Transiberiana fino a Vladivostok: costi, tempi e…ne vale la pena?

VLADIVOSTOK view

Percorrere l’intera Russia in treno, attraversando due continenti lungo la transiberiana fino a Vladivostok, è un viaggio dei sogni per molti.

Effettivamente è un viaggio estremamente autentico e caratteristico, perfetto per gli amanti dei viaggi lenti a contatto con la popolazione locale: in treno si respira la vera Russia, gli spazi sconfinati, i fusi orari che cambiano, le persone sincere…e infatti, ogni anno aiutiamo centinaia di persone a realizzarlo in autonomia con la nostra guida.

Ma è anche un viaggio difficile e lungo, e se l’idea di attraversare il mondo in treno è molto romantica, spesso i viaggiatori non si rendono conto di quanto sia lunga la transiberiana.

Si tratta di 9.288 km di rotaie (alcuni dicono qualcosa in meno, ma questo è il dato ufficiale e più sotto ti mostrerò perché…).

Sono davvero un’enormità se paragonati alle distanze a cui siamo abituati in Italia. Percorrerla tutta senza mai scendere richiede una settimana intera, e spezzarla con alcune tappe nelle meraviglie che si incontrano lungo la strada richiede almeno due settimane per avere senso.

Ma anche così, è molto intensa: tanti giorni in treno, pochi a terra.

Così, una domanda che ci viene fatta spesso, e che abbiamo dovuto porci noi stessi quando abbiamo organizzato i nostri primi viaggi di gruppo su questa tratta, è stata: vale la pena percorrere per intero la Transiberiana, fino a Vladivostok?

La risposta la troverai in quest’articolo. 

 

Come arrivare a Vladivostok in treno e quanto ci vuole

La tratta Mosca-Vladivostok, come forse saprai, è la rotta classica della transiberiana. Spesso è più nota la sua sorellina internazionale, la transmongolica, che a Ulan Ude si separa dalla transiberiana per scendere, appunto, in Mongolia e Cina.

Ma la tratta originale, quella più antica (fu infatti finita nel 1916), la più lunga al mondo (come dicevamo misura 9.288km) è questa: Mosca-Vladivostok.

Se guardi sulla mappa vedrai che collega veramente i due capi dell’Europa orientale e ti farà impressione la sua lunghezza.

 

Transiberiana Mosca-Vladivostok in un unico viaggio: il treno Rossiya

Per arrivare a Vladivostok in treno senza mai scendere ci vuole una settimana sul treno chiamato Rossiya: è quello mitico che vedi nelle immagini in cui sui tabelloni dei treni c’è scritto appunto Mosca-Vladivostok. Parte ogni due giorni (nei giorni dispari) dalla stazione Yaroslavsky di Mosca, e dopo aver attraversato 6 fusi orari andando letteralmente avanti nel tempo, arriva a Vladivostok in circa 144 ore (6 giorni).

Questa è chiaramente una follia. Ho conosciuto una sola persona che l’ha percorsa così, un ragazzo coreano che studiava in Russia e ha deciso di tornare a casa in questo modo. Era il quarto giorno del suo viaggio quando ci siamo parlati, e non ne poteva più.

Arrivare a Vladivostok con tappe intermedie

Il bello della transiberiana è proprio scendere, fare tappe intermedie, vedere le meraviglie nel mezzo come la bellissima Ekaterinburg e il pazzesco Lago Baikal, e godersi la corsa: l’obiettivo, mai come in questo percorso, è il viaggio e non la meta.

Per farlo, si può prendere praticamente qualsiasi treno che vada verso est e costruire il proprio itinerario in base a ciò che ci interessa. Ad esempio visitando Kazan, che è fuori dalla rotta classica, ma è davvero affascinante e merita una visita.

I treni vanno decisi e acquistati prima di partire (si può fare anche online, qui spieghiamo come) per ogni singola tratta, purtroppo non esiste un biglietto unico stile Interrail, ma a fronte di questa necessità di organizzazione sarà possibile vedere cose davvero meravigliose.

Considerando quindi di percorrere la Transiberiana fino a Vladivostok visitando alcune città intermedie, con almeno 3 fermate (qui le più interessanti) di due o tre giorni ciascuna, si fa facilmente il calcolo e si scopre che servono come minimo due settimane di tempo. 

