Repubblica Dominicana: 5 luoghi unici che ti faranno innamorare dei Caraibi

repubblica dominicana

La Repubblica Dominicana è un’isola vivace e frizzante nel cuore dei Caraibi. Famosa per le sue spiagge tropicali bagnate dalle calde acque azzurre che, a quelle coordinate di mondo, sono universalmente note come Caraibi.

Ma è davvero tutto qui? Non che sia poca roba certo! Mi sono posta però questa domanda quando ho puntato il dito sulla cartina geografica per trovare il mio prossimo viaggio.

Il mio indice ha preso in pieno proprio la Repubblica Dominicana.

Io sono un’amante di questa zona di mondo, a Febbraio infatti ho vissuto per un mese intero in Costa Rica alla scoperta della Pura Vida.

Prima ancora ho visitato Cuba e le sue tropical vibes, rimaste intrappolate in un tempo lontano e andato.

Insomma, quando ho deciso di partire per la Repubblica Dominicana non ero a digiuno di Caraibi e avevo già un’idea di quello che avrei potuto trovare una volta lì.

Repubblica Dominicana
Ph By Vicky Elia

La sfida che mi sono lanciata quindi è stata questa: trovare qualcosa di stupefacente che nessuno penserebbe di trovare in un’isola caraibica.

Se ci sono riuscita? Scopriamolo insieme…

Dove si trova la Repubblica Dominicana?

Sull’isola di Hispaniola, a est di Haiti, c’è la Repubblica Dominicana con la capitale Santo Domingo, la più antica città Europea del Nuovo Mondo fondata nel 1496.

Dei 10 milioni di abitanti ben 2,7 milioni vivono nella grande e antica Santo Domingo.

Bagnata a metà tra l’Oceano Atlantico e il mar dei Caraibi, questa coloratissima e vivace isola caraibica riesce a trasmettere felicità e gioia già dall’arrivo in aeroporto.

Quando andare in Repubblica Dominicana?

Come ogni luogo che gode di un clima tropicale anche la Repubblica Dominicana si divide in due stagioni.

Quella delle piogge che va da maggio a settembre, e quella secca che impegna i mesi da ottobre ad aprile.

Io in verità ci sono andata a maggio con l’inizio della stagione delle piogge ed è stata una scelta voluta.

Ora ti spiego il perché.

Repubblica Domenicana durante la stagione delle piogge

Andare in viaggio nel così detto “fuori stagione” ti permette di approfittare di prezzi mooooolto più bassi.

Ci sono infatti tanti trucchi per viaggiare e volare gratis o quasi, cioè risparmiando molto, e la tattica del fuori stagione è uno di questi, provare per credere.

Oltre al risparmio in termini economici, viaggiare fuori stagione ti permette di vivere un luogo senza l’affollamento turistico che spesso rovina l’esperienza.

Niente file, niente folle, aerei più vuoti… bello non credi?

Insomma, una serie di vantaggi per cui il quotidiano ma veloce e passeggero acquazzone dell’alba non mi ha di certo disturbata più di tanto.

Le piogge tropicali infatti sono intense ma brevi.

Quindi sì, piove ogni giorno a catinelle, ma dopo 10 minuti solitamente ritorna il sole splendido e il cielo terso con un bell’arcobaleno al seguito.

Per raggiungere la Repubblica Dominicana non ci sono voli diretti dall’Italia. Il classico scalo più pratico e comodo è quello al gigantesco aeroporto di Madrid.

Da lì, in 7 ore circa arriverai comodamente all’aeroporto di Santo Domingo.

Una volta atterrati puoi scegliere se prendere un taxi privato, noleggiare un auto oppure condividere una navetta con altri viaggiatori. Tutte opzioni che ti consiglio di programmare dall’Italia… avrai meno cose a cui pensare dopo tante ore di volo.

L’arrivo nell’aeroporto più divertente al mondo: Carribbean vibes

Repubblica Dominicana

Hai mai sentito dire che la gente caraibica ha il ritmo e la musica nel sangue? Be’… è proprio da prendere alla lettera quest’affermazione, niente di più vero!

Sono stata accolta in aeroporto da poliziotti di frontiera sorridenti che, tra un timbro sul passaporto e qualche domanda ai viaggiatori appena arrivati, scherzavano e ridevano tra loro accompagnando il tutto con qualche movimento di merengue, ad un ritmo che probabilmente hanno nella loro testa in loop.

Il mio timbro sul passaporto è stato accompagnato da un sorridente e accogliente “Bienvenida mi amor”!

