Se non puoi partire, impara a viaggiare dentro te stesso – Alessia

alessia de faveri podcast

Tra le pagine di questo blog abbiamo parlato spesso di come non ci sia mai un “momento giusto” per partire per un viaggio solo andata. La ricerca della felicità e della libertà è sempre qualcosa di scomodo e difficile, quindi se aspetti che i pianeti si allineino rimarrai probabilmente a vita incastrato nelle catene che tu stesso ti metti.

Purtroppo non si può dire lo stesso del “momento sbagliato”…a volte, come dicono gli inglesi “sh*t happens” e ti ritrovi semplicemente a dover fare i conti con qualcosa di più grande di te che ti blocca: può essere qualsiasi cosa, un problema personale, un imprevisto, o…una pandemia.

È quello che è successo ad Alessia De Faveri, intervistata in questa puntata del nostro Podcast: lei è una “quasi” viaggiatrice solo andata, perché proprio dopo aver finalmente trovato il coraggio di cambiare ciò che le stava stretto, proprio dopo aver letto la nostra guida al viaggio a lungo termine, proprio dopo aver dato le dimissioni e aver iniziato a preparare la partenza, Alessia si è ritrovata a fare i conti con la chiusura del mondo intero in seguito alle restrizioni per il Coronavirus.

 

Ascolta il podcast e guarda l’intervista con Alessia sul nostro canale YouTube!

 

Questo quindi è una puntata un po’ diversa: parliamo sempre di viaggi solo andata, di budget per partire a lungo termine, di destinazioni e progetti, delle paure affrontate per arrivare a decidere di partire e di come superarle. Tutte cose che magari Alessia riprenderà a fare quando sarà di nuovo possibile.

Ma parliamo sopratutto di CAMBIAMENTO. Di quel noto adagio che recita: “quando la vita ti dà i limoni, impara a fare la limonata”.

E di come Alessia abbia appunto colto questo tempo, la quarantena in cui si è trovata incastrata, per partire per un diverso tipo di viaggio: un viaggio dentro se stessa, la sua creatività sopita da tempo, la sua spiritualità, la sua capacità di vedere le cose in modo positivo anche quando fuori piove.

Un percorso mentale che alla fine ha scoperto funzionare tanto bene quanto quello “fisico” che programmava di fare, e che ci ricorda che un “viaggio solo andata” può essere tante cose: una partenza verso terre lontane o un cambiamento di prospettiva.

Tutto parte però sempre da un gesto di coraggio e da una scelta verso la propria, personale forma di felicità.

 

Il viaggio solo andata in quarantena di Alessia

“Avevo dato le dimissioni a gennaio con cinque mesi di anticipo, la data prevista per la partenza sarebbe stata fine maggio.
Destinazione Sudamerica in solitaria con uno zaino in spalle.
Tutto era pronto, persino il blog e la pagina Facebook…..

Ma tutto è cambiato.

In breve mi sono ritrovata non solo a dover rimandare la partenza e rimanere dove sono ma, seppur con dubbi e incertezze circa la mia tanto desiderata libertà, ho anche ritirato le mie dimissioni.

E alla fine, grazie al “mio viaggio in quarantena”, mi sono resa conto che restando ferma mi si è aperto un vero e proprio mondo, proprio quello che stavo per rincorrere volando letteralmente dall’altra parte del globo.

Ero in forsennata ricerca di ispirazione, di conoscere più persone e più luoghi possibili, di girare anche senza una meta ben precisa e sentirmi finalmente libera.

Beh, vi posso assicurare che sono riuscita a sentirmi libera come non mai in questo periodo di quarantena. Nonostante le prime settimane siano state decisamente dure, poi sono passata a una graduale felicità.

Come? Realizzando che avevo già tutto di cui avevo bisogno per sentirmi felice e appagata.

Lavoro da casa (incrociando le dita, l’azienda sta rivedendo il concetto di casa, quindi al momento vuol dire Irlanda, a breve potrebbe voler dire ogni altro luogo), seguo regolari lezioni in diretta di yoga (disponibili in differita dovessi perdermele), questo mi porta a praticare anziché due ore a settimana fino a 7 ore, mangio ciò che cucino sul momento in pausa pranzo, quest’ultime due cose combinate hanno contribuito al mio dimagrimento, evviva!

Ma c’è dell’altro, ho riscoperto dei sentieri nel raggio di 5-10 km in mezzo alla natura, dal momento che la natura è in costante cambiamento è come se ogni volta fosse un percorso diverso, e devo ammettere che queste passeggiate sono diventate il mio cammino di Santiago immaginario.

Così ho cambiato completamente il mio approccio, al viaggio e alla quarantena, e anche al progetto che svolevo avviare.

Il 1 di aprile ho anche aperto un canale Youtube al fine di intrattenere e possibilmente motivare amici e successivamente nuovi follower a tenere duro e non sentirsi soggiogati dalle notizie o da questa situazione surreale che pian piano è diventata la nostra nuova realtà, incredibile ma vero!”

 

Risorse consigliate

 

Dove trovare Alessia

Blog – https://superaleontheroad.com/

Facebook – https://www.facebook.com/superaleontheroad

YouTube – https://www.youtube.com/channel/UCoG4nf6Tiyc629z-PsdyVuw?

 

 


Aspetta un attimo, ti interessa viaggiare a lungo termine? Abbiamo qualcosa per te…


Sei davvero interessato a capire come viaggiare a tempo indeterminato

Allora forse può interessarti la guida a come iniziare a viaggiare a lungo termine. Una guida in cui abbiamo raccolto tutto ciò che abbiamo imparato nel nostro viaggio solo andata, le risposte a tutti i dubbi che avevamo prima di partire e a quelli dei nostri lettori.

In questa guida non troverai solo i temi legati al viaggio a tempo indeterminato, come l’organizzazione, la burocrazia, i costi e i consigli per affrontarlo, ma anche la storia di come siamo riusciti a realizzare il sogno di diventare nomadi digitali e di rendere sostenibile questo stile di vita, e di come puoi farlo anche tu.

Insomma, non una guida qualsiasi, ma LA GUIDA DEFINITIVA AL VIAGGIO A LUNGO TERMINE 🙂

 

     SCOPRI LA GUIDA   

Written By
More from Ilaria Cazziol

Viaggiare per raccontare l’altro – Matthias Canapini

Matthias Canapini è un ragazzo di Fano, quasi nostro coetaneo, quasi nostro...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.