Dove inizia il Cammino di Santiago?

Il mitico Cammino di  Santiago: centinaia e centinaia di chilometri da percorrere per raggiungere Santiago de Compostela, la città simbolo e meta del pellegrinaggio più famoso del mondo, cristiano e non solo.

Ne hai sentito parlare molte volte, ne sono sicuro: un vecchio amico non si fa più sentire da un po’, e poi scopri da Facebook che è partito; o quel cugino del quale avevi perso le tracce, che ritrovi ad una festa di famiglia e ti parla entusiasta di quest’esperienza.

Piccoli semi di interesse e pezzi di informazione. Ti stuzzica. E alla fine decidi che vuoi capirci qualcosa di più anche tu.

Oppure, come me, hai questo sogno nel cassetto da un po’ di tempo: adesso è venuto il momento di aprire quel cassetto e rispolverare per bene l’idea, perché questa volta si parte sul serio!

 

Sul come affrontare un viaggio a piedi complesso come questo, abbiamo già scritto molto in questo articolo.

Veniamo quindi alle informazioni pratiche. La meta è chiara, più interessante ora è capire dove inizia il Cammino di Santiago e quanti sono i chilometri da percorrere.

Dove inizia il Cammino di Santiago?

Piastrella di indicazione Santiago di Compostela

Quando si parla del percorso, normalmente si fa riferimento al cammino francese, il più frequentato e attualmente anche il meglio gestito, ma lo sapevi che non è l’unico e non è neanche il più antico?

La Cattedrale alla quale il pellegrino punta ad arrivare fu commissionata dal Vescovo Teodomiro già prima dell’anno 1000, nel luogo di ritrovamento delle reliquie dell’apostolo Giacomo. Secondo la Legenda Aurea, la tomba, dispersa da secoli di persecuzioni nei confronti dei cristiani, fu scoperta da un eremita, grazie a luci simili a stelle indicategli da un angelo. Ecco l’origine del nome spagnolo di Santiago (San Giacomo) de Compostela (Campo della stella o terreno di sepoltura).

In quel periodo la Spagna era per buona parte controllata dai musulmani e così i primi pellegrini, per giungere a destinazione, erano costretti a seguire la costa Nord, territorio sotto protezione di regnanti cristiani. In queste zone era anche facile arrivare via nave, cosa che rese per i primi decenni questo il percorso più battuto.

Capirai quindi che la domanda riguardo il punto di partenza del Cammino di Santiago è di difficile risposta, specie se consideriamo che è nato in un’epoca nella quale ‘in cammino’ ci si andava ovunque. Pellegrini da tutta Europa sono confluiti a Santiago per secoli, dopo aver percorso ben più dei canonici chilometri richiesti (e soprattutto niente aereo al ritorno)!

In realtà ancora oggi ci sono persone che scelgono di mettersi in cammino dalla loro stessa casa, ma questo comporta un tipo di analisi diversa: a partire dalle ragioni sicuramente di un certo valore, per arrivare a tempi e costi che aumentano considerevolmente.

Palina segnaletica Cammino di Santiago

Nel corso dei secoli si sono andati definendo alcuni percorsi, con punti di inizio più o meno lontani dalla meta, ma fissi, definiti da un paese preciso, sia esso in Francia, Spagna o Portogallo.

Non c’è nulla di obbligatorio quindi: dove inizia il cammino di Santiago sta a te deciderlo, in base alle esigenze, al tempo che vuoi e puoi dedicarci, piuttosto che alle forze che riesci a mettere in campo.

C’è chi lo suddivide in più tratte e lo completa in diversi anni, c’è chi compie solo gli ultimi 100 chilometri, il minimo per ottenere la Compostela (il documento che attesta il camino fatto), e ognuno può trovare la sua dimensione.

 

Qui ti riporto le informazioni dei percorsi più famosi, con qualche consiglio sulle tappe scelte dai pellegrini come punti di partenza, oltre quelli ufficiali.

