Costa Rica: Guida di viaggio alla Pura Vida

Costa Rica: guida di viaggio

Stai pensando di visitare la Costa Rica? Ottima idea, te lo dico per esperienza: è davvero un paradiso, un luogo che contiene addirittura il 5% di tutta la biodiversità del mondo non può lasciare indifferente. Ma non solo per gli animali: parchi smisurati, lagune, spiagge, città…c’è tantissimo da scoprire. 

Ti serve decisamente una guida di viaggio se stai programmando di andare in Costa Rica. 

Sono certa che ti starai ponendo mille domande su come visitare questo meraviglioso gioiello del Centro America tuttavia, lo so bene, non ci sono molte informazioni sull’argomento.

O meglio, in rete di sicuro non ci sono le informazioni che troverai leggendo questa utilissima guida di viaggio alla Pura Vida!

Ma non preoccuparti! Dopo aver trascorso un mese intero in questo splendido paradiso, ho creato per te una guida di viaggio completa ed esaustiva con tutto ciò che devi sapere prima di organizzare un viaggio in Costa Rica.

La Costa Rica è un sottile e rigoglioso lembo di terra accarezzato a Ovest dalle calde acque dell’Oceano Pacifico e a Est dal mar dei Caraibi.

Un vero e proprio paradiso del Centro America!

È dotato di un’autenticità rara e preziosa, che tutti cercano di preservare con politiche ispirate sempre di più a uno stile di vita Green ed eco-sostenibile.

Cosa ti viene in mente se ti dico Costa Rica? Pura Vida ovviamente!

Quindi non perdo tempo e inizio subito con il primo punto di questa fantastica guida di viaggio.

Perché andare in Costa Rica? Tutte le declinazioni della pura vida

Pur essendo un Paese relativamente piccolo, la Costa Rica come accennavo è famosa per ospitare il 5% dell’intera biodiversità mondiale.

Attraversata dalla foresta pluviale, la Costa Rica è ricca di vulcani, animali, natura selvaggia e spiagge paradisiache.

dove andare in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

La cornice naturalistica che ti ho appena descritto racchiude al suo interno una vita rilassata, felice, all’insegna del divertimento sano e del rispetto reciproco.

Inizia a salire la voglia di partire vero?

La popolazione della Costa Rica crede così profondamente nella bellezza della vita, al punto di riuscire a trasportare questo concetto nelle trame della sua politica.

Lo sapevi che in Costa Rica non esiste l’esercito da oltre 80 anni? Proprio così!

Vivere in pace, armonia e connessi con la natura per i costaricani è una questione seria.

Un vero e proprio culto che si trasmette per le strade ricche di colori,  musica e gente sempre pronta a sorriderti e salutarti con il tipico saluto del posto: “Pura Vida“! Così ti dicono alzando il pollice e il mignolo della mano quando incroci i loro occhi per strada.

significato di Pura Vida
Ph by Vicky Elia

L’esclamazione Pura Vida, non è solo un saluto.

In realtà è qualcosa di molto più complesso. Rappresenta un augurio affinché la tua vita sia ricca, prospera e felice. Insomma è una vera e propria filosofia, un concetto profondo, in grado di mettere in risalto la bellezza d’animo di una popolazione che invita alla bontà e a vivere in maniera piena e felice.

Comunicare con la gente è davvero facile. C’è un grande senso di comunità e alla domanda come mai ti sei trasferito in Costa Rica, che ho fatto a molti expat incontrati qui, la risposta che mi è sempre stata data è stata: per vivere la Pura Vida. 

E ti confesso una cosa: è proprio questo concetto che mi ha attirata qui.

Personalmente ho scelto questo piccolo luogo di mondo perché ero alla ricerca di un posto in cui potermi immergere nella natura selvaggia, rigogliosa e abbondante.

Volevo vedere tanti animali nel loro habitat naturale senza dover pagare alcun biglietto per osservarli, volevo sentire dentro di me la potenza della natura come il fragore di quelle onde che bagnano la sabbia dorata della Costa Rica.

Gli animali e la natura quindi sono la prima risposta alla domanda “perché andare in Costa Rica?”.

Pensa, ci sono talmente tanti animali in libertà che non c’è bisogno neanche di cercare.

Uno dei miei obiettivi era naturalmente quello di avvistare un bradipo. Un animale che popola questa zona di mondo al punto da esserne ormai diventato la mascotte, disegnata su ogni gadget e oggetto in vendita nei negozi di souvenir.

