Risorse per lavorare da casa e in viaggio come dall’ufficio

Il lavoro da casa è un sogno ambito da molti, solo che poi quando viene messo in pratica rivela non solo i suoi lati più romantici e belli, ma anche quelli oscuri e difficili. Anche noi avevamo questo piccolo, grande desiderio, e con il tempo ci siamo riusciti, ma abbiamo anche dovuto imparare a lavorare da casa con la stessa produttività e focalizzazione che avevamo in ufficio.

Sì perché da grandi poteri derivano grandi responsabilità, come sa bene Spiderman: noi abbiamo iniziato a lavorare da casa e poi ci siamo evoluti lavorando mentre viaggiamo.

A tal proposito, adesso sto scrivendo questo articolo da un camper nel bel mezzo della costa Est Australiana…bello, no? Certo, in teoria, ma come si fa a lavorare in queste condizioni?

Come si fa ad essere produttivi anche in contesti del genere? Ci sono degli strumenti o delle risorse che possono aiutarmi ad ottenere il massimo dal mio lavoro da casa?

In questo post vediamo di dare risposte a queste domande.

 

Partiamo da una delle risorse più utilizzate da tutti i lavoratori da remoto: parliamo di Trello.

Risorse per lavorare da casa: Trello

Trello è uno strumento molto versatile che ti permette di organizzare il tuo lavoro in task.

La chiave per riuscire a lavorare da casa ed essere produttivi appunto è quella di riuscire ad organizzare il proprio lavoro in anticipo, suddividendo le cose da fare in tanti task quotidiani.

Su Trello possiamo creare delle board che sono dei contenitori dove andiamo ad inserire tutti i nostri Task, con estrema libertà di organizzazione: io ad esempio ne ho fatta una chiamata “schedule settimana” e all’interno ci ho aggiunto tante colonne quanti sono i giorni della settimana.

All’interno di ogni colonna vado ad inserire tutti quelli che sono i task che devo fare in quel giorno in modo da avere tutta la settimana pianificata in anticipo.

In questo modo avrai una visione di insieme della quantità di lavoro che c’è da fare durante la settimana e soprattutto sarai anche in grado di organizzare il tuo tempo libero in base agli impegni di lavoro. Perché il bello del lavoro da remoto è proprio questo, poter gestire con maggiore libertà il tempo libero!

Se riesci cerca di mettere i Task più importanti e impegnativi ad inizio settimana e la mattina, così che una volta fatti questi potrai muoverti su attività più leggere.

Trello però è uno strumento veramente molto versatile.

Infatti Trello ti permette di organizzare e pianificare praticamente tutto. Noi lo utilizziamo anche per pianificare i viaggi, per scrivere gli indici delle nostre guide e in generale per organizzare tutta la nostra attività lavorativa.

Inoltre, Trello è anche un strumento collaborativo, ovvero potrai invitare altre persone a collaborare con te sulla tua board, così da creare delle board di team.

Se ancora non conosci questo strumento quindi, ti consigliamo di iniziare ad utilizzarlo immediatamente. Tra l’altro è gratis, quindi cosa aspetti?

Gantt per pianificazione di progetti.

Gantt è uno strumento moto versatile che ti permette di pianificare un progetto nel tempo.

Se per esempio hai intenzione di aprire un blog di viaggi, come ti organizzi? Inizi così, senza un piano?

Be’ immagino che tu già sappia che questa non è una strategia molto saggia.

Quello che puoi fare invece, è organizzare il tuo progetto lungo un arco temporale così da pianificare il più possibile.

Come avrai capito, la pianificazione è importante, anzi nel lavoro da remoto è importantissima perché ti permette di avere un piano ben dettagliato e non perdere tempo in cose inutili.

Infatti, non avrai un capo che ti dice cosa fare ed entro quando farlo, almeno non fisicamente, e quindi è fondamentale che ti organizzi per riuscire ad ottenere il massimo senza lasciare nulla al caso.

Ma torniamo a Gantt: questo strumento ti permette di creare timeline per avere una visione dettagliata del progetto lungo un arco temporale e schedulare bene cosa fare durante questo periodo.

Anche qui c’è una parte collaborativa dove potrai invitare altre persone a dare il loro contributo all’interno del progetto.

Con Gantt inoltre, potrai anche assegnare task, un po’ come Trello.

La Routine è tutto

Ah, come è bella la vita da freelance: ti alzi quando vuoi, fai quello che vuoi e lavori quando e come ti pare. La pensi così, vero?

Sulla carta potrebbe essere vero, ma non è proprio tutto oro quello che luccica.

Io quando sono diventato freelance avevo il desiderio di farlo perché volevo tanto tempo libero da dedicare a me stesso, e ci sono riuscito. Ma è stato un percorso lungo e tortuoso, perché ho dovuto imparare a organizzarmi per poter avere quel tempo!

