Assicurazione viaggio per Covid: è possibile essere coperti anche ora?

Durante questo strano 2020 abbiamo tutti scoperto molte cose che non ci saremmo mai aspettati:

  • che siamo in grado di stare in casa per mesi e, complessivamente, di non impazzire del tutto;
  • che ciò che davamo per scontato, come la libertà di viaggiare e di spostarci, non era affatto scontato;
  • e anche che quasi tutte le assicurazioni viaggio hanno una clausola, di quelle scritte in piccolo che nessuno legge, che esclude la copertura in caso di pandemia!

Una brutta sorpresa, soprattutto per chi era già in viaggio e non ha ricevuto l’aiuto che sperava. Per fortuna la maggior parte delle compagnie assicurative hanno comunque coperto i propri assicurati in caso questi abbiano contratto la malattia in viaggio, ma per quanto riguarda la possibilità di avere rimborsi per viaggi annullati o simili, niente – spariti in un baleno.

La possibilità di richiedere un rimborso (o un voucher) a compagnie aeree e operatori turistici è stata lasciata nelle mani dei singoli, come abbiamo visto in questo articolo.

E ora? Adesso che il Coronavirus non è più una novità, che il mondo ha ricominciato cautamente ad aprire le sue porte (qui la lista dei Paesi in cui viaggiare sicuri quest’estate) e che noi vorremmo ricominciare pian piano a viaggiare…cosa fare?

Esiste una assicurazione viaggio per Covid, che copra l’assicurato per tutte le evenienze e gli inconvenienti che possono essere legati a questa pandemia?

Purtroppo non c’è una risposta facile a questa domanda, che come spesso capita è “dipende“. Quasi tutte le compagnie assicurative si sono adattate in maniera più o meno adeguata alla nuova situazione e hanno introdotto dei cambiamenti interessanti nelle proprie polizze, ma quasi nessuna ha pensato ad una assicurazione contro il Covid che copra “in toto” l’assicurato.

Bisogna più che mai leggere molto bene TUTTE le clausole e assicurarsi di comprendere ogni elemento della polizza, così da non avere sorprese. Rimangono valide tutte le regole precedenti, con i consigli per scegliere la giusta assicurazione di viaggio che abbiamo dato più volte.

Solo che adesso bisogna aggiungere una domanda importante a quell’articolo, ovvero quella che tratteremo qui oggi:

L’assicurazione viaggio copre contro il Covid? Facciamo chiarezza

Prima di vedere chi copre cosa e di darti qualche consiglio per scegliere l’assicurazione giusta per viaggi ai tempi della pandemia, proviamo a fare chiarezza sui tipi di copertura offerti dalle assicurazioni viaggio per il Covid in base ai diversi “problemi” che questa complessa situazione può causare ai viaggiatori:

  • L’assicurazione viaggio per Covid copre le mie spese mediche e di rimpatrio se contraggo il Covid all’estero? , la maggior parte delle assicurazioni viaggio copre la malattia.
  • L’assicurazione viaggio per Covid copre se faccio la quarantena e devo sostenerne le spese? No, nella maggior parte dei casi questo non è coperto
  • Posso essere rimborsato dall’assicurazione di viaggio se devo annullare il viaggio perché risulto positivo al Coronavirus prima della partenza? Dipende, molte assicurazioni stanno iniziando a inserire questa voce nella copertura assicurativa per il Covid che offrono
  • Posso essere coperto se devo annullare il viaggio perché il Paese che devo visitare chiude le frontiere? Dipende, questo è molto variabile ma tipicamente bisogna sottoscrivere un’assicurazione annullamento apposita per il Covid perché sia coperta questa evenienza
  • Posso essere coperto dall’assicurazione annullamento se cambio idea prima della partenza perché sono spaventato per il Coronavirus? Questo no, in quasi nessun caso è possibile ricevere un rimborso se non ci sono motivi medici comprovati, a meno di non sottoscriverne una apposita (tipicamente molto costosa)
  • Posso essere rimpatriato a spese dell’assicurazione se voglio tornare in Italia anticipatamente causa Covid? No, solitamente il rimpatrio è previsto solo se le condizioni mediche dell’assicurato lo rendono necessario, o (per alcune polizze) in caso di decesso di un parente. In ogni caso, il rimpatrio è effettuato appoggiandosi al traffico aereo civile, quindi se dovesse succedere (come è stato per alcuni Paesi) che vengono cancellati tutti i voli aerei, l’assicurazione non potrebbe comunque aiutare.

copertura assicurativa covid

Qualunque assicurazione tu voglia sottoscrivere, controlla inoltre accuratamente le seguenti cose:

  1. la voce “esclusioni”: se in questo paragrafo appare in qualsiasi forma la parola “pandemia” o addirittura “epidemia” (puoi anche cercare nella pagina con CTRL+F), significa che qualora l’OMS dichiari il suddetto stato (cosa che con il Coronavirus è avvenuta, appunto) l’assicurazione non sarà tenuta a coprirti
  2. verifica cosa si intende con “escluse malattie preesistenti”: quasi tutte le assicurazioni hanno questa voce per tutelarsi in caso di pazienti con problemi cronici, che potrebbero approfittarsene. Alcune hanno fatto figurare il periodo di incubazione (se ci si ammala ancora in Italia) in questo modo, trovando la scusa per non coprire. In dubbio, chiedi a un operatore di verificare.
  3. Verifica le direttive del Ministero degli Esteri per quanto riguarda i Paesi che si possono o non si possono visitare: nessuna assicurazione ti coprirà se ti rechi in un Paese che è formalmente sconsigliato. Verifica sul sito della Farnesina Viaggiaresicuri.it.