Pensavo fosse complicato avvistarne uno perché, solitamente, sono silenziosi per non parlare del fatto che riescono perfettamente a mimetizzarsi tra gli alberi.

Lungo le strade ci sono tante guide locali che ti propongono un tour per avvistare gli animali, credevo quindi che da sola e con un occhio poco allenato fosse altamente improbabile riuscire a vedere un bradipo.

Invece mi sbagliavo! Il mio secondo giorno in Costa Rica, dopo una lunga passeggiata su una lingua di sabbia tra giungla e mare, ho deciso di stendere il mio telo per fare una piccola sosta merenda. E ho avuto una sorpresa.

Osservavo l’intensità delle onde, erano così piene e gonfie che creavano una brezza sottile ma visibile.

Spiagge del Costa Rica
Ph Vicky Elia

In lontananza la vista era davvero suggestiva perché la spiaggia a riva era avvolta da una leggera nebbiolina.

Alle spalle i raggi dorati del sole che filtravano attraverso gli alberi della giungla creavano un effetto visivo da estasi. Sembrava una scena di un film, non esagero!

Quella vista era la mia droga in quel momento.

Non riuscivo a smettere di osservare e sorridere, mi sentivo bene! Si dice che in mezzo alla natura il nostro cervello produca l’ormone della felicità, be’ confermo! In quel momento avevo tanta dopamina in circolo… La sentivo scorrere nelle vene.

Pensavo a come avrei potuto immortalare e fotografe al meglio quel momento per non dimenticarlo mai….

Distratta da tutta quella bellezza, per poco non mi sono persa il fatto che, proprio sopra la mia testa, sull’albero che mi faceva ombra, c’era lui! Un tenero e dolce bradipo, con i suoi occhietti socchiusi e quell’espressione simile a un sorriso appena accennato.

La cosa più bella era che quello spettacolo era tutto per me. Non c’era nessuno e potevo godermi il mio primo incontro con un bradipo tutta da sola.

A quel punto il mio cuore, che batteva già veloce per la vista di prima, era sul punto di esplodere.

Non potevo fare altro che impugnare subito la mia macchina fotografica con l’obiettivo zoom già montato e scattare a più non posso.

Temevo di non vederne più, ecco perché ho fatto parecchie fotografie. In realtà nei giorni a seguire ne ho visti molti altri anche se non da così vicino.

Bradipo in Costa Rica
By Vicky Elia

Se la natura selvaggia e pura non bastano come ragioni per andare in Costa Rica, in questa guida di viaggio ti fornirò un altro buon motivo per organizzare un viaggio in Centro America.

Un altro motivo per cui vale sicuramente la pena andare in Costa in Costa Rica è il fatto che potrai lasciarti cullare da uno stile di vita rilassato, in un’atmosfera sempre in festa.

Perché andare in Costa Rica? Per lo stile di vita unico

La Costa Rica è un Paese che si lascia vivere fuori, all’aperto.

Una delle cose che ho adorato di più è l’ora del tramonto. Le spiagge si riempiono ogni giorno di gente di ogni età e nazionalità.

Ognuno è lì per godersi a modo proprio e fotografare i tramonti infuocati sul Pacifico, o quelli dai colori rosa pastello sui Caraibi.

In spiaggia a un certo punto vedrai gente che legge, che medita, che fa yoga.

Per i più energici ci sono squadre improvvisate di Beach volley, calcetto, o slackline.

Il tutto si svolge mentre il sole va giù, con numerosi surfisti in acqua che contribuiscono a rendere l’atmosfera più magica.

Le spiagge della Costa Rica sono imbattibili

Tra le tradizioni più profonde dei costaricani, c’è sicuramente quella di andare in spiaggia numerosi.

La fedele compagna che non mancherà mai è la musica latino americana che viene fuori da casse enormi.

La musica non è l’unica protagonista. Ciò che proprio non può mancare per una famiglia costaricana in spiaggia è l’avere tanto ma tanto cibo da grigliare o cucinare al momento, rigorosamente in spiaggia, e accompagnato da una discreta quantità di alcool (che reggono benissimo).

Parlano con tutti e condividono con gli altri ogni cosa che hanno. Ad esempio a me è capitato che mi venisse offerto un gustoso piatto di ceviche che ho accettato volentieri, a differenza del liquore che ho rifiutato gentilmente.

Cosa mangiare in Costa Rica
Ph Vicky Elia

Vuoi sapere com’è una domenica tipica di una famiglia della Costa Rica?

Ci si alza abbastanza presto, si parcheggiano le auto praticamente in spiaggia e da quel momento cominciano le danze.

