8 consigli e strumenti fondamentali per la sicurezza del PC in viaggio

SICUREZZA PC IN VIAGGIO

Ormai non serve nemmeno essere un Nomade Digitale per avere la necessità o il desiderio di portare con sé in viaggio il proprio computer: non è solo uno strumento di lavoro, ma un tool fondamentale per restare in contatto con amici e famiglia, un cinema improvvisato all’occorrenza, un centro musicale e di intrattenimento vario…

Ma questo apre anche a problemi e preoccupazioni: come fare a garantire la sicurezza del PC in viaggio? Il computer (o il tablet, o il 2in1, o qualunque sia lo strumento che utilizzi) ha un costo sostenuto e contiene tutte le nostre vite digitali…l’idea di romperlo o, peggio, che ci venga rubato, è la peggiore che possiamo affrontare!

E infatti è una domanda che riceviamo spessissimo, dato che lavoriamo online e ci portiamo sempre dietro nei nostri viaggi tutta l’attrezzatura tecnologica che possediamo (incluse fotocamere, obiettivi, microfoni, etc). Come facciamo a stare tranquilli? Che trucchi e strumenti utilizziamo per assicurarci che i nostri device non siano in pericolo?

Purtroppo, voglio confessarti una grande verità: non esiste un modo sicuro al 100% di proteggere il tuo computer in viaggio. Viaggiare (specialmente come facciamo noi) significa per definizione aprirsi all’imprevisto e all’ignoto, e quindi mettere in conto una certa dose di rischio è essenziale.

Quello che si può fare, però, è prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggere il PC in viaggio da urti, rotture, furti e smarrimenti. Bastano alcune accortezze, combinate con i gadget giusti e qualche trucco del mestiere, per essere moooolto più tranquilli!

Ecco quindi 8 consigli per la sicurezza del PC in viaggio, delineate per i 3 tipi di catastrofi che possono verificarsi:

  • rottura
  • furto del PC
  • Furto/perdita dei dati al suo interno

Sono in realtà consigli più che validi anche in condizioni normali, quando lavori da un posto che non è casa tua o il tuo ufficio, o quando ti sposti anche di pochi chilometri portandoti dietro il tuo prezioso computer…quindi anche se non hai viaggi in programma a breve, ti consiglio di attivarti subito per proteggere il tuo PC da tutto questo!

 

Come evitare che il computer si rompa in viaggio?

Mettere il PC in valigia è un po’ un terno al lotto: si infila dentro e si prega che vada tutto bene. Può venir lanciata, schiacciata, appoggiata o compressa, e il prezioso contenuto….CRAAAAC. Per evitarlo, ecco un po’ di consigli:

  1. Acquista una custodia protettiva valida. Ce ne sono di due tipi: quelle rigide che si attaccano direttamente al computer, e quelle morbide in cui infilare e sfilare il PC. Io e Marco siamo di scuole di pensiero diverse: io amo la custodia rigida che protegge il PC anche mentre lo utilizzo, occupa meno spazio (è meno di un centimetro di spessore in più) e personalizza anche il mio computer 😉 Marco invece utilizza la custodia morbida come questa, che è più versatile perché si adatta a tutti i computer di determinate dimensioni. L’ideale? Utilizzarle entrambe.
  2. zaino per computer da viaggioMetti sempre in PC nel bagaglio a mano, e scegline uno che abbia un lato rigido. Sia per la sicurezza fisica che per quella dai furti, non bisognerebbe mai perdere di vista il bagaglio che contiene il PC e gli oggetti di valore…quindi fondamentale che venga sempre con te in cabina! Inoltre, meglio evitare le borse morbide e preferire zaini con lo schienale rigido e la tasca apposita lungo di esso, come questo che ha anche la protezione antifurto (con doppie cerniere e combinazione). Ancora meglio se non è uno zaino che urla “contengo oggetti preziosi!“, ma che anzi sembra un po’ casual e trasandato, così combini la protezione dalla rottura del PC con quella dai furti.
  3. Acquista un’assicurazione che copra anche gli oggetti tecnologici: le assicurazioni specifiche per gli oggetti high-tech sono costosisssssssime e quindi non è questo il caso. Ma molte assicurazioni di viaggio coprono anche i bisogni basici di chi viaggia con un computer e poco altro. Una tra tutte è World Nomads che permette di assicurare il PC a parte insieme agli altri oggetti tecnologici che si vogliono portare in viaggio (il valore massimo che coprono va dai 1.000 ai 3.000 euro quindi non tantissimo, ma abbastanza per i bisogni della maggior parte dei viaggiatori). Fai comunque molta attenzione, perché anche qualora dovessi essere coperto in caso di furto, si applicano regole molto stringenti (come che devi averlo visto accadere!) e non è sempre facile ottenere il rimborso. Qui la storia di come siamo riusciti ad ottenere il rimborso da World Nomads per un cellulare rubato.