 

Dove inizia il Cammino di Santiago, allora? Ci sono diversi punti di partenza, e quindi possibili percorsi, di cui parleremo in questo articolo, e in particolare sono:

  • Cammino Francese: il Cammino di Santiago classico inizia in Francia, a Saint Jean Pied de Port, per 800km (oppure, per meno km, a Burgos, a Leon o a Sarria in Spagna)
  • Cammino del Nord: questo percorso inizia a Irun, in Spagna, per 850km
  • Cammino Portoghese: da Lisbona, per 640km
  • Via (Ruta) de la Plata: da Siviglia (per 1.000km!)

 

Dove inizia il Cammino di Santiago Francese

Dove inizia: Saint Jean Pied de Port (Francia)

Lunghezza: circa 800 km

E’ il percorso più famoso, quello che viene sottinteso quando se ne parla. Ogni anno centinaia di migliaia di persone lo percorrono, rendendo alcuni tratti addirittura affollati, soprattutto nei mesi estivi e ovviamente in rapporto all’avvicinamento a Santiago.

Cammino di Santiago francese - Mappa da Saint Jean Pied de Port

Iniziare il cammino francese da Saint Jean Pied de Port

Il pellegrinaggio parte da un piccolo borgo nei Pirenei francesi, che costituiscono la prima vera difficoltà per il dislivello da superare senza essersi ancora abituati alla nuova vita.

Per raggiungere questo paesino occorre pianificare il giusto mix tra aerei treni e autobus, che non è di facile decodificazione e si porta via facilmente un giorno intero di spostamenti.

Personalmente ho verificato il suggerimento ricevuto: dal Nord-Ovest d’Italia la tratta più conveniente è Torino – Bayonne in Flixbus notturno e da qui treno fino a Saint Jean. Ci sono anche diverse possibilità con aerei per Lourdes, Toulouse e Bordeaux, dalle quali raggiungere poi Bayonne per prendere il treno.   

Al di là delle montagne si prosegue verso ovest in modo lineare, attraversando zone molto varie. Si ha la possibilità di sperimentare ogni tipo di ambiente, dai verdi boschi alle mesetas dorate, passando per colorate colline di prati coltivati e pascoli.

Città e paesi che adesso non rappresentano nulla diventeranno familiari, troverai nuovi compagni di viaggio con i quali condividere l’esperienza e alla fine potrai essere fiero di aver fatto tutto il Cammino di Santiago Francese!

Riuscire a partire da Saint Jean Pied de Port è più un augurio che un consiglio perché il Cammino è un’esperienza di vita, non un semplice susseguirsi di passi: più tempo potrai dedicarci e maggiore sarà la ricompensa.

Si parla di circa un mese per completarlo da Saint Jean e non è facile riuscire a ritagliarsi tutto questo tempo; vediamo quindi altri possibili punti di partenza.

 

Cammino di Santiago da Burgos

Lunghezza: circa 500 km

Dove inizia: Burgos (Spagna)

Cammino di Santiago francese - Mappa da Burgos

La sua posizione rende questa città un punto di partenza facilmente raggiungibile dagli aeroporti principali, ma la distanza dalla meta non lo fa preferire a chi ha tempo limitato. Si tratta di una ventina di giorni, semplicemente si salta il tratto montuoso dei Pirenei.

Inoltre i chilometri che la separano dalla possibile partenza successiva si sviluppano in una zona completamente pianeggiante, la cosiddetta meseta, dove i paesaggi sono un susseguirsi di campi di grano.

A dispetto delle altre zone nelle quali i ristori sono piuttosto ravvicinati, partendo da qui si hanno da subito alcune tappe ‘forzate’ dalla mancanza di punti supporto. Attenzione quindi a pianificare con cautela, soprattutto nei caldi mesi estivi.