Vedrai gente allegra e sorridente che scarica le auto piene a tappo di gente, di cibo e di bevande.

Inizierai ad assistere presto al montaggio di amache, tavoli, sedie e impianto stereo di un certo livello.

Poi accendono la griglia, e il resto è storia.

La vita è semplice e la bellezza è che nella loro semplicità sono persone realmente felici.

Vivere in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

I costaricani tendono ad avere famiglie numerose, possiedono tendenzialmente poco ma vivono in armonia.

Per loro la famiglia ha un valore. Questo forse nel mondo più occidentalizzato un po’ si sta perdendo.

Potersi immergere in questa cultura anche solo per qualche giorno credo sia davvero bello!

La cosa più bella è guardare i bambini che fanno giochi semplici e all’aria aperta.

A piedi nudi, prendono a calci un pallone improvvisato e si divertono senza pretendere l’ultimo modello di scarpette.

Spiagge in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Inventano giochi con gusci di cocco e sorridono.

Sorridono sempre, sorridono tutti in Costa Rica.

Lo fanno mentre lavorano, mentre mangiano o mentre parlano.

Queste good vibes sono nell’aria e le respirerai anche tu, lasciandoti pervadere da una gioia incontenibile.

Come arrivare in Costa Rica

Dopo aver compreso perché andare in Costa Rica, sicuramente ti sarà salita la voglia di partire quindi passiamo alle cose pratiche: come arrivare in Costa Rica?

Dopo tutto che guida di viaggio sarebbe senza qualche informazione sui voli per la Costa Rica?

Attualmente purtroppo partendo dall’Italia non ci sono voli diretti per la Costa Rica.

Lo scalo è necessario, e a seconda dell’aeroporto di connessione cambierà la durata del viaggio. L’aeroporto di Madrid ad esempio è un ottimo scalo europeo, comodo e veloce.

Io per atterrare a San José, capitale della Costa Rica, ho optato per uno stopover.

Ti stai chiedendo cos’è?

Dove fare scalo per andare in Costa Rica e risparmiare

Te lo spiego subito, perché è anche la mia tecnica preferita quando viaggio.

Fare uno stopover vuol dire letteralmente spezzare il viaggio oppure, più banalmente, fare un viaggio nel viaggio.

Ogni volta che intraprendi viaggi intercontinentali piuttosto lunghi verso mete che richiedono necessariamente degli scali, molti viaggiatori preferiscono ammortizzare la stanchezza del viaggio e a volte anche i costi.

Devi sapere infatti che tutte le volte in cui la tua meta non è raggiungibile con un volo diretto, puoi scegliere tu l’aeroporto in cui fare scalo.

Il trucco per un perfetto stopover è quello di scegliere uno scalo che dalla tua città di partenza ha offerte migliori, e per la tua meta di arrivo ha connessioni dirette a prezzi più vantaggiosi.

Io ad esempio ho scelto di fare uno stopover a New York per fotografarla.

Dall’Italia ci sono sempre ottimi prezzi per questa destinazione.

Mi sono fermata una settimana circa per abituare il mio corpo al fuso orario, e in più ho approfittato per la seconda volta di visitare una delle città più fotografate al mondo.

Da New York, i voli per San José sono davvero economici e in 5 ore ecco che sono passata da una temperatura di meno 16 gradi a una temperatura di più 30.

Il vantaggio? Ho pagato meno il biglietto, ho visitato un altro posto, ho dato tempo al mio corpo per abituarsi al nuovo fuso orario e smaltire la stanchezza, prima di vivere il mio mese in Costa Rica.

Non male vero? Ammettilo: Ti sta piacendo questa guida di viaggio.

Come muoversi in Costa Rica: auto a noleggio o bus?

Questo potrebbe essere un piccolo tasto dolente, quindi ti spiego bene tutto così da non avere spiacevoli sorprese al tuo arrivo in Costa Rica.

È un Paese piccolo e il modo più semplice e veloce con cui spostarsi è sicuramente noleggiare un’auto in Costa Rica.

Ma attenzione! Prima di optare per questa soluzione, che sicuramente in termini di comodità non ha rivali, devi considerare un paio di cose.