Poi c’è da considerare il volo di ritorno da Vladivostok a Mosca, però almeno facendolo in questa direzione si recupereranno fusi orari e quindi, nonostante il numero di ore sia maggiore, si impiegherà un solo giorno per tornare (se questa frase ti confonde non preoccuparti, a fine articolo capirai meglio).

ulan ude monastero buddista

Quanto costa percorrere la transiberiana fino a Vladivostok

C’è anche un tema di costi: percorrere l’intera tratta senza mai scendere costa di meno che spezzare il viaggio (circa 200€), ma come abbiamo visto non vale la pena farlo senza fermate intermedie. Quindi bisogna considerare un costo un po’ più alto, a cui aggiungere le notti in albergo/ostello quando si scende dal treno, etc.

Per un dettaglio dei costi della transiberiana, puoi fare riferimento a questo articolo. Come vedrai, da Mosca a Ulan Ude con 4 fermate abbiamo pagato 177€ a persona in terza classe, mentre la tratta successiva fino a Vladivostok viene circa altri 100€.

Un altro costo da considerare è quello del volo: tornare da una fermata intermedia come Irkutsk o Ulan Ude in aereo a Mosca costa meno di quanto costi la tratta Vladvostok-Mosca ovviamente. Nella prima opzione il volo dura 6 ore circa e può costare fino a 200 euro, mentre quest’ultimo è un volo di 8 ore che può costare anche 300€.

 

Dove terminare la Transiberiana, senza arrivare a Vladivostok?

Più o meno è consigliato fare una fermata ogni due o tre giorni, perché l’esperienza della vita in treno sia piacevole e non diventi invece troppo pesante, e fino al Lago Baikal è facile intervallare fermate interessanti con questi tempi.

Dopo Irkutsk, invece, le fermate interessanti sono poche: merita una visita Ulan Ude, a meno di 10 ore di treno da Irkutsk, capitale della Buriazia e area a maggioranza buddista quindi molto caratteristica (senza considerare che ospita la più grande testa di Lenin al mondo…….eh sì, primati strani!). testa lenin ulan ude

Ma poi, da Ulan Ude a Vladivostok, non c’è molto nel mezzo…e quasi 4 giorni di treno separano le due città! Potrebbe essere interessante visitare Chabarovsk, ma si tratta di una grande città ormai vicina alla destinazione finale.

Se si decide di interrompere il viaggio prima di Vladivostok, il mio consiglio è di farlo a Irkutsk se si vuole tagliare proprio corto e stare in meno di due settimane comodamente. È stata la nostra scelta per la Transiberiana Winter Expedition, permettendoci di dedicare tempo al lago Baikal e alla visita della sua isola maggiore, Olkhon, dando poi la possibilità a chi volesse e avesse tempo di proseguire per Vladivostok autonomamente.

Idealmente, se si dispone di qualche giorno in più, è molto bello percorrere la Transiberiana fino a Ulan Ude: la città è molto particolare e merita almeno un giorno pieno di visita, e in più lungo la tratta Irkutsk-Ulan Ude si passa accanto al Lago Baikal, con scorci incredibili sulle sue acque (o sui suoi ghiacci, in inverno). Fai attenzione a scegliere il treno diurno però, se questa è la tua intenzione, o non vedrai nulla!

Da qui, ovviamente, chi avesse tempo e voglia può deviare per la Mongolia lungo la transmongolica…..ma questa è un’altra storia 🙂

 

Vladivostok: cosa fare in questa città all’estremo del mondo

Prima di decidere però se valga la pena di percorrere tutta la Transiberiana fino a Vladivostok o meno, dovresti almeno conoscere qualche dettaglio in più su questa città alla fine del mondo, no?

Ebbene, cosa vedere a Vladivostok? Cosa fare, una volta arrivati faticosamente qui in treno?

Be’, devo ammettere che prima di visitarla non avevo grandi aspettative da questa città. Mi aspettavo un posto con forte influenza cinese e asiatica, anche nei tratti somatici, mentre sono rimasta sorpresa nello scoprire che qui i russi tornano ad essere molto spesso biondi e con gli occhi azzurri (dopo aver preso a somigliare molto ai mongoli verso la Buriazia). 

Arrivare a Vladivostok in treno fa un effetto strano: ovviamente è un’emozione enorme finire così la transiberiana, dopo settimane di treno attraverso la Russia, ma la città non mostra il suo volto migliore. Si passa attraverso zone industriali e portuali che non hanno nulla di affascinante.

Eppure, quando si scende e ci si trova davanti all’Oceano Pacifico…wow, devo dire che fa effetto.

Vladivostok ricorda, come ho detto appena scesa dal treno, “San Francisco in versione bruttina e sovietica”. E ho poi scoperto di non essere l’unica a pensarlo, e che il paragone Vladivostok VS San Francisco ricorre spesso online.