E’ proprio su questo altopiano che il pellegrino supera la sua prova più dura, specialmente mentale, ma poche volte nella vita si ha la possibilità di  perdersi nella pace e riflettere su se stessi, sarebbe comunque un peccato perderlo!

 

Cammino di Santiago da Leon

Lunghezza: circa 340 km

Dove inizia: Leon (Spagna)

Cammino di Santiago francese - Mappa da Leon

Siamo a più di metà cammino, partendo da qui. E’ una base di partenza gradita a molti, visto che da qui sono necessarie un paio di settimane di cammino, ragionevoli per chi ha a disposizione solo le ferie estive.

Inoltre è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici dai principali aeroporti spagnoli ed è una città strategica per chi decide di dividere il cammino francese in due tappe.

Dopo la monotonia della meseta qui si ritorna a respirare aria fresca sulle verdi montagne piene di vita, un vero toccasana! La Cruz de Hierro e la salita a O Cebreiro sono solo due dei luoghi più caratteristici che si incontrano partendo da Leon.

 

Cammino di Santiago da Sarria

Lunghezza: ultimi 100 km

Dove inizia: Sarria (Spagna)

Cammino di Santiago francese - Mappa da Sarria

Questa è l’ultima tappa dove iniziare il cammino per poter ottenere la Compostela, nonché paese di congiungimento con altri rami del Cammino.

La maggior parte delle persone compie il suo percorso da qui rendendola la tratta più trafficata, e quindi è dove viene un po’ meno il fascino immortale dell’esperienza con sé stessi.

D’altro canto la Galizia è una regione molto verde e umida, si attraversano campagne di pascoli a perdita d’occhio. I punti di ristoro e di pernottamento sono numerosissimi ed è impossibile perdersi, così come non avere compagnia durante i 5-6 giorni necessari a raggiungere la meta.  

Il consiglio che viene dato a chi parte da Sarria è di farsi timbrare la credenziale almeno un paio di volte al giorno per dimostrare di aver compiuto il percorso a piedi e poter ottenere la Compostela senza problemi.

 

Dove inizia il Cammino di Santiago del Nord (spagnolo)

Dove inizia: Irun (Spagna)

Lunghezza: circa 850 km

Questo è il percorso più antico: per molti decenni fu l’unico percorso praticabile e il più facile da raggiungere anche via mare.

Cammino di Santiago del Nord - Mappa da Irun

A Irun in territorio spagnolo, dove il Rio Bidasoa divide Spagna e Francia, ecco che inizia il Cammino di Santiago del Nord, nella regione basca. Le due sponde del fiume sono unite dal Puente de Santiago, che prende il nome di Pont de Saint-Jacques sul lato francese.

Cosa ha spinto i pellegrini nella scelta del prediligere il cammino francese più a Sud è stato l’aspetto climatico. Benché l’originale sia molto suggestivo data la vicinanza all’oceano, questa stessa vicinanza rende il clima piuttosto instabile. Aggiungi gli impegnativi saliscendi caratteristici di questo percorso ed è facile capire perché la scelta sia cambiata.

In realtà è anche quello che presenta più varianti al suo interno, perché seguendo la linea costiera della Spagna del Nord a volte ci si trova a dover attraversare delle insenature scavate dall’Oceano. La scarsa disponibilità di barche e il costo di un passaggio obbligava molti pellegrini ad addentrarsi nell’entroterra allungando di svariati chilometri, cosa che avviene ancora oggi, soprattutto nella stagione invernale.

La lunghezza maggiore del cammino francese e l’obiettiva difficoltà, fanno di questo un cammino molto meno frequentato del fratello a Sud. Dal punto di vista dell’ospitalità si stanno facendo passi avanti, con ostelli che crescono in numero di anno in anno, ma per ora lo si può considerare ancora piuttosto avventuroso.

Sicuramente da valutare per quanti ricercano una prova più solitaria ed impegnativa o magari come secondo cammino, dopo aver affrontato il francese.