  • La prima è che non tutte le strade della Costa Rica sono in buono stato. Fuori dalla strada principale che collega il Paese da nord a sud, potresti imbatterti in strade sterrate o con buche di varie dimensioni.
    Opta quindi per un 4×4 o comunque un auto all’altezza della missione.
    Personalmente ho noleggiato una macchina piccola e non 4×4 ma ho corso qualche rischio in più di una situazione.
    Come si dice in questi casi… Uomo avvisato…
  • Il punto dolente però non è tanto questo quanto le condizioni e i prezzi del noleggio.
    Provando a prenotare su qualsiasi sito, ti troverai di fronte a due situazioni: prezzi stratosferici e non capisci il perché oppure prezzi stranamente troppo bassi rispetto ai primi.

Mi sono subito chiesta come mai non ci fosse una classica via di mezzo e leggendo in rete ho iniziato a comprendere il motivo.

Non è una ragione intuitiva quindi se non ci pensi e prenoti l’offerta con il prezzo più basso, al tuo arrivo in agenzia di noleggio ti troverai con un’amara sorpresa.

Sui classici siti di noleggio auto in Costa Rica, il prezzo del noleggio spesso non è comprensivo di tutto.

Capita spesso che restino fuori dal preventivo online alcune voci di spesa che sono però obbligatorie.

Di cosa parlo? Dell’assicurazione auto a noleggio! Io ad esempio ho noleggiato un auto per i primi 8 giorni, al prezzo di circa 570 euro.

Arrivata in agenzia, il tizio mi ha chiesto di scegliere il tipo di assicurazione illustrandomi i prezzi che variavano da un minimo di 1.600 euro a un massimo di 3.000, oltre al prezzo del noleggio che avevo già pagato online.

Hai letto proprio bene, l’assicurazione costa più del noleggio e molto spesso non è inclusa nel preventivo online. Quindi leggi bene prima di prenotare e se sei incerto, scrivi una mail come ho fatto io.

Se il tuo budget è più basso e hai molto tempo a tua disposizione puoi optare per gli autobus.

Considera però che per la maggior parte delle tratte, per poter prendere l’autobus dovrai sempre tornare a San José e da lì raggiungere la stazione del pullman per la nuova destinazione.

Non ci sono molti collegamenti interni, potrebbe accadere di spendere una giornata intera solo per raggiungere la nuova città. Scomodo, ma economico.

Quando andare in Costa Rica

Quando andare in Costa Rica
Ph By Vicky Elia

Il clima tropicale della Costa Rica fa in modo che ci sia caldo tutto l’anno. Si alterna però una stagione secca a una delle piogge.

Quindi, il periodo migliore per visitare la Costa Rica va decisamente da dicembre ad aprile. Troverai una piacevole temperatura in tutte le regioni!

Io in realtà non seguo sempre questo schema, “fuori stagione” si trovano prezzi più bassi per viaggiare e se stai andando in una zona tropicale è vero che piove ogni giorno nella stagione delle piogge, ma i temporali sono veloci e passeggeri poi torna a splendere il sole.

Ad esempio a Cuba ho avuto la fortuna di avere ogni giorno il sole senza neanche una goccia d’acqua durante la stagione delle piogge.

Guida di viaggio su dove andare in Costa Rica

Veniamo al cuore della nostra guida di viaggio e preparati a scoprire dove andare in Costa Rica.

Come ti dicevo la Costa Rica è bagnata a Ovest dall’Oceano Pacifico e a Est dal mar dei Caraibi. Per quanto piccolo il Paese è fortemente diversificato a seconda delle zone.

Prima di vedere nel dettaglio l’itinerario completo per visitare la Costa Rica, devi sapere inoltre che il lato pacifico ha subito più l’impatto del turismo americano.

Dalle famose località per surfisti agli hotel di lusso, il versante pacifico si è adattato un po di più a standard del turismo a scapito della propria autenticità.

Sul lato caraibico invece, ti troverai decisamente in un altro mondo. Più autentico e a tratti più umile e povero ma molto caratteristico.

Se ti stai chiedendo dove surfare in Costa Rica…

Sicuramente il lato del Pacifico appaga i desideri di ogni surfista esperto. Le onde sono davvero alte.

Ti dirò però che a Puerto Viejo le onde non erano da meno e, sopratutto al tramonto, ragazzi e ragazze cavalcavano onde divertenti.

Parentesi culinaria su cosa mangiare in Costa Rica

L’influenza dell’immigrazione giamaicana ha dato un volto unico alla Costa Rica dei Caraibi.

Sia nelle abitazioni dalle tinte pastello come in un disegno di un bambino, ma soprattutto nei piatti tradizionali con le note dolci del latte di cocco, e tante spezie come solo la cucina caraibica può fare.

