocco a 10 punti, input penna, Processore Intel Pentium 4415Y, 64 GB di memoria interna su unità eMMC, 4 GB di RAM e sistema operativo Windows 10.

Per gli Apple-addicted, invece, possiamo iniziare con l’Apple iPad (dai 400 ai 900€). Chi sceglie Apple sa cosa sceglie e sa anche che, a prescindere da quale modello sceglie, potrà contare su un prodotto che durerà nel tempo. Scegliendo l’iPad disporremo di un display Retina da 10,2 pollici, Chip A10 Fusion, sensore di impronte digitali Touch ID e Apple Pay, Wi-Fi 802.11ac e reti cellulari 4G LTE Advanced e sistema operativo iPadOS.

Ritornando in alto verso il top di gamma Apple, bisognerà citare l’Apple iPad Pro (899€). Con questo tablet disporremo di schermo Display Liquid Retina da 12,9 pollici con tecnologia ProMotion e True Tone Chip A12Z Bionic con Neural Engine, Fotocamera Grandangolo da 12MP e ultra‑grandangolo da 10MP con Smart HDR e registrazione video 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps.

YESTEL X7il tablet per lavorare da remoto più economico

La scheda tecnica è un miracolo, il prezzo più che un miracolo: 4 GB di RAM, 64 di memoria interna e super batteria da 8000 mAh. Un bel design, processore efficiente, 10 pollici con WiFi 4GB, schermo IPS HD Quad Core, fotocamera 8MP con tastiera!

 

Samsung S6 Lite: leggerezza!

Se devi viaggiare molto, questo è quello che fa per te! Non inciderà sul peso della tua valigia, pesa soltanto 400 grammi, ed è sottilissimo. E’ uno dei tablet più giovani sul mercato e ha specifiche incredibili. È perfetto per chi viaggia per lavoro.

iPad Apple Mini: creatività!

                                                                Un capolavoro firmato Apple. Maneggevole, con i suoi soli 300 grammi di peso, potentissimo con processore A12 Bionic9, l’iPad mini sa gestire software importanti come Photoshop, Premiere e app professionali, mantenendo intatti design e comodità, perfetto per un pubblico che necessita di creatività senza limiti.

 

 

Supporto per tablet

Ultimo ma non ultimo! Un ulteriore consiglio che mi sento di darti se hai deciso di fare questo acquisto per lavorare con un tablet, e devi farlo per tante ore, è di metterlo in una posizione che sia comoda per te, per la tua schiena e la tua salute in generale, quindi appoggiato comodamente ad un tavolo.

Per un iPad o per qualsiasi tablet si può comprare una custodia o Cover con appoggio verticale, come per esempio questo supporto a meno di 10 euro, ma non sarà certo una soluzione efficace per lavorare a lungo.

Oppure si può scegliere qualcosa di più… pro: questo Omoton fisso ad esempio, ad un costo di 15 euro

o qualcosa di più dinamico come questo UGreen  al prezzo di 30,00 euro , perfetto per l’utilizzo laterale come secondo schermo.

 

 

 

 

 

 

E tu quale tablet hai scelto? Ti va di condividere la tua esperienza con noi? Sarà sicuramente utile avere consigli da chi un tablet lo sta già usando!

 

Un abbraccio,

Flavia

More from Flavia Di Canio

Tablet per lavorare da remoto: sì o no?

“Tablet o non tablet (per lavorare da remoto), questo è il dilemma”...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.