Ho scoperto poco dopo che quell’appellativo … “mi amor“, mi avrebbe accompagnata per tutto il resto del viaggio poiché è il modo a cui ci si rivolge normalmente alle persone con una bellezza delicata e dolce.

Così mi è stato spiegato dal tassista… e a quanto pare sono dolcemente e delicatamente bella.

Questa cosa mi ha divertita molto perché è stato un complimento spontaneo e gentile che mi ha permesso di fare il primo bagno nella gioiosa e positiva cultura local!

Ho adorato questo mood di estrema felicità danzante! Mi sono sentita subito bene.

Un assaggio così di vita Dominicana da subito non può che conquistarti.

Viaggio in Repubblica Dominicana: 5 luoghi che non ti aspetti

  1. Spiaggia selvaggia di Uvero Alto, costa di Punta Cana;

Vuoi sapere qual è la cosa più sorprendete che ho vissuto in Repubblica Dominicana? Proprio su questo tratto di spiaggia è accaduto tutto… sono stata giorni interi in compagnia di bellissimi cavalli selvaggi che bivaccavano su una tratto di costa.

Cosa vedere in Repubblica Dominicana
Ph By Vicky Elia

Ho camminato per Km sulla riva ondosa in compagnia del vento, dei miei pensieri e della macchina fotografica.

Ad un certo punto la spiaggia bianchissima ha lasciato il posto ad un verdissimo e particolarissimo prato.

Ho avuto la sensazione di trovarmi a camminare su un tappeto morbido di edera e quadrifogli.

Era verde brillante e rigoglioso.

Tra palme e scogliere, mi sono resa subito conto di non essere sola.

Lontana dai chiassosi resort tipici di quella zona mi ero ritirata in un luogo più selvaggio proprio per scoprire qualcosa di unico.

Repubblica Dominicana
Ph by Vicky Elia

Volevo un posto non instagrammato, lontano dall’esercito del selfie e dalle escursioni in barca alla scoperta della barriera corallina.

Spinta da questa esigenza mi sono ritrovata proprio nel mio personale concetto di Eden; un luogo battuto dal vento oceanico, prati che si uniscono a spiagge ad intermittenza e loro… dei magnifici e bellissimi cavalli selvaggi. Liberi!

Guardando bene poi mi sono accorta che non erano l’unica compagnia.

Granchi enormi, pappagalli colorati, uccelli bianchissimi ed eleganti, oltre a un gran numero di pellicani, abitavano quel lembo di Repubblica Dominicana silenziosamente e in armonia.

Cosa vedere in Repubblica Dominicana
Ph By Vicky Elia

Se cerchi un posto in cui poterti immergere nella natura più selvaggia per restare un po’ in compagnia del vento e della natura, una passeggiata su questo tratto di costa è tutto quello che devi fare.

Io ne sentivo l’esigenza e mi sono sentita bene, prenditi il tuo tempo sopratutto in vacanza.

“Ormai nessuno ha più tempo per nulla. Neppure di meravigliarsi, inorridirsi, commuoversi, innamorarsi, stare con se stessi. Le scuse per non fermarci a chiedere se questo correre ci rende felici sono migliaia, e se non ci sono, siamo bravissimi a inventarle.”
Cit. Tiziano Terzani.

2. Le saline che sembrano monti innevati;

In Repubblica Dominicana non ti aspetti certo di vedere paesaggi bianchi simili a neve candida e pozze d’acqua rosee… anche se non te lo aspetti in prossimità di Montecristi puoi visitare Las Salinas, una zona della Repubblica Domenicana piena di saline in cui potrai assistere al processo di produzione del sale a partire dall’estrazione. Sicuramente è affascinante il luogo, oltre che fotograficamente davvero suggestivo.

saline fotografia

Una volta evaporata l’acqua presente nelle vasche di raccolta, sarai abbagliato dai preziosi cristalli di sale luccicanti, bianchissimi e puri.

3. L’isola di Saona con i suoi 450 abitanti;

L’Isola di Sanoa è un concentrato di Caraibi che unisce sogno iconico a pace e armonia.

Uno dei luoghi più belli della Repubblica Dominicana.

Quest’isola, inserita in una rigogliosa riserva naturale con i suoi 450 abitanti che vivono di semplice pesca, riesce a farti vivere per un giorno la calma di un’isola caraibica cullata dal mare cristallino all’ombra delle palme.