Se sul Pacifico potrai gustare un autentico Ceviche, a Puerto Vejo impazzirai per le zuppe di pescado del dia cucinate in un brodo di latte di cocco e curcuma spettacolare… Davvero delizioso.

Il riso e fagioli con platano fritto, invece, accompagnerà le tue colazioni a prescindere dal luogo in cui ti troverai.

Bisogna farci l’abitudine, anche se personalmente ho trovato quei piatti davvero gustosi, anche a colazione.

Infine, non posso proprio mancare di menzionare le protagoniste della scena! Le mitiche empanads salate o dolci che si vendono praticamente ovunque.

Potrei definirlo il classico street food della Costa Rica, le vendono persino in spiaggia. Incontravo ogni giorno graziose signore che vendevano le loro empanadas appena preparate.

A seconda della persona che la prepara, cambia totalmente la ricetta. Ne ho mangiate alcune con la farina di mais, altre con la farina di grano. Poi c’erano le empanadas dolci con la ricotta e quelle di carne o al formaggio.

Tutte diverse ma tutte super piene e deliziose.

Cosa mangiare in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Il pomeriggio poi, altre signore con le loro famiglie si posizionano sul ciglio della strada. Accendono la griglia e vendono ogni genere di prelibatezza cotta al momento oppure solo scaldata, come nel caso delle empanadas.

La particolarità è che quelle signore cucinano casalingo, perciò le ricette sono tutte diverse. Non seguono ricette particolari ma solo le nozioni tramandate dalle loro famiglie. Sicuramente è un’esperienza gastronomica che vale la pena fare.

Ma non perdiamoci troppo nel cibo e scopriamo subito dove andare in Costa Rica, costruendo l’itinerario più adatto a te e ai tuoi gusti.

Ti elencherò le mete più belle che io ho visitato nella mia esperienza di un mese, tu crea il tuo percorso in base al tempo che avrai a disposizione.

Cosa vedere in Costa Rica a San José

San José è la capitale, arriverai per forza in questa città con l’aereo.

Ti suggerisco di non dedicargli più del tempo necessario per noleggiare l’auto e procedere verso la tua prima destinazione.

Non è una città particolarmente gradevole, non c’è molto da vedere ed è l’unico posto non sicuro della Costa Rica.

Se ti stai chiedendo quanto è pericolosa la Costa Rica…

Dopo aver girato tutta la Costa Rica posso dirti che in generale è un posto sicuro, l’unico luogo dove non ho avvertito lo stesso livello di sicurezza è proprio San José.

Trafficata, sporca e con tombini aperti per strada. Se ci finisci dentro malauguratamente, secondo me sbuchi in Cina perché non si vede la fine.

In poche parole, non crearti un’opinione basandoti su ciò che vedi a San José, perché non è la vera Costa Rica.

Pur essendo la capitale è la sola città che non rappresenta la sua Nazione.

Quindi come si direbbe nel gioco Monopoli, fai tre passi avanti verso…la tua prima vera meta.

Puntarenas e Playa Blanca

;

Le tue prime vere tappe della Costa Rica potrebbero essere Puntarenas e Playa Blanca.

Cosa fare in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Puntarenas è una delle regioni più turistiche della Costa Rica perché è strategicamente ben collegata alle numerose isolette di sabbia bianca racchiuse nel golfo.

Con pochi minuti di traghetto, potrai raggiungere spiagge da sogno e barriere coralline colorate che  sono i punti di forza di questa zona.

Potresti farlo diventare un campo base per qualche giorno ed esplorare ogni lembo di sabbia bianca nelle vicinanze.

Una delle isolette che proprio non devi perderti è Isla Tortuga.

Premiata dall’istituto nazionale del turismo con la bandiera Azul ecologica, questa isola disabitata rappresenta proprio il concetto di paradiso terrestre.

Palme da cocco, sabbia candida e soffice con natura rigogliosa e lussureggiante. Chi non sogna di andare almeno una volta nella propria vita in un posto così?

Santa Teresa e Playa Samara

Sul lato opposto del golfo, che attraverserai con un comodo traghetto da Puntarenas, ti appetteranno due dei luoghi più famosi della Costa Rica, amati dai surfisti ma non solo.

Playa Samara è sicuramente un posto da visitare in Costa Rica se sei alla ricerca del paradiso dello snorkeling.

Una baia lunga circa 7 Km costeggiata da palme di cocco che ti procureranno il giusto rinfresco nelle calde mattinate di sole.

Nel tempo Playa Samara è diventata più popolare avvicinandosi sempre più ai livelli della sorella vicina, Santa Teresa Beach.