Le caratteristiche che le accomunano sono la conformazione del territorio, collinoso e con strade ripide, i tanti grattacieli che svettano, e l’immancabile vista dei ponti che collegano le diverse parti e isole della città (questi, al contrario del rosso Golden Gate, sono bianchi).

transiberiana fino a vladivostok faro

Ma cosa vedere a Vladivostok quindi? Come vale la pena investire il tempo che ci si è faticosamente conquistati in città? A parte i simboli della transiberiana, di cui parleremo tra poco, ecco le principali attrazioni di Vladivostok da non perdere:

  • il faro Tokarevskaya: la vista forse più nota di Vladivostok, una lingua di terra (o di ghiaccio, in inverno) che viene sommersa dal mare durante l’alta marea. Alta probabilità di vedere i musetti delle foche spuntare dall’acqua!
  • Russky Island: la maggiore isola dei dintorni collegata da uno dei due ponti, quasi disabitata se non per l’Oceanarium e l’università, dove perdersi per lunghe passeggiate nella natura
  • La funicolare, per salire sul colle più alto della città e vedere il panorama dall’alto (bellissimo al tramonto)
  • Il sottomarino della seconda guerra mondiale, bel memoriale e interessante da visitare (anche se non c’è una parola in inglese…)
  • Il centro della città, con le imponenti piazze e chiese
  • in estate, godersi gli sport acquatici praticabili in tutta la zona e i bagni nell’oceano
  • in inverno…l’emozione di camminare sul mare ghiacciato! Non ha davvero prezzo. E poter anche vedere il particolare processo utilizzato dai pescatori per pescare.  
foca vladivostok
Una timida foca a Vladivostok

Dove trovare i simboli della transiberiana a Vladivostok

Ma se sei arrivato fino a Vladivostok in treno, c’è qualcos’altro che ti emozionerà fortemente, te lo assicuro. simboli stazione vladivostok

Si tratta di quella che è diventata un’involontaria caccia al tesoro nella stazione di Vladivostok: la ricerca di quelli che chiameremo i “simboli della Transiberiana”.

I costruttori di questa tratta infatti sapevano bene di star facendo qualcosa di straordinario e di unico al mondo, allora come oggi, e per celebrare questo incredibile percorso in treno hanno pensato bene di riempire la città, e in particolare la stazione dei treni di Vladivostok, di “icone” di questo viaggio.

La cosa più bella da fare a Vladivostok secondo me, quindi, soprattutto se ci sei arrivato percorrendo tutta la transiberiana, è proprio andare a caccia di questi simboli!

 

Quali sono i simboli della transiberiana a Vladivostok e dove si trovano?

facciata stazione vladivostok

  • La facciata della stazione: il primo e più visibile simbolo della transiberiana, icona di questo viaggio, è la facciata stessa della stazione: infatti essa è una copia praticamente identica di quella di Mosca da cui siamo partiti!
  • Il soffitto nell’ingresso della stazione: appena entrato dalla porta principale, alza gli occhi al soffitto: un affresco enorme che rappresenta tutte le tappe della transiberiana lo ricopre. Riconoscerai la basilica di San Basilio a Mosca, quella sul Sangue Versato di Ekaterinburg e molto altro.
  • Il bassorilievo con la mappa della transiberiana: scendendo al piano di sotto da una scala in una stanza dalle tinte verdeggianti, e uscendo sul binario 1 da lì, ci si trova faccia a faccia con un’altra icona della transiberiana: una mappa del percorso fatto tracciata nel marmo. Perfetta per la foto di rito!
  • Proseguendo sullo stesso binario, l’occhio sarà attirato da una antica locomotiva a vapore: il treno originario che solcava le rotaie che hai appena finito di percorrere! 
  • mappa mosca vladivostok stazioneInfine, ultimo ma non meno importante, proprio davanti alla locomotiva si trova un’obelisco. È piccolo e non particolarmente notevole da lontano, ma se ti avvicini noterai una cosa: la targa con scritto sopra 9.288.
    Sì, esatto: si tratta dei chilometri di viaggio tra Mosca (misurati al “Chilometro 0”) e la stazione di Vladivostok, nel punto esatto in cui si trova l’obelisco! Come vedi, il numero ufficiale della lunghezza della transiberiana non può che essere questo, 9.288km.

treno a vapore vladivostok

Soddisfatto? Se sei come noi e dai molta importanza al simbolismo in questo genere di viaggi, questa caccia al tesoro da sola potrebbe rappresentare il miglior motivo per cui venire fino a Vladivostok! 

Le imperdibili icone del viaggio straordinario che hai appena percorso.

lunghezza transiberiana obelisco

Vale la pena arrivare a Vladivostok con la Transiberiana, quindi?