Poco lontano dalle rive paradisiache è possibile raggiungere in barca la baia delle stelle marine. Una piscina naturale color smeraldo il cui fondale è disseminato di grandi stelle dal color rosso vivo.

Non toccarle ovviamente... limitati ad ammirarle e rispetta le creature nel loro habitat.

Camminando per l’isola di Sanoa alternerai tratti nella giungla rigogliosa a tratti di spiagge disseminate di alberi e natura caraibica. Mentre passeggi potrai scorgere di tanto in tanto qualche graziosa casetta in legno con il tipico color pastello.

Cosa vedere in Repubblica Dominicana
Ph By Vicky Elia

 Sanoa è un’isola che ti fa davvero sentire ai Caraibi… quelli veri.

Come raggiungere l’isola di Saona

Per raggiungerla è semplicissimo… dal porto di Bayahibe partono barche, catamarani e battelli di ogni tipo.

Il personale a bordo è molto festaiolo e tra rum a fiumi, musica caraibica e qualche ballo in cui verrai coinvolto necessariamente, potrai raggiungere questo meraviglioso luogo genuino della Repubblica Dominicana.

4. Bayahibe e la sua comunità italiana;

Bayahibe è bella! Non ci sono altre parole più adeguate per presentarla.

Dato che noi italiani siamo famosi nel mondo per il nostro buon gusto, sappiamo scegliere sempre i posti migliori.

Ecco perché proprio a Bayahibe è famosissima la comunità italiana. Insediata da anni e perfettamente integrata con la rilassante vita caraibica.

Questa parte di Repubblica Dominicana potrebbe perfettamente essere presa come punto di riferimento per rappresentare i Caraibi in un quadro.

Repubblica Dominicana
Ph By Vicky Elia

Vicoletti costeggiati da palme e casette di tutte le più belle tonalità dei pastelli.

Dal rosa, all’azzurro, al verde, passeggiando per le sue stradine sarai circondato dai colori, dalla musica e dai profumi di quei deliziosi piatti caraibici di cui avrai presto nostalgia.

Bayahibe inoltre ha spiagge bianche, acque turchesi e calme.

La vita scorre armoniosa, anche per questo l’ho adorata!

Tutti si conoscono, sono una piccola comunità unita e gioiosa oltre che semplice.

Tra i canti dei galli e persone indaffarate a commerciare a ritmo danzante, è impossibile non trovare un senso di pace e accoglienza.

Moltissimi italiani, come ti dicevo, hanno scelto di trasferirsi in questo tranquillo e piccolo angolo di mondo.

Famiglie con bambini, anziani in pensione o persone che da sole erano alla ricerca del proprio posto nel mondo.

Ho incontrato tanti tipi di italiani, tutti diversi tra loro ma con il pensiero comune di aver trovato un luogo da cui non voler andare più via.

La circostanza che ci sia una vera e propria comunità di italiani ha fatto in modo che si creasse una rete di sostegno condivisa e comune. C’è armonia e spirito di condivisione tra i nostri italiani in Repubblica Dominicana… sopratutto c’è amore per una terra lontana che loro chiamano casa.

5. La Grotta Fun Fun;

Altro posto meraviglioso della Repubblica Dominicana che non devi assolutamente perdere è la Cueva fun fun.

Si trova all’interno del Rancho Capote, sulla strada che collega Hato Mayor e Yerba Buena: è possibile fare delle bellissime escursioni nella grotta e camminate a cavallo attraverso la foresta tropicale.

Se sei amante dell’avventura puoi scendere nella grotta con una corda...solo così potrai esplorare le magnifiche connessioni tra tunnel sotterranei, corridoi giganti, antichi dipinti rupestri, stalattiti e stalagmiti con il sottofondo dei suoni naturali prodotti dai fiumi sotterranei delle cave.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Ministerio de Turismo Rep. Dom (@turismord)

 

Queste grotte hanno un potere unico… riescono a riconnetterti, a farti apprezzare il momento presente che stai vivendo.

Per certi versi ti riportano nel passato.

Sono posti unici, imperdibili.

Come puoi vedere la Repubblica Dominicana non è solo resort di lusso con formula all inclusive.

La zona di Punta Cana è certamente disseminata di questi colossi del turismo, ma tu hai il potere e la possibilità di scegliere.

Puoi scegliere di vivere la solita esperienza preconfezionata in resort con un assaggio lontano di Repubblica Dominicana… oppure puoi scegliere di vivere i veri Caraibi, quelli che non ti aspetti.

