Working Holiday Visa 2020: tutto quello che devi sapere + podcast

Tantissime persone ci scrivono chiedendoci informazioni per quanto riguarda il Working Holiday Visa, ovvero il visto di vacanza e lavoro per vivere in Australia per un periodo più o meno lungo di tempo. E allora abbiamo deciso di fare sul serio!

Abbiamo intervistato Nicola Di Monte, un nostro caro amico che da ormai 6 anni vive e lavora in Australia, dopo essere partito proprio con il WHV. 

Quindi, oltre ad aver vissuto in prima persona tutte le procedure per ottenere il working holiday visa, è in constante aggiornamento su tutte le pratiche necessarie per fare i vari visti in Australia in quanto servono a lui e alla sua compagna per poter rimanere regolarmente nel Paese.

Grazie ad un’approfondita intervista che abbiamo fatto a Nicola, in questo articolo troverai le seguenti informazioni che riguardano il working holiday visa in Australia e tutti gli altri visti:

  1. Cos’è e come funziona il working holiday visa.
  2. Come ottenerlo, quanto dura e come rinnovarlo.
  3. Cosa fare quando scade il working holiday visa.
  4. Come ottenere il visto studentesco e come lavorare dopo il working holiday visa.
  5. Intervista completa a Nicola disponibile in podcast.

Se non vuoi perderti tutti i consigli e alcuni trucchi inediti, ascoltai il podcast completo e gratuitamente:

Il working holiday visa (visa 417): tutto quello che devi sapere

Il working holiday visa è un visto che ti permette di lavorare legalmente in Australia, e lo puoi ottenere direttamente online tramite il sito del governo australiano,

Il working holiday è un visto molto semplice che ti dà la possibilità di lavorare regolarmente all’interno del Paese senza avere problemi con la legge. Grazie a questo visto quindi potrai permetterti di guadagnare soldi mentre viaggi in Australia.

Inoltre se rispetti certi criteri avrai anche la possibilità di rinnovarlo fino ad un massimo di 3 anni!

Ma vediamo quali sono i requisiti per ottenere il Working holiday visa:

  • Ovviamente devi avere un passaporto valido
  • Un’età compresa tra i 18 e i 30 anni
  • Non puoi ottenerlo se viaggi con bambini a carico

Devi sapere però che il governo australiano più adottare delle misure extra per assicurarsi che tu riesca a rimanere e sopravvivere in Australia senza pesare sul Paese. Per esempio possono verificare che tu abbia abbastanza soldi nel conto corrente da poterti permettere di vivere in Australia.

Solitamente, avere sul conto una cifra che si aggira tra i 6-7000 dollari sarà più che sufficiente. 

Attenzione – questi controlli non solo li possono richiedere in fase di richiesta del visto (anche se cosa rara) ma anche al tuo arrivo in Australia, quindi è sempre bene avere il conto abbastanza pieno prima del tuo arrivo in Australia per evitare brutte sorprese.

Altra cosa, sulla carta dovresti avere anche un biglietto di ritorno dall’Australia che potrebbero controllare al tuo arrivo, cosa che è valida sopratutto se non hai abbastanza soldi nel conto. E quindi per assicurarsi che non rimani a fare il barbone in Australia, controllano che tu abbia un biglietto di uscita.

Ma se proprio vuoi essere sicuro, puoi farti comprare da un’agenzia un biglietto aereo rimborsabile così che almeno sei tranquillo.

Se acquisti un biglietto aereo rimborsabile, solitamente dovresti pagare solo una commissione di circa 20/30 euro all’agenzia per il servizio che ti fanno.

Una volta fatta la richiesta del visto, solitamente otterrai risposta entro un mesetto nella peggiore delle ipotesi.

Mentre, per quanto riguarda il costo del visto, è di 485 dollari australiani ovvero intorno ai 300 euro. Il visto si paga direttamente all’interno del sito del governo australiano al momento della richiesta del visto.

Quali sono i requisiti per rinnovare il working holiday visa

Se durante il primo anno in Australia, pensi di rinnovare il visto per il secondo anno, ci sono dei requisiti ai quali devi adempiere, quello fondamentale è che tu abbia lavorato per almeno 3 mesi all’interno delle aree regionali.

Cosa sono le farm e come funzionano?

Le farm in Australia sono quelle che comunemente vengono chiamate fattorie.

Ovvero dei luoghi dove i principali lavori da svolgere sono legati all’agricoltura.

Ottenere il lavoro all’interno delle farm è abbastanza semplice, la prima cosa da fare è capire a quale farm rivolgerti in base al periodo in cui ti trovi lì.

Questo perché il lavoro nelle farm è molto stagionale e varia in base ai tipo di frutta/verdura che si coltiva. Inoltre, essendo l’Australia molto grande, è probabile che in delle aree magari più remote e meno battute ci sia più richiesta.

Per capire quali sono le aree e i lavoro che ti permettono di rinnovare il working holiday visa, ci sono degli appositi siti come quelle ufficiale del governo con un elenco sempre aggiornato dei lavori richiesti.

Ogni stato dell’Australia ha un proprio sito dove all’interno puoi trovarci un elenco di lavori riconosciuti dal governo come lavori adatti al rinnovo del working holiday visa. Infatti non è detto che soltanto i lavori all’interno delle farm diano accesso al rinnovo del visto, ci possono essere anche altri lavori in base alle esigenze dello stato stesso.