Santa Teresa è piena di vita, locali che vendono cibi e bevande a ogni angolo e servono smoothie di frutta fresca ovunque.

La mecca per i surfisti ma soprattutto degli amanti dei tramonti infuocati.

Migliori spiagge in Costa Rica
Ph By Vicky Elia

Se ami la fotografia di paesaggio, Santa Teresa è un luogo perfetto per dare sfogo alla tua voglia di fotografare e il tuo grandangolo ringrazierà.

Dai mercati locali ai ristornati sulla spiaggia, passando per le escursioni a cavallo nella natura, è il luogo perfetto per rilassarsi e godersi una bella vacanza (anche fotografica).

Tamarindo Playa Danta, Playa Dantita e Playa Flamingo

Proseguiamo il nostro tour sul pacifico a caccia dei tramonti più colorati ed esplosivi della Costa Rica. Altra meta fondamentale, se ti stai chiedendo dove andare in Costa Rica è sicuramente a Tamarindo!

Famosa sopratutto per il suo notevole moto ondoso, questa località non accontenta solo surfisti ma anche noi fotografi perché è un’importante area di nidificazione per le tartarughe liuto.

Cosa vedere in Costa Rica

L’area protetta è anche la casa di scimmie urlatrici e coccodrilli, che tra le mangrovie trascorrono sereni le loro giornate.

Se vuoi fotografare animali nel loro habitat naturale questo è il luogo perfetto, sfodera il tuo teleobiettivo e preparati.

Per acque più calme ma non meno affascinanti, ti consiglio Playa Danta e Playa Dantita, vicine alla famosa Playa Flamingo.  Acque cristalline, calde e piene di vegetazione sono la costante che ti accompagnerà in questa esplorazione tropicale.

Dopo tutto, le foto migliori si fanno al tramonto e all’alba… Nel resto della giornata anche un fotografo si può riposare.

 

 

La Fortuna

Se ami fare trekking, e magari farlo su uno dei vulcani più spettacolari della Costa Rica, tra i luoghi da visitare in Costa Rica devi comprendere assolutamente una tappa a La Fortuna.

La vista sul vulcano Arenal non ti deluderà.

Ti svelo una piccola chicca. Il nome della città non è stato sempre questo.

Nel 1968 ci fu un’eruzione vulcanica che cambiò per sempre la geografia di questa zona.

La lava incandescente invase tutte le zone circostanti, morirono 82 persone.

In questo disastro però, l’eruzione vulcanica miracolosamente mancò una cittadina che, da allora, prese il nome di La Fortuna.

La Fortuna offre un milione di cose da fare. Oltre al trekking potrai attraversare ponti in legno sospesi, immergerti in pozze d’acqua calda nel bel mezzo della giungla e tanto altro.

Sì proprio così, in questa zona l’energia geotermica ti regala rilassanti bagni in acque calde termali in un’atmosfera unica al mondo.

Puerto Viejo de Talamanca

Lasciamo lo splendente versante Pacifico per andare a esplorare il frizzante, colorato e danzante versante caraibico.

Puerto Viejo è la meta prediletta da backpackers a basso budget o nomadi digitali.

Ai confini con Panama, nella regione di Limon, troviamo Puerto Viejo.

Puerto Viejo, risponde sicuramente a una domanda importante.

Dove andare al mare in Costa Rica?

Dove andare al mare in Costa Rica
Ph By Vicky Elia

Beh se vuoi trascorrere del tempo in una località balneare da sogno e stazionare per qualche giorno, Puerto Viejo è il posto perfetto.

Autentico e genuino oltre che economico e rilassante.

Villaggi con le tipiche case in legno dai tetti in lamiera ti accoglieranno al tuo arrivo e sarai subito attirato dal profumo del pane appena sfornato dalle panaderie o dai numerosi dolci da forno con marmellate fatte in casa ai frutti tropicali della zona.

A Puerto Viejo c’è musica ovunque, persino il fruttivendolo sistema il mango con decibel da discoteca allegramente.

Il ballo è contagioso, l’allegria non è da meno.

La sera, artigiani da ogni luogo di mondo espongono con orgoglio le loro creazioni che vanno dai gioielli con pietre vere, alle tipiche amache e ai graziosi top cuciti ai ferri.

Inutile dire che è il posto che ho preferito con le sue spiagge, i suoi parchi naturali e zone protette, come quello di Manzanillo in cui, a differenza dei parchi a pagamento sul lato Pacifico, per entrare è sufficiente un’offerta libera.