Per i collegamenti con Irun si può fare sempre base a Bayonne, arrivando fin qui in aereo o bus, molto più vicina di quanto non lo sia Saint- Jean Pied de Port.

 

Dove inizia il Cammino di Santiago portoghese

Dove inizia: Lisbona (Portogallo)

Lunghezza: circa 640 km

Nel XII secolo il Portogallo ottiene l’indipendenza dalla Spagna, e questo percorso è da allora l’icona dell’internazionalità di questa esperienza.

Cammino di Santiago Portoghese - Mappa da Lisbona

Questa volta è Lisbona dove inizia il Cammino di Santiago Portoghese, che si percorre con direzione Nord attraversando tutto il Portogallo.

Nonostante la facile altimetria, che lo rende il cammino più frequentato dopo quello francese, le indicazioni non sono frequenti come in quest’ultimo. Questo almeno fino a Porto, dove molte persone decidono di iniziare il cammino e percorrere i 260 km che li separano da Santiago.

Ancora di più sono i pellegrini che partono da Tui, camminando poco più dei 100 km necessari per ottenere la Compostela, sul tratto più facile di tutti i percorsi, davvero alla portata di tutti!

Per il Cammino portoghese è possibile seguire la variante centrale, più turistica e artistica, percorsa da più della metà dei pellegrini, oppure camminare lungo la costa, più selvaggia e meno trafficata, a te la scelta!

L’aereo per raggiungere Lisbona e Porto è ovviamente la scelta migliore.

Per Tui può essere comodo fare tappa a Vigo, sede di un aeroporto, stazioni di bus e treni, oppure volare su Porto.

Un’accortezza: ricorda che il Portogallo ha il fuso orario diverso dalla Spagna, quando attraversi il confine dovrai portare avanti l’orologio di un’ora!

 

Via de la Plata: per chi vuole fare sul serio!

Dove inizia: Siviglia (Spagna)

Lunghezza: circa 1000 km

Siviglia è la città dove inizia il Cammino di Santiago più lungo, si parla di un migliaio di km, dal Sud al Nord Ovest della Spagna, raccogliendo vari rami di percorsi provenienti dalle regioni dell’Est. Nel paese Granja de Moreruela il percorso si biforca ed è possibile ricongiungersi al francese oppure passando per Orense e arrivando a destinazione da Sud, la più frequentata.

Cammino di Santiago - Via de la Plata

Per capire l’origine di questo percorso dobbiamo tornare un momento ai romani e alle loro infrastrutture che resistettero a lungo nel tempo. Questa strada fu utilizzata dai suoi costruttori per controllare l’economia, e successivamente dagli arabi e dai re cattolici per conquistare e riconquistare la Spagna. Sopravvissuta fino ad un paio di secoli fa era l’affluente che portava i pellegrini del Sud a Santiago, sostituita poi con materiali più recenti ma seguendone sempre la traccia.

Di nuovo siamo di fronte ad un percorso che attraversa vari paesaggi e quattro dei grandi fiumi spagnoli. Non è una zona particolarmente popolosa che implica di dover fare i conti con una distanza notevole tra i vari paesi. Il che obbliga il pellegrino ad una limitata e accurata scelta delle tappe e dei rifornimenti, che è la difficoltà maggiore di questo percorso.

L’aereo è decisamente il mezzo ideale per arrivare a Siviglia dove, sulla mattonella di una casa a lato della Cattedrale, c’è il simbolo di inizio del Cammino.

 

Eccoti alla fine di questa analisi sui luoghi dove inizia il Cammino di Santiago e quali sono le tratte più famose.

Spero di averti schiarito le idee e se hai delle domande o se secondo te vanno integrate delle informazioni lasciami un commento, in ogni caso…

Buen Camino! 🙂

More from Giovanni Filippi

Da traduttrice a nomade digitale multitasking

Com’è la vita di una nomade digitale che fa la traduttrice mentre...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.