Per ottenere quel tempo libero non è bastato solo lavorare da remoto, mi ci è voluta tanta disciplina.

Per me non è raro alzarmi alle 6 e lavorare fino alle 2, per poi avere il pomeriggio completamente libero.

Quindi è importante che tu trovi una tua routine quotidiana che ti permetta di riuscire ad essere produttivo anche quando lavori da casa.

Per esempio, dopo alcune ore di lavoro è molto importante staccare per andare a fare del movimento, quindi una corsa o una camminata così da dare tempo al cervello di “arieggiare” per poi rientrare nel ritmo classico.

Ricorda che adesso lavorando da casa o da remoto sarai tu padrone di te stesso, ed è importante che impari a gestirti come si deve per evitare di avere brutte sorprese.

La disciplina è tutto

Risorse per lavorare da casa

“Adesso mi alzo e inizio a lavorare”

quante volte ho detto questa frase…

Poi si finisce per posticipare la sveglie o a spendere ore e ore su Facebook a cazzeggiare. Serve una disciplina di ferro per riuscire a portare a termine i propri obiettivi….e be’, magari l’aiuto di qualche tool tecnologico 🙂

Per evitare quindi di perdere tempo sui social, c’è uno strumento che si chiama “Self control“: è per Mac ma esiste anche un equivalente per pc.

Questo strumento ti impedisce letteralmente di accedere ai social per un tempo da te stabilito, cosi eviterai di essere risucchiato dal vortice dei social e potrai focalizzarti sul lavoro e sulle cose importanti.

 

Zoom per videochiamate

Zoom è uno strumento che sta prendendo sempre più piede ed è ottimo per fare videochiamate tra una o più persone.

Se devi parlare spesso con collaboratori o altri membri del team, allora Zoom fa al caso tuo.

Nella versione gratuita puoi parlare gratuitamente e per quanto tempo vuoi con una persone, se invece vuoi fare una videoconferenza con una o più persone, nella versione gratuita puoi rimanere in conferenza fino a 45 minuti dopo di che cadrà la linea.

Zoom oltre che funzionare molto bene, ti permette anche di registrare l’audio o il video della chiamata nel caso ne avessi bisogno.

 

Slack: comunicazioni all in one

Slack è una super chat utilizzata ormai da quasi tutte le aziende avanzate.

Slack è una chat che ti permette di organizzare le comunicazioni in maniera molto flessibile e professionale.

Se quindi hai numerosi collaboratori che lavorano con te su più progetti, questo è sicuramente lo strumento giusto per fare ordine nel caos delle comunicazioni generali.

Inoltre, Slack si integra con tantissimi altri strumenti come Zoom, Trello, Google Doc etc etc

 

Google Docs e suite google

Google offre una suite di strumenti che ti permettono di lavorare comodamente online.

Per esempio, molte persone quando devono mandare un documento ad un collaboratore, mandano molto ingenuamente un documento Word.

Questa cosa è sbagliatissima. Word è un formato invento da Microsoft e non è affatto detto che la persona a cui mandi il documento abbiamo Word installato.

E sopratutto, se la persona a cui mandi il documento volesse fare delle modifiche? Deve editare il documento e rimandartelo, mettendo in modo un lunga catena di Sant’Antonio che nel 2020 ha veramente poco senso.

E quindi cosa fare? Be’, Google ci mette a disposizione degli strumenti molto versatili, come ad esempio Google Docs.

 

Con Google docs possiamo creare dei documenti esattamente con avremmo fatto con Word, ma con l’enorme vantaggio che sono tutti nel cloud e si possono consultare (e modificare, anche in contemporanea!) online senza bisogno di installare nessun programma.

Inoltre, puoi tranquillamente invitare altre persone a lavorare nel documento insieme a te e tutto direttamente online senza dover inviare niente.

Quindi altri utenti possono contribuire ad editare lo stesso documento direttamente sul cloud.

La stessa cosa vale per documenti Excel, Power Point, etc etc.

 

Ecco, abbiamo concluso la nostra serie di strumenti dedicati al mondo del lavoro da remoto. Questi sono solo alcuni dei tanti, ma ti assicuro che già solo con questo breve elenco farai passi da gigante!

 

Se dedichi un po’ di tempo allo studio e all’utilizzo di queste piattaforme, vedrai che la tua produttività e la tua vita come lavoratore da remoto miglioreranno notevolmente.

 

Un abbraccio e buon lavoro, 

Marco & Ilaria

Written By
More from Marco

6 risorse per trovare lavoro come Nomade Digitale

Il mondo dei viaggiatori sta cambiando. Anzi, è il mondo del lavoro...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.