Vacanze avventura: idee e modalità alternative nel 2020

vacanze avventura alternative

Parliamoci chiaro: sarà un anno particolare in fatto di viaggi. Lo è stato finora, con la maggior parte del mondo in un lock-down quasi totale, e continuerà presumibilmente così per diversi mesi.

E mentre ci prepariamo ad affrontare un’estate di viaggi locali, principalmente in Italia ed Europa, la grande domanda è: come riuscire a vivere viaggi avventura degni di nota anche quest’anno? Possiamo riuscire a viaggiare come piace a noi, facendo qualcosa di nuovo, scoprendo luoghi e persone autentiche, nonostante le restrizioni e le difficoltà di questo mondo post-pandemia?

La buona notizia è che SI’: viaggiare è più bello che mai.

Dobbiamo reinventare il modo in cui lo facciamo (e forse, come ho scritto in questo articolo, non è un male). Possiamo scoprire i posti vicino a casa che abbiamo sempre dato per scontato, come la Lombardia; oppure se non riesci a prenderti delle vere e proprie vacanze, finalmente potresti almeno sperimentare per un po’ i piccoli piaceri dei nomadi digitali andando a lavorare da qualche località amena, ora che il mondo ha scoperto la possibilità di lavorare da remoto.

E le vacanze avventura? Come dovrebbero essere nel 2020 per farci stare tranquilli, in forma e soddisfare i nostri desideri di scoperta?

 

Vacanze avventura nel 2020: la ricetta perfetta

Quest’anno l’avventura potrebbe non venire da mete esotiche, ma dal modo in cui decidiamo di passare le vacanze. La buona notizia, se sei un amante delle vacanze avventurose, è che questo è il momento giusto per te: avrai molte più opzioni di quante non ne avrebbero per esempio i viaggiatori che amano le città d’arte e i musei.

Per noi appassionati di avventura e di natura, infatti, la strada è spianata: esplorare mete insolite, soprattutto con mezzi che permettano autonomia, è l’idea migliore per viaggiare quest’anno.

Nel corso degli anni, ne abbiamo fatti molti e abbiamo potuto sperimentare i pro e i contro di diverse modalità di fare vacanze avventura, per cui ora vogliamo proporti 4 modalità bellissime per scoprire il mondo (anche se magari resti dietro casa) quest’anno.

 

Vacanze avventura a piedi: trekking e vacanze in tenda

vacanze in tenda

La prima modalità è probabilmente la più semplice: non prevede niente se non tanta voglia di esplorare, una buona dose di adattabilità e un po’ di allenamento nelle gambe.

Si possono scoprire luoghi incredibili facendo viaggi a piedi, ci sono percorsi poco frequentati e ricchi di sorprese tutti da esplorare. Ci si può dare una meta da raggiungere in un viaggio a tappe, o semplicemente scegliere una zona che ci piace ed esplorarne i dintorni.

 

Ci sono tantissimi Cammini in Italia, per esempio, meno noti di quello di Santiago forse ma non meno interessanti dal punto di vista paesaggistico e anche spirituale.

Oppure si può prendere la macchina, scegliere una regione da esplorare, come la verdissima Umbria, e dopo aver riempito il bagagliaio di viveri e magari di tenda e sacco a pelo, partire. Il classico Road-Trip!

Serve qualche piccolo investimento in attrezzatura da campeggio, certo, ma se viaggi in estate e con temperature calde non spenderai nemmeno tanto.

Scegli percorsi al tuo livello, senza voler strafare se non hai mai fatto un trekking in vita tua. Ma non preoccuparti nemmeno troppo di ciò che non sai fare: scoprirai che camminare è l’attività più naturale del mondo! 🙂

 

Viaggi in camper: portarsi dietro la casa nel proprio viaggio avventura

camper notte

Pare che questo sarà l’anno dei camper. E come dargli torto?

Sono una soluzione fantastica per esplorare al meglio ma al contempo rimanere isolati e non esporsi a rischi. Viaggiare in camper permette di spostarsi anche di parecchi chilometri al giorno senza però dover cambiare ogni volta alloggio, e senza rinunciare alla comodità di una casa.