I Caraibi veri sono quelli dai piatti colorati aromatizzati al cocco, sono persone esplosive e divertenti che ti parlano ballando.

Ballare in Repubblica Dominicana…al bowling!

Non esagero quando ribadisco che ballano sempre, per farti capire a che livello ti racconto un piccolo aneddoto.

Poiché adoro immergermi nella vita local, non perdo occasione per fare conoscenza con gente del luogo.

Una giorno dopo ore in un Cenote in compagnia di una ragazza americana, sono stata invitata al bowling da un gruppo di euforici dominicani che per tutto il tempo avevano animato il pomeriggio con tuffi da ogni altezza.

Sì lo so! Sembra una scena assurda, in Repubblica Dominicana al bowling? Be’ per me suonava tanto di pura vita locale e non mi sono fatta desiderare troppo, accettando immediatamente.

Ero curiosa di vivere una serata Caraibica (se pur insolita). Le mie aspettative sono state pienamente ricompensate.

Ti descrivo la scena: entrando nel bowling c’era una musica che suonava merengue ad un volume spropositato ma divertente.

La gente era euforica e nell’attesa del proprio turno con i birilli ballavano tutti con una gioia contagiosa.

Alla mia destra c’era il bancone con la cassa e un giovane ragazzo che ballando, anche lui, mi ha consegnato le scarpe appena lucidate. Alla mia sinistra, un bancone del bar con una ragazza che preparava coloratissimi cocktail sempre a ritmo di musica.

Ad un certo punto i due incrociando gli sguardi su un pezzo musicale che evidentemente li esaltava più degli altri… mollano i clienti e si raggiungono a metà sala impazzando in una danza sfrenata e bellissima che non sembrava assolutamente improvvisata.

ballare repubblica dominicana

Avevo come l’idea che avessero preparato quella coreografia, solo quando poi mi sono resa conto che tutta la sala da bowling aveva iniziato ad assecondarli ballando, ho capito che per la gente della Repubblica Dominicana è così

ogni cosa può attendere se c’è un bel pezzo musicale da ballare, per loro ballare è un vero e proprio bisogno che scoppia dentro e non può essere trattenuto.

In tutto questo danzare sfrenato, in una sala da bowling che all’improvviso sembrava una discoteca, sono stata presa anche io da qualcuno e mi sono trovata ad improvvisare le merengue più divertenti della mia vita con ai piedi le scarpette da bowling…

Un ricordo questo che racchiude la bellezza di quest’isola che non teme giudizio e che vive con la gioia negli occhi e nel cuore.

I Dominicani non sono gente ricca, sono persone modestissime ma sono così tanto contagiosamente felici che ti domandi per forza quale sia il loro bellissimo segreto… sarà l’aria? Sarà il vento dell’oceano?

Chi lo sa… dopotutto è il loro segreto ed è bello che resti tutto misteriosamente loro.

Allora? Qual è tra questi 5 posti appena descritti il luogo che ti piacerebbe di più visitare? Fammelo sapere nei commenti e scrivimi cosa ne pensi del ritmo caraibico.

Un abbraccio,

Vicky Elia

 


Anche tu ami i viaggi come questo, e vorresti riuscire a trasformarli da vacanze a viaggi solo andata? Abbiamo qualcosa per te…

Vorresti scoprire come viaggiare a tempo indeterminato?
È proprio quello di cui noi di ViaggioSoloAndata abbiamo una certa esperienza!

Se condividi con noi questo sogno, forse può interessarti la guida a come iniziare a viaggiare a lungo termine. 

Una guida in cui abbiamo raccolto tutto ciò che abbiamo imparato nel nostro viaggio solo andata, le risposte a tutti i dubbi che avevamo prima di partire e a quelli dei nostri lettori.

In questa guida non troverai solo i temi legati al viaggio a tempo indeterminato, come l’organizzazione, la burocrazia, i costi e i consigli per affrontarlo, ma anche la storia di come siamo riusciti a realizzare il sogno di diventare nomadi digitali e di rendere sostenibile questo stile di vita, e di come puoi farlo anche tu.

Insomma, non una guida qualsiasi, ma LA GUIDA DEFINITIVA AL VIAGGIO A LUNGO TERMINE 🙂

 

     SCOPRI LA GUIDA   

Last Updated on Luglio 1, 2022 by Ilaria Cazziol

More from Vittoria Elia
Quale scegliere tra le Isole Canarie: dove andare?
Stai pensando di scappare dall’inverno ma non vorresti allontanarti troppo dall’Italia? Se...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.