Ultimamente infatti, molti stati hanno inserito nella lista anche parecchi lavori legati al mondo dell’edilizia e quindi se magari hai esperienza in questo settore, potrebbe essere un’alternative alla farm per ottenere il rinnovo del visto.

Come posso rinnovare il working holiday visa dopo il primo anno?

Attenzione, sulla base di quanto scritto sopra, potresti pensare che per rinnovare il working holiday visa dopo il primo anno, ti basta avere in mano i fogli della farm che dimostrano che tu hai lavorato da loro.

Ma non è cosi!

Infatti in molti casi ci sono dei furbetti che pagano i vari datori di lavoro per farsi fare i fogli necessari.

Allora in questo caso è necessario dimostrare al governo che tu hai effettivamente vissuto in quella zona.

Per questo è importante che mentre lavori nelle farm, collezioni ricevute di pagamento, prelievi bancari, bollette e tutto quello che possa aiutarti a dimostrare che hai effettivamente vissuto in quella zona.

Con questo, nel caso il governo volesse chiederti un controllo ulteriore, sei tranquillo che avrai tutto il necessario per ottenere il rinnovo.

Come nel primo caso, per rinnovare il working holiday visa, lo potrai fare direttamente online dal sito del governo.

Anche qui per rinnovare il visto c’è da ripagare la fee di 485 dollari.

Come rinnovare il working holiday visa dopo il secondo anno?

Per il rinnovo del visto dopo il secondo non bisogna fare altro che lavorare per ben 6 mesi all’interno delle farm o in un lavoro ritenuto valido per rinnovo del visto che come detto prima trovi sul sito del governo.

Quindi durante il tuo secondo anno di working holiday, se pensi già di rimanere un ulteriore anno, dovrai lavorare per 6 mesi all’interno delle farm.

Una volta rinnovato il visto per il terzo anno di fila, non ti sarà più concesso fare il working holiday e quindi dovrai trovare delle strade alternativa per rimanere in Australia più a lungo e continuare a lavorare.

Ecco una delle possibili soluzioni:

Ottenere il visto studentesco per rimanere in Australia a lavorare dopo il WHV

Il visto studentesco si ottiene frequentando e iscrivendosi ad una della tante scuole serali che sono presenti in Australia. 

Ma come funziona il visto studentesco e quanto mi dura?

Una volta che ti sei iscritto alla scuola, puoi fare la domanda per il visto e quest’ultimo avrà una durata pari alla durata del corso.

Quindi se frequenti un corso della durata di 6 mesi, il visto durerà sei mesi + 2 mesi bonus che ti da lo stato!

Mentre se ti iscrivi ad una scuola con un corso che dura 1 anno il visto avrà durata di un anno.

Ovviamente quando ti rivolgi alla scuola, loro sapranno dirti quali sono i corsi che ti permettono di accedere al rinnovo del visto e una volta pagata la prima rata del corso, potrai fare la domanda per il visto studentesco direttamente online.

Ma posso gestire la burocrazia del visto studentesco da solo oppure è una faccenda complicata?

Potenzialmente potresti fare tutto da solo e online, ma è sempre bene rivolgersi a degli agenti del luogo che sono specializzati in questo settore.

Queste persone hanno il ruolo non solo di verificare che tutte le carte che hai in mano siano in regola, ma sapranno guidarti anche nella direzione giusta per ottenere i documenti di cui hai bisogno. Infatti molti di questi hanno contatti con scuole o altre associazioni.

Inoltre solitamente per te il costo dell’agente è quasi sempre gratuito, in quanto loro prendono una commissione dalle scuole per ogni cliente che portano.

Non solo, molti agenti ti aiutano anche per ottenere il working holiday e tutti i visti necessari e se sei in dubbio è sempre bene rivolgersi ad uno di loro per essere sicuro di avere le carte in regola.

Questi sono alcuni degli agenti che Nicola ci ha consigliato durante la sua intervista:

1.Gabriel Valloreia di Italiani a Sydney

2.Virginia Sironi

3.Maurice Bisaccia

4.Pier Mazzi Education Agent – Studiare in Australia/Study in Australia

 

Il costo del visto studentesco vari in base alla scuole, puoi andare dai 5k quella per quelle di bassa qualità fino a 20/50k se si parla di università. Le spese quando vai ad applicare il visto sono: 600$ per l’applicazione del visto più la prima rata della scuola (in genere 4 all’anno) più le spese di iscrizione scuola (se la scuola lo prevede)

Posso lavorare con il visto studentesco? Come funziona?

Durante il visto studentesco puoi lavorare ma in maniera part time e devi garantire la presenza in aula durante i corsi. Ma per approfondire questo aspetto, ti consiglio di ascoltare il podcast dove Nicola, essendoci passato in prima persona, dà dei consigli molti utili:

Spero che con questo articolo siamo riusciti a darti tantissime informazioni utili per riuscire a farti vivere il tuo sogno australiano. 

All’interno del podcast inoltre, troverai tantissimi consigli utili che devi assolutamente ascoltare prima di partire per la tua avventura in Australia.

 

Un abbraccio,

Marco e Ilaria

Written By
More from Marco

Lavorare e viaggiare: i tipici lavori per diventare nomade digitale

Ti è mai capitato di venire a conoscenza di persone che riescono...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.