Eccoci quindi alla grande domanda: allora vale la pena percorrere tutta la Transiberiana fino a Vladivostok? Oppure conviene fermarsi prima?

Come avrai capito, noi non vogliamo rispondere a questa domanda per te ma darti tutte le informazioni perché tu possa decidere in base a ciò che per te è importante.

A nostro parere, sì, vale la pena arrivare fino a Vladivostok. È una questione mentale più che reale, un modo per chiudere questo viaggio…è un po’ come arrivare a Santiago per chi percorre il cammino, insomma, senza l’aspetto spirituale della cosa. In più Vladivostok come città da visitare è più interessante di quanto non sembri dalle guide turistiche!

Però, dall’altra parte, vale la pena arrivare fino qui giusto per il gusto di farlo, magari tralasciando altre fermate o dedicandoci pochi giorni perché manca il tempo di fare tutto? Secondo noi in questo caso no.

Se hai pochi giorni, meno di due settimane, scegli una delle due fermate finali alternative tra Ulan Ude e Irkutsk. Ti godrai di più il viaggio (e avrai un motivo per tornare a finirlo in un’altra stagione, eventualmente!).

Se invece la tua domanda è “vale la pena percorrere la transiberiana?”…be’, davvero te lo stai davvero ancora chiedendo, dopo essere arrivato fin qui? Vai e prenota il tuo viaggio, non te ne pentirai!

pesca nel ghiaccio russia

Transiberiana: meglio Mosca-Vladivostok o Vladivostok-Mosca?

Un ultima nota: molti si chiedono se percorrere la transiberiana da Mosca a Vladivostok o da Vladivostok a Mosca, quale direzione convenga scegliere.

La risposta è ovviamente che è quasi indifferente: ciò che logisticamente ti pare più conveniente! La prenotazione dei treni, il funzionamento dei treni, etc, è tutto identico, solo invertito.

Però una differenza sostanziale c’è: considera che la transiberiana attraversa, come dicevamo, ben 6 fusi orari. Andando verso est, cioè da Mosca (UTC +3) a Vladivostok (UTC +10), “guadagnerai” ore, nel senso che mano a mano che ti muovi e superi le diverse time zones salterai in avanti di ora in ora con l’orologio, per cui concretamente farai meno ore di viaggio. Al contrario, da Vladivostok a Mosca, aumenterai il numero di ore, facendo diventare il viaggio più lungo di 6 ore

Non è una differenza sostanziale, ma è forse l’unica che sono riuscita a trovare 🙂

 

Cosa ne pensi? Vorresti percorrere la transiberiana fino a Vladivostok o fermarti prima? A cosa dai la priorità? Raccontacelo nei commenti!

 

Un abbraccio,

Ilaria e Marco

 

 


Aspetta un attimo: Ti presento la guida per la transiberiana fai da te

Dopo la nostra esperienza in autonomia sulla Transiberiana/Transmongolica, una cosa che ci veniva detta molto spesso era:

“Figo, vorrei farla anche io ma costa troppo”. Oppure: “non saprei come organizzarla e le agenzie mi chiedono troppo”.

Questa guida è nata esattamente per questo. Abbiamo deciso di rendere la Transiberiana/Transmongolica alla portata di tutti. Grazie alla guida potrai organizzarti il tuo viaggio in completa autonomia, senza perdere giornate se non settimane a fare lunghe ricerche, oppure spendendo una montagna di soldi in agenzia. Grazie a questa guida sarai in grado di organizzarti la Transiberiana/Transmongolica spendendo pochissimo ed evitando tutti i tranelli che si incontrano quando si organizza un viaggio di questo tipo.

Nella guida troverai risposte a tutti i dubbi che puoi avere su questo viaggio, oltre a parecchi consigli su come goderti al meglio tutte le attività extra che si possono fare. Molte di queste informazioni non sono presenti in nessun’altra guida, nemmeno la famosa Lonely Planet.

     SCOPRI LA GUIDA   

Un abbraccio,

Ilaria e Marco

 


Vorresti percorrere la transiberiana, ma non vuoi organizzarla da solo?

Cerchi l’avventura con la A maiuscola in compagnia di viaggiatori come te?

Unisciti a noi nei nostri incredibili viaggio di gruppo!

Scopri le EXPEDITIONS di Viaggiosoloandata – TRANSIBERIANA, MONGOLIA e molto altro 

Viaggi-avventura

Written By
More from Ilaria Cazziol

Spendere meno per viaggiare di più: cosa abbiamo imparato in 5 mesi

Da quando siamo partiti per il nostro viaggio solo andata, ormai 5...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.