Certo, lo spazio è poco, e l’adattabilità richiesta è comunque tanta, ma un camper è un monolocale su ruote che ti permette di avere tutto con te nel tuo viaggio avventura.

Quali sono i contro?

Innanzitutto, il costo: chi crede che viaggiare in camper sia economico non ha fatto i conti con la realtà. L’affitto del mezzo è spesso il primo ostacolo di prezzo, anche se ci sono siti come Yescapa per lo scambio tra privati che hanno prezzi più abbordabili. Considera comunque almeno 60 euro al giorno.

A questo va aggiunta la benzina e, a meno che tu non riesca ad andare davvero in posti isolati, il prezzo da pagare per sostare nelle aree attrezzate. In Italia e in gran parte d’Europa è vietato fermarsi liberamente in camper.

Inoltre guidare questi bestioni non è facilissimo: o meglio, lo è una volta prese le misure, ma all’inizio può fare paura!

 

Vacanze avventura in barca: house boat sui fiumi europei

houseboat in camargue

Un’altra esperienza bellissima che ho vissuto è quella dell’House Boat. Si tratta di chiatte o, più spesso, di piccoli motoscafi cabinati che si possono guidare senza patente nautica su alcuni fiumi europei, utilizzandoli un po’ come un camper sull’acqua.

Un’esperienza davvero unica! Io l’ho provata in Francia, in Camargue, la bellissima regione del sud famosa appunto per i suoi canali a pochi passi dal mare, con Le Boat

Anche questa è una modalità fantastica per vivere un viaggio avventuroso senza rinunciare al comfort, ma i contro sono un po’ gli stessi del camper.

Da aggiungere, in questo caso, c’è il tema della difficoltà di navigare in un fiume: queste imbarcazioni vengono noleggiate senza patente ma abbiamo subito scoperto che guidarle è più difficile di quanto si possa pensare. Tra la corrente e la complessità delle manovre, abbiamo finito per evitare completamente i porti e fermarci sempre “in maniera selvaggia”.

 

Vacanze avventura e volontariato: è sempre il momento giusto per supportare gli altri!

fare volontariato all'estero senza pagare

Nell’ultimo periodo fare vacanze che ci facciano stare a contatto con gli altri è diventato più complicato e rischioso. In molti hanno visto in questa pandemia addirittura la fine della Sharing Economy che noi tanto amiamo e utilizziamo per viaggiare.

Noi però non siamo d’accordo: molte cose dovranno essere fatte in modo diverso nel 2020, ma non per questo non potranno essere fatte.

Una di queste è il volontariato: le vacanze con i work-exchange secondo me sono uno dei modi più belli di utilizzare il proprio tempo…e se forse oggi non tutti se la sentono di andare a lavorare in un ostello o di fare qualcosa che presupponga il contatto con tante persone, questo non significa che non si possa fare volontariato con gli animali, o con una famiglia. Ci sono tantissimi host su Workaway e Worldpackers (con cui c’è uno sconto di 20$ sull’iscrizione) che hanno bisogno di una mano in questo periodo più che mai, e viaggiare con un contatto locale è un ottimo modo per stare più in sicurezza e sentirci comunque a casa!

Se vuoi scoprire come viaggiare così con i siti di work-exchange, qui c’è tutto ciò che hai bisogno di sapere.

 

Questi sono 4 modi di fare vacanze avventura che abbiamo provato sulla nostra pelle negli ultimi anni, e che reputiamo perfetti per questa fase post-Coronavirus in cui può essere sensato viaggiare con un pizzico di attenzione in più. E farlo in questi modi lo rende non solo possibile ma anche bello e divertente!

Tu cosa sceglierai per la tua estate? Hai altri consigli?

Faccelo sapere nei commenti.

 

Un abbraccio,
Ilaria

Written By
More from Ilaria Cazziol

Couchsurfing vs Workaway: qual è meglio?

C’è una domanda che durante le interviste ai viaggiatori solo andata per...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.