Il tuo viaggio nel Paese della Pura Vida, non può essere completa senza questa tappa tanto unica quanto autentica.

Penisola di Osa

Lo ammetto, è un po scomoda da raggiungere perché bisogna ritornare a San José e da lì prendere la strada sul versante pacifico.

Ti assicuro però che ne vale la pena.

Forse proprio grazie al fatto che non è semplice da raggiungere, la penisola di Osa non è nelle mete di molti.

Questo fattore lo rende il posto più selvaggio ed economico della Costa Rica.

Solo in questa zona, tra le mille sfumature di verde, si racchiude il 2,5% della biodiversità mondiale. Quindi sfodera il binocolo perché il Birdwatching è un imperativo categorico.

Birdwatching in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Sulla penisola di Osa la padrona è ancora la natura e la sua bellezza, elaborata e perfetta, emerge dalle trame degli alberi maestosi che dominano questo pezzo di mondo da tempi dimenticati.

Il parco nazionale del Corcovado e l’isla del Cano sono le due mete imperdibili per sentirsi avvolti dall’atmosfera che abitava la terra tanti secoli fa, quando ancora l’uomo non aveva invaso e cementificato buona parte del pianeta terra.

Costa Ballena, Uvita, Dominical e Ojochal

Risalendo lungo la costa pacifica, tra le cose da vedere in Costa Rica ci sono sicuramente queste tre perle che non possono mancare in un viaggio che si rispetti.

Tra maestose cascate e avvistamenti di balene, adorerai l’aria ancora autentica che si respira sulla costa.

Sarai poi a due passi dal parco nazionale più famoso della Costa Rica, che è il meraviglioso Manuel Antonio.

In prossimità del Parco Nazionale, vista la sua fama, i prezzi crescono.

Ti consiglio di rimanere a qualche km di distanza per dormire. In questo modo riuscirai a spendere meno e non cadere nelle trappole per turisti.

Fotograficamente il Parco di Manuel Antonio è qualcosa di unico. Se possiedi un drone, questo è il momento giusto per tirarlo fuori.

Non ti svelo la sorpresa ma ti assicuro che sarà il volo più bello della tua vita.

Dopo aver descritto tutto quello che c’è da sapere sulla Costa Rica, ti dono qualche ultimo consiglio che non troverai in rete.

Quello che ti dirò ora è il frutto della mia esperienza e mi sarebbe piaciuto saperlo prima, ecco perché ho pensato di racchiudere qualche chicca in questa guida di viaggio così da renderla unica, completa e preziosa.

Guida di viaggio su dove dormire in Costa Rica

Parto subito col dirti che io sono una persona che si adatta davvero a tutto.

Proprio l’estate scorsa ho trasformato la mia auto in camper per poter viaggiare.

Quando prenoti una struttura per poter dormire in Costa Rica, ricorda che sei sempre in Centro America.

Gli standard sono di gran lunga più bassi rispetto a quelli europei.

Il Costa Rica è considerato da molti “la Svizzera” del Centro America per una serie di motivi: è meno povero, più turistico e più sicuro.

Questi fattori, fanno in modo che i prezzi siano relativamente più alti della media rispetto a quelli che potresti trovare nel vicino Nicaragua ad esempio.

Dove dormire in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Fatta questa doverosa premessa, anche se sei un tipo che si adatta piuttosto bene ti consiglio di non scegliere mai strutture sotto i 50 o 60 euro a notte.

Al di sotto di questa cifra, le condizioni igieniche sono piuttosto basse. I bagni potrebbero essere in comune e le graziose case in legno con i tetti in lamiera, per quanto tipiche, diventano un forno durante il giorno.

Fidati! Ci ho provato ma ho dovuto abbandonare l’idea dopo la terza struttura.

Io ho usato l’applicazione di Airbnb e mi sono trovata più che bene perché ho prenotato di volta in volta scegliendo il mio host in base alle recensioni.

Non rischiare con strutture senza recensioni, anche in questa circostanza ho avuto qualche problemino, poi risolto con il rimborso totale della spesa. Pagare con PayPal è stato determinante.

Altri consigli su come prenotare hotel a ottimi prezzi li trovi qui.

Cosa vedere in Costa Rica: conclusioni

Ogni guida di viaggio che si rispetti deve indicare cosa vedere in un posto e noi di VSA non siamo da meno.