 

Sicurezza del PC in viaggio: come evitare i furti

Se riusciremo ad arrivare a destinazione con il PC tutto intero e anche a continuare a girare senza romperlo, non significa che avremo risolto tutti i nostri problemi. Potrebbero sempre rubarcelo.

Anche per questo ci sono diverse soluzioni:

  1. Lascia sempre il PC in un posto sicuro. Negli ostelli tipicamente ci sono le cassette di sicurezza a pagamento. Negli hotel la cassaforte (anche se spesso è troppo piccola). Quando viaggi in treno o in aereo di notte, dovresti prendere l’abitudine di utilizzare la borsa con le cose di valore come cuscino o comunque di tenerla vicina.
    Certo che non si può nemmeno impazzire e portarsi dietro il PC anche quando si va in bagno, o si rischia di rovinarsi la vita. Io cerco quindi di stare il più attenta possibile, ma ogni tanto mi accontento anche di un po’ di fatalismo. Lo lascio sempre nascosto, se devo lasciarlo in camera, magari con il cartello “Do Not Disturb” sulla porta se disponibile. Oppure lo lascio direttamente al personale dell’alloggio, chiedendo loro di darci un’occhiata. E quando ci sono situazioni inevitabili come Luggage Rooms o simili? La scelta, a seconda di come ti sembra il posto e dell’impressione che hai dall’atmosfera, è se portartelo dietro in spalla o…lasciarlo e sperare!
  2. Utilizza accessori per renderlo più sicuro. Non esiste tantissimo a questo proposito, ma ad esempio questo cavo di sicurezza in acciaio che si aggancia al PC e si chiude a chiave può essere un buon deterrente in quelle spiacevoli situazioni in cui stai per esempio lavorando in un luogo pubblico e…devi andare in bagno!
    Altrettanto utile, anzi forse di più, questa rete di sicurezza per legare l’intero zaino a una superficie fissa, un po’ come faresti con una bicicletta.
    Infine installa un software per il tracciamento del device (negli Apple c’è già Find My Mac), in caso dovesse succedere il peggio potrai almeno provare a capire dove si trova il prezioso computer!

 

La sicurezza del PC in viaggio non è solo quella del device…attento ai tuoi dati!

Un’altra sfida in viaggio è quella della sicurezza dei dati del computer. A seconda di che lavoro fai, come utilizzi il PC e che tipo di attività avrai bisogno di svolgere in viaggio, questo può essere un pericolo più o meno grande. C’è differenza tra il rischio di perdere le foto dell’infanzia e quelle di farsi rubare segreti aziendali, non trovi?

Detto questo, perdere i propri dati non è mai bello…se li avevamo tenuti gelosamente c’era un motivo, no? Per questo bisogna fare attenzione a non perdere nulla accidentalmente, ma anche a proteggersi da eventuali hacker e altri malintenzionati informatici.

sicurezza pc lavoro remoto

  1. Fai il backup di tutto prima di partire e/o utilizza servizi in Cloud. Idealmente, entrambe le cose! Tutti i miei file per esempio sono online, così che io possa accedervi ovunque e da qualunque dispositivo. La suite Google aiuta, perché ti offre gratuitamente tutti i tool per il lavoro e anche per la conservazione delle foto. Inoltre sono anche in un Hard Disk che è a casa, mentre i file che potrebbero servirmi vengono con me in un altro HD, più piccolo. Insomma siamo dei concentrati di tecnologia ambulanti quando viaggiamo!
  2. Fai attenzione ai Wi-Fi pubblici e aperti, preferisci l’hotspot del cellulare. Specialmente se devi aprire documenti delicati o inserire dati personali come la carta di credito, evita di farlo utilizzando i Wi-Fi pubblici, specialmente quelli aperti. È difficile che succeda qualcosa, ma per non sbagliare meglio utilizzare il cellulare come hotspot. Affidati anche a un buon antivirus!
  3. Proteggi il tuo PC in viaggio da guardoni e chi ci potrebbe mettere le mani. Un semplice proteggi schermo filtrante come questo avrà il doppio vantaggio di non far vedere il tuo schermo a chi ti siede intorno e di proteggere i tuoi occhi dalla luce blu che emette. Inoltre ricordati di impostare tutte le password possibili, soprattutto quella all’accensione dello schermo.

 

Bene, con questi consigli e strumenti utili per la sicurezza del PC in viaggio dovresti poter partire sereno.

Se hai altri trucchi e suggerimenti, siamo tutt’orecchi: ci piacerebbe leggere i tuoi tra i commenti!

 

Un abbraccio,

Ilaria

Written By
More from Ilaria Cazziol

Lavorare come nomade digitale in azienda (anche se non è permesso) – Alessia

È estate inoltrata, e come ogni anno tanti sognano le vacanze al...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.