Noi abbiamo (purtroppo o per fortuna) una lunga lista di esperienze con le assicurazioni viaggio, in particolare negli anni ne abbiamo testate diverse e con un paio ci siamo trovati bene in situazione di bisogno (qui la storia di un rimborso con WorldNomads, per esempio, e qui di quando l’assicurazione viaggio ci ha letteralmente salvato la vita).

Purtroppo, tra quelle che più apprezziamo ma a cui dobbiamo dare un giudizio negativo quando si tratta di copertura assicurativa contro il Coronavirus, c’è proprio WorldNomads:

WorldNomads copre contro il Covid? Purtroppo no

Ebbene, nonostante negli anni si sia posizionata come una delle migliori, specialmente per quanto riguarda i viaggi a lungo termine e quelli sportivi, in occasione della pandemia WorldNomads non si è dimostrata all’altezza della situazione.

Come si legge chiaramente sul sito alla sezione FAQ di questa assicurazione viaggio, per il Covid quasi tutto è escluso dalla copertura!

Nella lista delle esclusioni infatti è chiaramente menzionata la voce “epidemics“, quindi in caso di epidemia/pandemia la copertura non risulta valida.

 

Un bel problema per gli affezionati di WorldNomads…la buona notizia però è che non sono tutti così, ad esempio Chapka, il broker assicurativo che abbiamo usato nel nostro ultimo viaggio, ha modificato le sue polizze per adattarsi alla situazione.

persona in pericolo assicurazione

Assicurazione viaggio per Covid: le polizze Chapka che ti fanno viaggiare più sereno

Chapka è un broker assicurativo, ovvero un intermediario tra la compagnia assicurativa e il cliente.

Ciò significa che sarà possibile interfacciarsi con un servizio clienti dedicato ed esterno alla compagnia assicurativa stessa, che sarà in grado di dare supporto in caso di controversie con quest’ultima.

Tra i vantaggi che ci hanno fatto apprezzare Chapka:

  • servizio clienti molto disponibile per aiutare a capire il contratto e per la sottoscrizione – risponde alle mail entro 24 ore ed è in italiano;
  • Trasparenza dei contratti: è facile capire ciò che è coperto o no;
  • Le assicurazioni sono conformi per le richieste di visti come Russia, Mongolia, Cina, ecc;
  • Il rientro anticipato in caso di decesso/ricovero grave di un parente non copre solo i genitori e i figli, ma anche i nonni!
  • Coprono sport come: immersione subacquea, surf, kitesurf, trekking senza limite di altitudine…
  • Hanno un contratto per i viaggi di lunga durata, Cap Avventura, che può essere sottoscritto dall’estero, senza bisogno di tornare in Italia;

 

Ok, ma veniamo al dunque: che tipo di assicurazione viaggio offrono per il Coronavirus?

  1. SPESE MEDICHE COPERTE IN CASO DI COVID-19: coprono le spese mediche su tutti i contratti, tranne se l’assicurato ha intrapreso un viaggio contro le direttive del Ministero degli Affari Esteri del suo paese di residenza.
  2. ANNULLAMENTO PER LA CANCELLAZIONE DEL VIAGGIO PRIMA DELLA PARTENZA: Cap Annullamento è la polizza aggiuntiva che copre se l’assicurato viene contagiato dal Covid19 prima della partenza e se l’accesso all’imbarco è stato rifiutato dopo un controllo termico (o un altro controllo sanitario) effettuato dalle autorità o dal trasportatore;

Ciò che purtroppo non è quindi coperto è l’aspetto di cancellazione del viaggio per motivi esterni, legati alla pandemia. Se, per esempio, dovessimo viaggiare in un Paese che, proprio prima della nostra partenza, va in lockdown, la polizza non prevederebbe il rimborso.

Se ti interessa capire meglio cosa includono e cosa no, qui trovi tutte le informazioni delineate in modo estremamente chiaro.

 

Al di fuori di queste due compagnie, che ci sentiamo di consigliare perché le abbiamo provate, dalle nostre ricerche non risulta che qualche altra assicurazione stia emettendo polizze particolarmente convenienti a copertura delle situazioni legate al Coronavirus. Nella maggior parte dei casi, le inclusioni/esclusioni sono quelle sopra.

 

Serve quindi avere l’assicurazione viaggio durante un periodo come quello del Coronavirus?

A nostro parere, a maggior ragione sì. La cosa più importante è la salute, specialmente in viaggio, e sapere di avere un interlocutore con cui parlare in caso che le cose si complichino fa tutta la differenza del mondo. 

 

Cosa ne pensi? Se sei al corrente di altre compagnie di assicurazione viaggio che copre il Covid, faccelo sapere nei commenti e saremo felici di andare a verificare e consigliarla ai lettori 🙂

 

Un abbraccio,

Ilaria

Written By
More from Ilaria Cazziol

Perché percorrere la transiberiana? Elogio del viaggio lento

Perché mai qualche matto dovrebbe decidere di percorrere la transiberiana? A ragionarci...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.