Ormai avrai capito che tra le cose da vedere in Costa Rica c’è senz’altro la natura e gli animali. La Costa Rica è famosa sopratutto per gli avvistamenti in modo semplice e casuale. Che sia un’iguana che attraversa la strada, una scimmia, un coccodrillo oppure un colibrì. Vedrai di sicuro tutti questi animali e molti di più.

Non dimenticare i vulcani e le maestose e prorompenti cascate che dominano l’intero Paese. Sono posti unici!

Fotograficamente, apprezzerai i colori dei tramonti.

Le sfumature variopinte e suggestive su spiagge con natura tropicale avvolta dalla brezza delle onde.

Guida di Viaggio in Costa Rica
Ph by Vicky Elia

Non tralasciare i volti della gente, sempre pronta a sorriderti e a farsi fotografare. Porterai un pezzo della loro cultura tra le pareti di casa tua, se stamperai le tue foto, e ti ricorderai sempre di quella magia che hai vissuto nel Paese della Pura Vida.

Dopo aver racchiuso tutta la Costa Rica in questa ricca guida di viaggio, sono curiosa di sapere cosa ti interessa di più di questo Paese.

Quanto ti piacerebbe fotografare delle specie rare di animali nel loro habitat naturale? Fammelo sapere nei commenti.

Pura Vida!

Un abbraccio

Vicky Elia

Ehi, aspetta un momento…vuoi davvero fare sul serio con la fotografia?

Corso di fotografia online: scopri gratis le basi da Zero a Fotografo

Allora abbiamo qualcosa che fa per te.

Il nostro videocorso “Da Zero A Fotografo” è stato studiato per farti raggiungere i tuoi obiettivi fotografici.

Qualunque sia il tuo punto di partenza, con il nostro metodo affronterai con ordine e chiarezza tutti i principi base dietro alle foto veramente straordinarie, dalle basi all’attrezzatura, dagli speciali sui diversi stili alla post-produzione.

Ti interessa?

SCOPRILO ORA!

Last Updated on Marzo 7, 2022 by Ilaria Cazziol

More from Vittoria Elia
Le tecniche fotografiche per fare foto con nebbia
Fotografare l’autunno non vuol dire solo catturare i meravigliosi colori del foliage autunnale: certamente...
Read More
Join the Conversation

6 Comments

  1. says: Corina

    Ciao Vicky, sono rimasta meravigliata del tuo viaggio in Costa Rica, come al solito con il tuo dono di raccontare i tuoi viaggi ci fai sentire a noi lettori (parlo di me) quasi parte del tuo viaggio della tua vacanza e ovviamente attraverso le tue bellissime foto riesco a vedere meglio i meravigliosi posti che hai visto. Apprezzo molto la tua trasparenza e la tua originalità nel spiegare e raccontare i tuoi viaggi e anche lì intoppi che a volte purtroppo possono capitare. Grazie

    1. Ciao Corina, sì! Hai detto proprio bene, cerco di essere sempre trasparente e originale nei miei racconti perché ci tengo particolarmente alla bellezza del racconto senza filtri, trasportato solo dalle emozioni positive o negative che esse siano. Come sempre sono felice quando riesco nell’intento e leggo messaggi come il tuo. Grazie a te.

  2. says: Stefania

    Grazie per questo articolo così esaustivo e pieno di particolari nel raccontare un posto così remoto rispetto a noi ma così ricco di natura e di vita..e già il fatto che la Costa Rica sia priva di eserciti da decenni (visto quanto sta accadendo ora da noi), fa venire voglia di trasferirsi lì…
    Grazie!!

    1. Ottima osservazione! Il fatto che ci siano luoghi in cui la pace è uno stile di vita, in un momento storico come questo, è qualcosa che merita di essere raccontato. La Costa Rica potrebbe essere un modello a cui ispirarsi… magari attraverso un viaggio 🙂 Grazie a te!

  3. says: Lucrezia

    Ciao vicky , davvero grazie per questo articolo , che ho trovato molto , molto interessante e completo di ogni consiglio pratico e non solo ; Leggendo ho avuto la sensazione di trovarmi in quei luoghi e godere della vista dei paesaggi immersi nella natura incontaminata ; Ho trovato molto utili , i consigli riguardo alle varie tappe da seguire , così che il nostro viaggio, possa rimanere un bel ricordo non lasciando posto a spiacevoli sorprese ; Grazie ancora !!!

    1. Ciao Lucrezia e grazie intanto per aver apprezzato tutti i consigli che ho inserito nell’articolo. Spero tanto che anche tu possa vivere al più presto la tua avventura nel Paese della Pura Vida ispirandoti al mio racconto.

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.